News Cinema

Gian Maria Volontè: a Roma due giornate per ricordare il grande attore

25

Nel 25esimo anniversario della scomparsa, il 9 e 10 dicembre alla Casa del cinema e al cinema Farnese proiezioni e dibattiti e ingresso libero.

Gian Maria Volontè: a Roma due giornate per ricordare il grande attore

Molti dei più giovani non lo conosceranno, ma Gian Maria Volonté è stato un vero e proprio gigante, come attore e come uomo impegnato nella vita sociale e politica. Dai western all'italiana al cinema di impegno civile, la sua impronta appassionata sulla nostra cultura è rimasta indelebile ed è con piacere che comunichiamo che, 25 anni dopo la sua morte, gli verranno dedicate due giornate alla Casa del cinema e al cinema Farnese di Roma:

Nel 25° anniversario della scomparsa di Gian Maria Volonté, Roma ricorda il grande attore con due giornate di proiezioni, dibattiti e incontri. L'omaggio a uno dei più grandi attori del Novecento, per coltivarne la lezione e la memoria, è una iniziativa promossa dalla Scuola d'Arte Cinematografica “Gian Maria Volonté”, dal Centro Sperimentale di Cinematografia, dalla manifestazione annuale “La Valigia dell'Attore” (intitolata a Volonté), dalla rassegna “Io Sto con Volonté” e dal gruppo “Memoria Volonté”, con il sostegno di Regione Lazio, Lazio Crea, Artisti 7607, Museo Nazionale del Cinema, Movietime, AAMOD, Casa del Cinema.

Lunedì 9 dicembre alle 15.30 sarà proiettato, presso la Casa del Cinema di Roma, il capolavoro di Giuliano Montaldo Sacco e Vanzetti (1971), nella versione restaurata nel 2017. A seguire si terrà una tavola rotonda cui parteciperà lo stesso regista, oltre a studiosi e testimoni del lavoro di Volonté come Felice Laudadio, Roberto Andò, Fabrizio Deriu, Franco Montini, Giovanni Savastano, Roberto Cicutto e Michele Riondino con la moderazione di Fabio Ferzetti.

Martedì 10 dicembre, presso il Cinema Farnese, sarà presentata in prima visione a Roma, in una matinée per gli studenti e la sera alle 20.30 per il pubblico, la copia restaurata del film di Elio Petri A ciascuno il suo (1967), esordio del fertile e duraturo rapporto tra il regista e Volonté. Il restauro è stato curato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino e da Movietime nel 2019, in collaborazione con il festival La Valigia dell'attore e la Scuola Volonté. Nel pomeriggio, alle 17, il reading di Alessandra Magrini, con Antonio Carboni alla chitarra e Federico Fiume, dal titolo “Io sto con Volonté” introdurrà la proiezione del documentario La tenda in piazza (1971) di Gian Maria Volonté e della documentazione inedita del funerale del grande attore, Ciao Gian Maria, l’ultimo saluto (1994), a cura di Giovanna Gravina Volonté e Babak Karimi. Partecipano Flavio Bucci e Boris Sollazzo.  La proiezione per il pubblico di A ciascuno il suo sarà seguita da un incontro con  Sergio Toffetti, Paola Petri, Giovanna Gravina Volonté, Antonio Medici, Anna Ferzetti e Cinzia Mascoli in rappresentanza di Artisti 7607 Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.



  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming