Film Animazione

I migliori Film Animazione. Per ognuno, troverai anche una scheda sul film contenente la trama, gli attori, il Trailer italiano e la foto gallery, articoli, news e le informazioni sulla produzione e backstage.

share
Trovate 1239 film in archivio
Il Re Leone
Il Re Leone
The Lion King
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1994
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Roger Allers
La città incantata
La città incantata
Sen To Chihiro No Kamikakushi
  • GENERE: Animazione, Avventura, Fantasy
  • ANNO: 2001
  • NAZIONALITA': Giappone
  • REGIA: Hayao Miyazaki
Il Re Leone 3D
Il Re Leone 3D
The Lion King 3D
  • GENERE: Animazione, Avventura, Musicale
  • ANNO: 2011
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Roger Allers
WALL•E
WALL•E
WALL-E
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 2008
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Andrew Stanton
Nightmare Before Christmas
Nightmare Before Christmas
Tim Burton's The Nightmare Before Christmas
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1993
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Henry Selick
Up
Up
Up
  • GENERE: Animazione, Avventura, Commedia
  • ANNO: 2009
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Bob Peterson
Fantasia
Fantasia
Fantasia
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1940
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: James Algar
Il castello errante di Howl
Il castello errante di Howl
Hauru no ugoku shiro
  • GENERE: Fantasy, Animazione
  • ANNO: 2004
  • NAZIONALITA': Giappone
  • REGIA: Hayao Miyazaki
La bella e la bestia
La bella e la bestia
Beauty and the beast
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1991
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Gary Trousdale
LA SPADA NELLA ROCCIA
LA SPADA NELLA ROCCIA
THE SWORD IN THE STONE
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1963
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Wolfgang Reitherman
Toy Story - Il mondo dei giocattoli
Toy Story - Il mondo dei giocattoli
Toy Story
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1995
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: John Lasseter
Robin Hood
Robin Hood
Robin Hood
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1973
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Wolfgang Reitherman
Chi ha incastrato Roger Rabbit?
Chi ha incastrato Roger Rabbit?
WHO FRAMED ROGER RABBIT
  • GENERE: Animazione, Azione, Commedia, Family, Fantasy, Thriller
  • ANNO: 1988
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Robert Zemeckis
Toy Story 3 - La grande fuga
Toy Story 3 - La grande fuga
Toy Story 3
  • GENERE: Animazione, Azione, Avventura, Commedia
  • ANNO: 2010
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Lee Unkrich
Aladdin
Aladdin
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1992
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Ron Clements
Monsters & Co.
Monsters & Co.
Monsters, Inc.
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 2001
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Lee Unkrich
Alla ricerca di Nemo
Alla ricerca di Nemo
Finding Nemo
  • GENERE: Animazione, Avventura, Commedia
  • ANNO: 2003
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Andrew Stanton
Hercules
Hercules
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1997
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Ron Clements
Ratatouille
Ratatouille
Ratatouille
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 2007
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Brad Bird
Alice nel paese delle meraviglie
Alice nel paese delle meraviglie
Alice in Wonderland
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1951
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Clyde Geronimi
Inside Out
Inside Out
Inside Out
  • GENERE: Animazione, Commedia
  • ANNO: 2015
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Pete Docter
Mulan
Mulan
Mulan
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1998
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Barry Cook
Gli Aristogatti
Gli Aristogatti
The Aristocats
  • GENERE: Animazione
  • ANNO: 1970
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Wolfgang Reitherman
Le avventure di Peter Pan
Le avventure di Peter Pan
Peter Pan
  • GENERE: Animazione, Avventura
  • ANNO: 1953
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Clyde Geronimi

Film animazione

Si potrebbe dire che l'animazione nasca ancora prima del cinema, con le lanterne magiche che simulavano il movimento con una rotazione di disegni, a metà del '600. Ma non esageriamo: l'animazione come noi l'intendiamo nasce col cinema. George Melies stesso nei primi del '900 compie i primi esperimenti col passo uno o “stop motion”, scattando singoli fotogrammi che, in sequenza, regalano movimento a oggetti inanimati. L'animazione disegnata vede i suoi natali a metà degli anni Dieci, con gli storici primi esperimenti dell'illustratore Winsor McCay (Gertie the Dinosaur nel 1914), e nello stesso anno con la creazione del rodovetro: un foglio trasparente sul quale disegnare il singolo fotogramma da scattare, posto su uno sfondo che rimane fisso. Intrecciandosi con l'estetica delle comiche del muto, il cartoon in America esplode tra il 1918 e il 1919, quando i fratelli Fleischer creano Koko the Clown e nasce il gatto Felix, ad opera di Otto Messmer e Pat Sullivan.
Walt Disney comincia ad agire nei primi anni Venti e crea Topolino nel 1928, legandolo alla magia del primo cinema sonoro. In Europa Lotte Reiniger nel 1926 realizza il primo lungometraggio animato (in decoupage, figure ritagliate), Le avventure del Principe Achmed, seguita poco dopo da Ladislas e Irene Starevich, che dal 1929 al 1937 danno vita al lungo in stop-motion Una volpe a corte.

Negli Stati Uniti in quegli anni sboccia nel frattempo la cosiddetta Golden Age del cartoon, dalla metà degli anni Trenta a ben oltre la metà dei Quaranta, sublimata dalla pietra miliare Biancaneve e i sette nani (1937) della Disney: oltre a Walt, operano altri geni della matita, e siamo costretti a notare solo i più importanti. C'è la Warner Bros e la sua Termite Terrace di geni come Chuck Jones, Tex Avery e Friz Freleng, con la scuderia comprendente Bugs Bunny e Daffy Duck; alla MGM ci sono Tom e Jerry, creati da Hanna & Barbera, prima di mettersi in proprio. Presso lo studio dei Fleischer, si lavora sodo sul grande successo del Popeye animato. Il trauma della II Guerra Mondiale e la necessità di film di propaganda smuovono l'animazione straniera nei Quaranta, portando per esempio il Giappone al primo lungo (Momotaro's Divine Sea Warriors del 1944) e ai nostrani La rosa di Bagdad e I fratelli dinamite, entrambi ultimati nel 1949.

Gli anni Cinquanta sono un periodo di transizione, nel quale nasce l'animazione per la tv, ormai concorrente del cinema: i cortometraggi cinematografici diminuiscono progressivamente in funzione delle produzioni per il piccolo schermo (la prima è Crusader Rabbit del 1949). Al cinema l'animazione sopravvive per le grandi produzioni come La bella addormentata nel bosco della Disney (1959), mentre i cartoon in tv esplodono negli anni Sessanta in tutto il mondo: in America con la scuderia di Hanna & Barbera (Braccobaldo, Scooby, Yogi), in Italia con il nostro Carosello (Bruno Bozzetto, la Gamma Film, i fratelli Pagot). In Giappone nasce nel 1962 l'anime, con l'adattamento del manga Astro Boy, curato dal suo autore Osamu Tezuka.

Gli anni Settanta e la prima metà degli Ottanta sono il periodo più nero dell'animazione mainstream: l'animazione tv scende di qualità tecnica e artistica, con dubbi appalti all'estero, chiude il nostro Carosello, e la controcultura prende piede. I lavori di Ralph Bakshi come Fritz il gatto (1972) parlano agli adulti, mentre la Disney, orfana di Walt, tira la cinghia. Solo in Giappone l'anime conosce il suo primo periodo d'oro, diventando tra un Mazinga, un Lupin e una Candy Candy il punto di riferimento di una generazione rimasta orfana di Braccobaldo.

Dopo il picco di crisi a metà degli anni Ottanta, l'animazione al cinema ridiventa un vero business con il Rinascimento Disney, che per convenzione si fa partire da La sirenetta (1989), anticipato l'anno prima dall'exploit della tecnica mista di Chi ha incastrato Roger Rabbit (1988). Ai grandi incassi disneyani (Il re leone è del 1994), si affianca il trionfo di prodotti di vasto successo trasversale: si vedano le provocazioni dei Simpson e South Park, ma anche l'ascesa di Hayao Miyazaki e dello Studio Ghibli in Giappone. Prima ancora che i concorrenti della Disney siano in grado di riavviare in modo omogeneo i cartoon a mano libera, nel 1995 l'esperimento di Toy Story targato Pixar impone una virata verso l'animazione in CGI: una rivoluzione che nei successivi vent'anni lascia a scontrarsi sul campo del largo budget principalmente la Pixar, i Walt Disney Animation Studios, l'Illumination Entertainment di Cattivissimo Me e Minions, e la Sony Pictures Animation. Parallelo a questo mercato, resiste un fermento di gran qualità nell'ambito della stop-motion e dei film animati a budget più basso. Grazie a un interesse verso l'animazione che ormai, fortunatamente, non si assopisce più, anche lavori come La mia vita da zucchina riescono nel bene a farsi notare, mentre l'anime sempreverde continua a vantare il suo infinito stuolo di animatori.