Film Azione

I migliori Film Azione. Per ognuno, troverai anche una scheda sul film contenente la trama, gli attori, il Trailer italiano e la foto gallery, articoli, news e le informazioni sulla produzione e backstage.

share
Trovate 1825 film in archivio
I SETTE SAMURAI
I SETTE SAMURAI
SHICHININ NO SAMURAI
  • GENERE: Azione, Drammatico
  • ANNO: 1954
  • NAZIONALITA': Giappone
  • REGIA: Akira Kurosawa
Blade Runner
Blade Runner
Blade Runner
  • GENERE: Azione, Fantascienza
  • ANNO: 1982
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Ridley Scott
Apocalypse Now
Apocalypse Now
Apocalypse Now
  • GENERE: Avventura, Azione, Drammatico, Guerra
  • ANNO: 1979
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Francis Ford Coppola
Guerre stellari
Guerre stellari
Star Wars
  • GENERE: Avventura, Azione, Fantascienza, Fantasy
  • ANNO: 1977
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: George Lucas
Lo chiamavano Jeeg Robot
Lo chiamavano Jeeg Robot
Lo chiamavano Jeeg Robot
  • GENERE: Azione, Drammatico
  • ANNO: 2015
  • NAZIONALITA': Italia
  • REGIA: Gabriele Mainetti
Il buono, il brutto, il cattivo
Il buono, il brutto, il cattivo
  • GENERE: Azione, Drammatico, Western
  • ANNO: 1966
  • NAZIONALITA': Italia, Spagna
  • REGIA: Sergio Leone
Il cavaliere oscuro
Il cavaliere oscuro
The Dark Knight
  • GENERE: Azione, Fantasy
  • ANNO: 2008
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Christopher Nolan
1997: Fuga da New York
1997: Fuga da New York
Escape from New York
  • GENERE: Azione
  • ANNO: 1981
  • NAZIONALITA': USA, Gran Bretagna
  • REGIA: John Carpenter
Rambo
Rambo
First Blood
  • GENERE: Azione
  • ANNO: 1982
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Ted Kotcheff
King Kong
King Kong
King Kong
  • GENERE: Fantasy, Avventura, Azione, Drammatico
  • ANNO: 1976
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: John Guillermin
Kill Bill: volume 1
Kill Bill: volume 1
Kill Bill: Vol. 1
  • GENERE: Drammatico, Thriller, Azione
  • ANNO: 2003
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Quentin Tarantino
Django Unchained
Django Unchained
Django Unchained
  • GENERE: Azione, Western
  • ANNO: 2013
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Quentin Tarantino
Thelma & Louise
Thelma & Louise
Thelma & Louise
  • GENERE: Azione, Drammatico
  • ANNO: 1991
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Ridley Scott
The Blues Brothers
The Blues Brothers
  • GENERE: Azione, Commedia, Musicale
  • ANNO: 1980
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: John Landis
Kill Bill volume 2
Kill Bill volume 2
Kill Bill: Vol. 2
  • GENERE: Drammatico, Thriller, Azione
  • ANNO: 2004
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Quentin Tarantino
Terminator
Terminator
The Terminator
  • GENERE: Azione, Thriller
  • ANNO: 1984
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: James Cameron
Fight Club
Fight Club
Fight Club
  • GENERE: Drammatico, Azione
  • ANNO: 1999
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: David Fincher
Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno
Il Cavaliere Oscuro - Il Ritorno
The Dark Knight Rises
  • GENERE: Azione, Fantasy, Thriller
  • ANNO: 2012
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Christopher Nolan
Atto di forza
Atto di forza
Total Recall
  • GENERE: Azione, Thriller
  • ANNO: 1990
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Paul Verhoeven
Bastardi senza gloria
Bastardi senza gloria
Inglourious Basterds
  • GENERE: Guerra, Avventura, Azione
  • ANNO: 2009
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Quentin Tarantino
Watchmen
Watchmen
Watchmen
  • GENERE: Avventura, Azione, Fantascienza, Thriller
  • ANNO: 2008
  • NAZIONALITA': Gran Bretagna, USA, Canada
  • REGIA: Zack Snyder
V per Vendetta
V per Vendetta
V for Vendetta
  • GENERE: Azione, Fantascienza
  • ANNO: 2005
  • NAZIONALITA': USA, Gran Bretagna, Germania
  • REGIA: James McTeigue
L'Impero colpisce ancora
L'Impero colpisce ancora
The Empire Strikes Back
  • GENERE: Fantascienza, Avventura, Azione
  • ANNO: 1980
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: Irvin Kershner
The Karate Kid - Per vincere domani
The Karate Kid - Per vincere domani
The Karate Kid
  • GENERE: Drammatico, Family, Azione
  • ANNO: 1984
  • NAZIONALITA': USA
  • REGIA: John G. Avildsen

Film azione

I film d'azione sono un genere e un sottogenere cinematografico allo stesso tempo. Agli albori del cinema azione era sinonimo di avventura e i film realizzati in questa categoria rispondevano a un preciso paradigma: un eroe dalle molte risorse con uno spiccato senso di onore e giustizia, una damigella in difficoltà, i più deboli da soccorrere e un ignobile figuro da sconfiggere. Naturalmente la letteratura precede il cinema nel raccontare storie avventurose, peraltro tutte trasposte sul grande schermo fino ai giorni nostri. Gli storici della settima arte fanno risalire la prima opera del genere al cortometraggio americano The Great Train Robbery del 1903, a sua volta ispirato da un film di cinque minuti britannico intitolato A Daring Daylight Burglary dello stesso anno. Quella rapina al treno è considerata la prima opera western con uno stile di regia innovativo e riconoscibile per i successivi film d'azione.

Il primo attore identificabile come eroe di celluloide è Douglas Fairbanks. Negli anni 20 era lui lo swashbuckler, spavaldo spadaccino, eroe del cinema muto in film quali Il segno di Zorro, I tre moschettieri, Robin Hood e Il ladro di Bagdad, un ruolo rilevato dieci anni più tardi con l'avvento del sonoro da Errol Flynn. Le esotiche ambientazione di quelle avventure servivano al meglio il contesto favolistico, quasi sempre in costume e allestite in un periodo storico tra rinascimento e illuminismo. Anche la giungla non avrebbe fascino senza i muscoli del Tarzan di Johnny Weissmuller, primo degli atleti prestati al cinema. Tenendo presente che l'azione nel periodo del muto si è vista anche in rocambolesche sequenze del cinema comico, negli anni 40 e 50 l'avventura si espande nei contesti narrativi western di cui John Wayne incarna il rude ma generoso eroe. Parallelamente, mentre Alfred Hitchcock fa inseguire Cary Grant da un aereo nel mezzo del nulla, il peplum conquista il pubblico. I film in spada e sandalo, dopo le primissime apparizione negli anni 10, diventano kolossal tra storia e mitologia con, tra gli altri, Quo Vadis?, Ben-Hur, I dieci comandamenti e Le fatiche di Ercole.

Seduttivo, virile, un duro con la il pugno e la battuta pronta, è la nuova immagine dell'eroe cinematografico grazie al primo James Bond di Sean Connery. La saga, che dal 1962 ad oggi va ben oltre la ventina di titoli, dà una nuova forma all'azione con film dal ritmo sempre più serrato, inseguimenti d'auto, gadget sofisticati, sparatorie e lotte a mani nude. 007 però resta saldo nel suo mondo favolistico, mentre negli anni 70 l'azione si sposta nel più realistico territorio urbano con storie di poliziotti consumati dal loro sporco lavoro. Gene Hackman ne Il braccio violento della legge, Roy Scheider in Squadra speciale e Clint Eastwood nel ruolo dell'Ispettore Callaghan sono i cowboy moderni nei bassifondi delle metropoli. Ad aprire le danze era stato Steve McQueen in Bullitt nel 1968, ma dell'attore non bisogna dimenticare l'avventura di qualche anno prima in uno dei miglior film del filone di guerra, La grande fuga. Sempre negli anni 70 l'occidente inizia ad appassionarsi alle arti marziali di Hong Kong, offrendo a Bruce Lee l'occasione di farsi conoscere anche a Hollywood. È merito di Chuck Norris invece la fusione tra arti marziali e film polizieschi come in La polvere degli angeli.

L'azione/avventura negli anni 80 rappresenta un mondo che vive di luce propria, nonostante quasi tutti i film abbiano un debito di riconoscenza verso il cinema del passato. Star Wars è un peplum nello spazio, Indiana Jones è un James Bond con frusta e cappello, Rambo è un veterano di guerra in un contesto urbano e ostile. I sottogeneri iniziano a mescolarsi e grazie a Walter Hill nasce la variante action-comedy del poliziesco, 48 ore, definito il primo buddy cop movie che ha ispirato altre pietre miliari come Arma letale. Ma questa è la decade di Sylvester Stallone e Arnold Schwarzenegger, due leggende del cinema d'azione qualunque declinazione esso abbia avuto, carcerario, sportivo, fantascentifico, eccetera. Il genere invece ha subito un nuovo impulso con Die Hard nel 1988, lanciando Bruce Willis, all'epoca noto attore di una sit-com romantica. Tanto il buddy movie quanto il solitario eroe che capovolge le sorti della situazione hanno avuto e continuano ad avere innumerevoli imitazioni/omaggi. La crescente innovazione tecnologica nella computer grafica invece ha scatenato la fantasia di alcuni autori, più che benevoli a costruire film intorno a singole sequenze d'azione. Il genere catastrofico arriva da qui. Il pretesto può avere la forma di alieni invasori, profezie, vulcani, meteoriti, non importa purché la sostanza sia fatta di apocalittiche scene di distruzione.

La CGI dunque inizia a tenere banco negli anni 90. Come per tutte le cose, l'abuso non aiuta ma senza di essa non esisterebbe Jurassic Park. Questo è anche il periodo della nascita di un sottogenere oggi imperante, quello dei cinecomic. Dopo il Superman del 1978, il Batman di Tim Burton del 1989 diventa iconico più per la visione del regista che per la sua natura di fumetto trasposto al cinema. Bisogna attendere una decina d'anni con l'arrivo degli X-Men per compiere un altro passo verso la florida eplosione al box office dei supereroi con i colorati film della Marvel e quelli della DC Comics dai toni dark. Un discorso a parte meriterebbe il Batman di Christopher Nolan, un regista che usa l'azione per arricchirire le trame rompicapo dei suoi film.

Oggi gli action film continuano a viaggiare su strade molto diverse tra loro. L'alto budget con ampio uso di CGI (peraltro eccellente) dei Transformers, si affianca al mix di tecniche di Fast & Furious che punta molto alla coralità del cast, nel quale recitano le action star più seguite ai tempi dei social media, come Vin Diesel, Dwayne Johnson e Jason Statham. Sulla scia dei blockbuster proseguono anche le avventure di Tom Cruise in Mission Impossible, quando non in Jack Reacher, o del redivivo James Bond con Daniel Craig. Ma il fascino dell'uomo solo, o donna sola, non morirà mai, grazie anche a grandi intepretazioni come quelle di Liam Neeson in Taken, di Keanu Reeves in John Wick, di Angelina Jolie in Salt, di Charlize Theron in Bionda atomica.