Tre colonne in cronaca

Tre colonne in cronaca

( Tre colonne in cronaca )
Voto del pubblico
Valutazione
3.3 di 5 su 3 voti
Regista: Carlo Vanzina
Genere: Drammatico
Anno: 1989
Paese: Italia
Durata: 100 min
Distribuzione: PENTA DISTRIBUZIONE (1990) - PENTAVIDEO, MEDUSA VIDEO
Tre colonne in cronaca è un film di genere drammatico del 1989, diretto da Carlo Vanzina, con Joss Ackland e Senta Berger. Durata 100 minuti. Distribuito da PENTA DISTRIBUZIONE (1990) - PENTAVIDEO, MEDUSA VIDEO.
Genere: Drammatico
Anno: 1989
Paese: Italia
Durata: 100 min
Formato: PANORAMICA A COLORI
Distribuzione: PENTA DISTRIBUZIONE (1990) - PENTAVIDEO, MEDUSA VIDEO
Fotografia: Luigi Kuveiller
Produzione: C.B GROUP-TIGER CINEMATOGRAFICA; PIXIT, RETEITALIA

TRAMA TRE COLONNE IN CRONACA

Nel potente quotidiano di proprietà di Petroni, il direttore, Landolfi, è un uomo scaltro e ambiguo pronto a tutto pur di mantenere il suo posto di comando. Ma a mettere in crisi l'organo di stampa interviene, tramite intermediari poco raccomandabili, l'on. Spanò che vorrebbe impadronirsi del giornale. Costui si serve di un terrorista libanese, Bassouri, e di un cinico faccendiere, Leporino, per raggiungere il suo scopo. Bassouri ordina di eliminare un agente di borsa, un certo Bonaveri, e la stessa ragazza araba che l'aveva ucciso, perchè minacciavano i piani di Spanò. Leporino, dal canto suo, si appoggia sia a Peter, un ricco imprenditore svizzero che presta il suo nome ad una fantomatica società, sia a Bruno Lachioma, uno spregiudicato avventuriero che ha una relazione con la giovane amante del capo, Kim, e che con ricatti e sotterfugi riesce a farsi cedere alcune quote del giornale dal figlio di Landolfi, tossicodipendente, amante di Monica Guarini, e dal figlio di Petroni, che ha tendenze omosessuali. La polizia col commissario Morisi, promosso vice questore, indaga sull'omicidio Bonaveri, nel quale sembra implicata anche un'amica del morto, l'austriaca Odessa: pian piano arriva a scoprire la complicata faccenda del giornale. L'uomo viene aiutato nell'inchiesta dal coraggioso giornalista Quinto, la cui macchina viene fatta saltare per ordine di Spanò. Anche Leporino viene ucciso: ma proprio quando Morisi sta per mettere le mani su Bassouri e sta per capire tutto l'intrigo, l'uomo politico, con abili mosse, manda all'aria i piani del poliziotto. A lui e a Quinto non resta altro che riconoscere che l'alta finanza, la politica e il giornalismo, alleati in intrallazzi poco puliti, riescono a fare il buono e il cattivo tempo. Landolfi, che ha conoscenze e appoggi molto potenti ed ambigui, è riuscito a recuperare il controllo completo del suo giornale.

CRITICA DI TRE COLONNE IN CRONACA

Costruito secondo le regole del genere, il film ripaga della sua tetra visione dei rapporti fra il palazzo e Piazza Affari e del sarcastico ritratto di chi si finge uno stinco di santo con una messinscena molto colorita, fin troppo ricca di situazioni e di personaggi, e con un taglio narrativo felicemente ritmato dalla musica di Ennio Morricone (G.Grazzini - Cinema '90).

CURIOSITÀ SU TRE COLONNE IN CRONACA

DAVID DI DONATELLO 1990 PER MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA (SERGIO CASTELLITTO).

SOGGETTO DI TRE COLONNE IN CRONACA

ROMANZO DI CORRADO AUGIAS

INTERPRETI E PERSONAGGI DI TRE COLONNE IN CRONACA

Attore Ruolo
Joss Ackland
Leporino
Senta Berger
Odessa
Gianni Bonagura
Petroni
Massimo Dapporto
Morisi
Spiros Focás
Bassouri
Demetra Hampton
Kim
Carlo Giuffré
Spano'
Lucrezia Lante della Rovere
Monica
Paolo Marco
Lachioma
Gian Maria Volonté
Landolfi
Sergio Castellitto
Quinto
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming