Gabriel Byrne biografia

Qui puoi conoscere la carriera e le curiosità sulla sua vita privata, leggere le notizie più recenti, trovare tutti i premi vinti e guardare le foto e i video.

share
Biografia

Gabriel Byrne

ETÀ: Ha 68 Anni

NASCE A: Dublino, Irlanda
NASCE IL: 12/05/1950
Attore. Primo di sei figli, cresce ricevendo un'educazione cattolica sotto l'influenza degli 'Irish Christian Brothers'. Trascorre cinque anni della sua infanzia in un seminario pensando di avere la vocazione per diventare un prete. Tuttavia, non sarà così; addirittura, arriva alla conclusione di non credere assolutamente in Dio. Frequenta, poi, la University College Dublin dove studia archeologia e linguistica divenendo anche un grande esperto nell'antica lingua irlandese, il gaelico, e brilla come giocatore di calcio nella Stella Maris Football Club. Una volta laureatosi, lavora come archeologo senza mai trascurare la passione per la sua lingua, tanto da scrivere un'opera teatrale, 'Draíocht'. Questo è il primo dramma in gaelico ad esser stato trasmesso sulla tv nazionale irlandese sul canale TG4. La passione per la recitazione subentra dopo, a 29 anni, iniziando prima a frequentare il Focus Theatre e l'Abbey Theatre di Dublino, poi il Royal Court Theatre e il Royal National Theatre di Londra. Debutta prima come attore televisivo, approdando finalmente al cinema nel 1981 con "Excalibur", di John Boorman, nei panni di 'Lord Uther Pendragon'. Parallelamente, non abbandona mai definitivamente la TV né il palcoscenico ricevendo numerosi premi per le sue brillanti interpretazioni, come il Golden Globe come miglior attore nella serie TV "In Treatment"(2008), di Rodolfo García. Mette piede in America solo all'età di 37 anni. Dei suoi ruoli migliori, come non ricordare: "Giulia e Giulia"(1987), di Peter del Monte, con cui avvia la sua collaborazione col cinema italiano che ritroverà anche in "Canone inverso - Making Love"(1999), di Ricky Tognazzi; "Crocevia della morte"(1990), diretto dai fratelli Cohen; il suo personaggio minore in "Piccole donne"(1994), di Gillian Armstrong, trasposizione cinematografica dell'intramontabile classico letterario; "I soliti sospetti"(1995), di Bryan Singer, in cui veste i panni del protagonista, e "La fiera della vanità"(2004), di Mira Nair. Nel 1988 si è sposato con Ellen Barkin, da cui ha avuto due figli. Dopo un periodo di separazione, hanno definitivamente divorziato nel 1999. "Amarcord"(1973), di Federico Fellini, è tra i suoi film preferiti.
Filmografia
Segreti di famiglia (Louder Than Bombs)
The 33 (The 33)
Vampire Academy (Vampire Academy: Blood Sisters)
Lascia un Commento