News Cinema

Cannes 2024, Gary Oldman si apre sull'alcolismo e su Harry Potter: "Perché il mio Sirius Black è mediocre"

Gary Oldman è protagonista di Parthenope, film di Paolo Sorrentino in concorso al Festival di Cannes. Durante l'incontro con la stampa, l'attore inglese ha parlato onestamente dei suoi pregressi problemi con l'alcol e chiarito perché ha stroncato la sua performance nella saga di Harry Potter.

Cannes 2024, Gary Oldman si apre sull'alcolismo e su Harry Potter: "Perché il mio Sirius Black è mediocre"

Gary Oldman è uno dei protagonisti di Cannes 2024 che più si sta facendo ricordare. L'attore inglese è si trova sulla Croisette in qualità di star di Parthenope, film in concorso diretto da Paolo Sorrentino. Proprio nella serata di martedì 21 maggio, quando ha sfilato sul red carpet della kermesse con il regista e le co-star, Oldman si è ritagliato un posto speciale nel cuore dei fans. In che modo? Si è intrattenuto con la folla esultante per scattare foto e firmare autografi.

Sorridente e vagamente ironico, il divo 66enne nelle ultime ore ha incontrato la stampa con Sorrentino e il cast di Parthenope. Sono varie le domande che i giornalisti hanno rivolto direttamente al Premio Oscar ed una in particolare ha attirato l'attenzione. Oldman ha interpretato una lunghissima serie di protagonisti memorabili: da Dracula a Winston Churchill. Ruolo - quest'ultimo - che gli ha regalato la prima statuetta della sua carriera. Tra i personaggi preferiti dal pubblico, è impossibile non menzionare lo stregone Sirius Black, cui ha prestato il volto nella saga di Harry Potter.

Ebbene, a dicembre 2023, l'attore ha sorpreso tutti definendo 'mediocre' la propria interpretazione del padrino del celebre mago nato dalla penna di J.K. Rowling. Una dichiarazione che ha suscitato scalpore tra gli appassionati del franchise, che sono unanimi nell'amare alla follia tanto Sirius quanto il suo interprete. Durante la conferenza, un giornalista ha chiesto conto al divo proprio dell'auto-stroncatura.

Dopo essersi abbandonato scherzosamente ad un moto di rassegnazione, la star de La Talpa ha deciso di mettere i puntini sulle i.

Lascia che ti spieghi, perché non voglio che si offenda nessuno dei fans dei film di Harry Potter o del mio personaggio, che è piuttosto amato. Ciò che intendevo è che penso che ogni attore, artista, pittore sia sempre ipercritico nei confronti del proprio lavoro. Se non lo sei e sei soddisfatto di ciò che stai facendo... beh, per me sarebbe la morte. Se mi guardassi in un film e pensassi: 'Mio Dio, sono stato fantastico', quello sarebbe un giorno triste, perché il mio miglior film sarà [quello che girerò, ndr] il prossimo anno.

Oldman è poi stato più specifico: "Quello che volevo dire citando Harry Potter, è che c'era un'enorme segretezza attorno ai romanzi. Erano sotto chiave e se avessi letto tutti e cinque i libri sin dall'inizio e avessi appreso l'arco narrativo del personaggio, mi sarei approcciato a lui in modo diverso e lo avrei guardato con occhi diversi e l'avrei dipinto con un altro colore. Quando ho iniziato Harry Potter, tutto ciò che avevo era il libro Harry Potter e il prigioniero di Azkaban: avevo quell'unica rappresentazione di Sirius Black. Questo è ciò che volevo dire, non ho criticato il film né ho detto che è terribile o che io sono stato terribile. Avrei solo voluto che le circostanze fossero diverse".

Gary Oldman e i problemi con l'alcol: "Sono sobrio da 27 anni"

Tra i temi principali di Parthenope ci sono la giovinezza e il tempo che passa, anzi, che sfugge letteralmente tra le nostre mani senza che quasi ce ne accorgiamo. Approfondire questo aspetto ha spinto Gary Oldman a ricordare anche i suoi difficili trascorsi, segnati da una dipendenza dall'alcol.

Sto bene e mi sento più in pace con me stesso ora, che quando ero più giovane. Ho una famiglia stupenda, che è stata di grande supporto nel caos e nel dolore che ci sono stati nella mia vita quando ero più giovane. Non ho mai nascosto di aver avuto problemi con l'alcol e ho appena festeggiato 27 anni di sobrietà. [...] Oggi sono qui e sono arrivato ad interpretare questo ruolo. Ci sono cose che ho capito istintivamente: quando Paolo mi ha detto: 'voglio che tu sia un poeta alcolizzato triste e malinconico' beh... sapevo come ci si sente [ride, ndr].

Per leggere la nostra recensione di Parthenope, clicca QUI!

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming