News Cinema

Sfera: il film e la fantascienza tecnologica di Michael Crichton

Diretto da Barry Levinson e interpretato da Dustin Hoffman e Sharon Stone, Sfera è uno dei tanti film tratti dai best seller dell'autore americano, che è stato anche produttore e regista di film innovativi incentrati sulla tecnologia e sull'intelligenza artificiale.

Sfera: il film e la fantascienza tecnologica di Michael Crichton

Gli anni Novanta sono stati il decennio per eccellenza dei film tratti dai romanzi di Michael Crichton, popolarissimo scrittoreamericano che è stato anche sceneggiatore, produttore e regista, la cui è ancora attiva nel cinema e nella televisione attuali. Sfera, del 1998, è il settimo film adattato da uno dei suoi libri in soli 5 anni.

A dirigerlo fu Barry Levinson, per la prima volta alle prese con un film di fantascienza e al secondo adattamento di un testo di Crichton dopo Rivelazioni, che ebbe a disposizione un cast stellare composto da Dustin Hoffman, Sharon Stone, Samuel L. Jackson, Peter Coyote, Liev Schreiber, Queen Latifah e perfino Huey Lewis nella parte di un pilota di elicotteri. Hoffman accettò il ruolo principalmente per la possibilità di lavorare ancora con Levinson, che lo aveva diretto dieci anni prima in Rain Man, nel ruolo con cui aveva vinto l'Oscar. Durante una lunga interruzione delle riprese di Sfera per problemi produttivi, i due collaborarono nuovamente girando il film Sesso & Potere, che uscì nel 1997. Dal set di Sfera nei giorni feriali, Samuel. L. Jackson si spostava nei weekend su quello di Jackie Brown di Quentin Tarantino. Il film taglia diverse sottotrame del libro, di cui è stata una trasposizione tormentata, con continue riscritture sul set, tra lo sconcerto della critica dell'epoca e l'insoddisfazione del protagonista.

La trama di Sfera, un thriller fantascientifico

Nel film uno psicologo, una biologa, un astrofisico e un matematico vengono convocati in segreto dal governo americano, per far parte della squadra che studierà un'astronave viene rinvenuta in fondo all'Oceano (con una dinamica simile a quella di "Jurassic Park"). Dal diario di bordo, gli scienziati scoprono invece che la nave non è - come si pensava - di origine extraterrestre ma proviene da un futuro non precisato e si trova sul fondo marino da circa trecento anni. Nel vano di carico trovano una misteriosa sfera di una decina di metri di diametro. Bloccati nella stazione sottomarina da una tempesta in superficie, i membri della squadra iniziano a morire in bizzarri incidenti e la causa sembra essere proprio la misteriosa Sfera, chiamata Jerry, con cui tutti sono entrati in contatto.

Chi era Michael Crichton, l'autore di bestseller che ha precorso i tempi

Nel breve tempo di arco in cui è stato al mondo (è scomparso a 66 anni nel 2008) Michael Crichton ha segnato l'immaginario fantastico mondiale con opere alla cui base c'è spesso la scienza, trattando temi che vanno dalla clonazione, alla nano tecnologia e all'intelligenza artificiale. Nato a Chicago e cresciuto nello stato di New York, fin da piccolo dimostra una particolare attitudine alla scrittura, tanto che il suo primo articolo viene pubblicato sul New York Times quando ha appena 14 anni. Dopo il diploma in antropologia biologica nel 1964 si iscrive a medicina a Harvard ma dopo solo due settimane, questo studente che coi suoi 2 metri e 6 centimetri svetta sui compagni, si rende conto di odiare il corso di studi che ha scelto. Mentre continua a studiare, pubblica il suo primo romanzo, “Odds On” ("Non previsto dal computer", 1966) con lo pseudonimo di John Lange, con cui ne scriverà altri, per - come racconterà in seguito - procurarsi da mangiare. Il primo libro pubblicato col suo nome è "Andromeda", nel 1969, che darà vita al film omonimo diretto da Robert Wise.

Da lì in poi è un susseguirsi di successi letterari, che spesso Crichton adatta in prima persona per il cinema, dove debutta anche come regista con l'ottimo Il mondo dei robot con Yul Brinner, dal proprio romanzo "Westworld", da cui poi è stata tratta anche l'omonima serie tv. Dirige anche il thriller medico Coma profondo, dal romanzo di Robin Cook, 1855 – La prima grande rapina al treno con Sean Connery, dal proprio libro, il thriller Troppo belle per vivere, Runaway, sempre sul mondo dei robot, Il corpo del reato con Burt Reynolds. Nel frattempo pubblica best-seller che vengono portati al cinema da altri registi, spesso con la sua collaborazione in veste produttiva e di sceneggiatore, dando vita a grandi successi o a cocenti delusioni: L'uomo terminale, Sol Levante, Jurassic Park, Congo, Twister, Il mondo perduto, Sfera e Il tredicesimo guerriero vengono visti in tutto il mondo da suoi lettori o da spettatori che lo diventeranno. Pur avendo abbandonato da un pezzo gli studi di medicina in favore della letteratura, è anche produttore esecutivo di E.R. - Medici in prima linea. Grande viaggiatore, appassionato di tecnologia, curioso del mondo in cui viveva e dei suoi sviluppi, Michael Crichton se n'é andato troppo presto, per un tumore, lasciandoci una grande eredità creativa, spunti ed idee che in alcuni i casi hanno precorso i tempi in cui viviamo.



  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming