News Cinema

Robert Downey Jr. scherza su Oppenheimer, poi svela : "Chaplin? Un sollievo non aver vinto l'Oscar"

Robert Downey Jr. è candidato agli Oscar 2024 come Miglior Attore non Protagonista per Oppenheimer. L'attore, ospite dello show The View, ha scherzato sulla sua esperienza sul set 'militaresco' di Christopher Nolan. Poi ha commentato in modo particolare la sua prima nomination, nel 1993, per il film Chaplin.

Robert Downey Jr. scherza su Oppenheimer, poi svela : "Chaplin? Un sollievo non aver vinto l'Oscar"

Le interviste di Robert Downey Jr. si rivelano puntualmente occasione, per l'attore, di mettere in luce la propria ironia e brillante personalità. La recente chiacchierata con le conduttrici di The View non ha fatto eccezione. Il divo, com'è noto, è in lizza agli Oscar 2024 nella categoria Migliore Attore non Protagonista per la sua interpretazione di Lewis Strauss in Oppenheimer. Ai microfoni dello show targato ABC, il fu Tony Stark ha messo scherzosamente a confronto la propria esperienza sul set di Christopher Nolan con il suo passato nel MCU. Inoltre, ha svelato perché non ricevere l'Academy per la performance in Chaplin (1992) sia stato un colpo di fortuna.

Negli ultimi mesi, Downey Jr. è stato tutt'altro che avido di aneddoti esilaranti accaduti durante le riprese del film con Cillian Murphy. Dall'esclusione del regista dalla chat di gruppo OppenHomies, fino ai rigorosi orari in cui Nolan si concede di andare in bagno. Proprio così. A Vanity Fair, il volto di Iron Man ha spifferato:

Non gli piace fare pause durante le riprese [parla di Nolan, ndr] e nemmeno il fatto che tu debba andare in bagno. Ma chiaramente capisce che impedirlo é impossibile. Un giorno gli ho chiesto: 'Scusa, ma tu quando ci vai?' e lui: 'Alle 11 di mattina e alle 6 del pomeriggio' e io: 'Ca*zo, ma stai scherzando?!'.

A The View, l'argomento era troppo ghiotto per non essere tirato in ballo. L'attore ha paragonato il set di Oppenheimer ad un "risveglio meravigliosamente brusco".

Essere uscito dal mondo Marvel, che adoro e ho molto a cuore, e ritrovarmi senza sedie, senza molti servizi di catering e con le pause per il bagno molto scarse, è stato un risveglio meravigliosamente brusco.

Poi il discorso si è spostato sulla reazione alla nomination agli Academy Awards, annunciate martedì 23 gennaio. "Non riuscivo a credere che fosse la prima candidatura agli Oscar per Emily Blunt - ha ammesso Robert Downey Jr. - Ed è incredibile, penso che lei stesse portando i figli a scuola e credo che Krasinski fosse al telefono e l'abbia allontanata da qualche altro genitore per darle la notizia. È una cosa davvero importante! Siamo diventati molto legati durante le riprese".

Chaplin, Robert Downey Jr. sul mancato Premio Oscar

Robert Downey Jr. è alla sua terza candidatura al Premio Oscar. La seconda fu, ancora una volta come Miglior Attore non Protagonista, per la performance in Tropic Thunder (2008). Quell'anno, a vincere, fu il compianto Heath Ledger per il ruolo di Joker ne Il Cavaliere Oscuro di Nolan.

La prima nomination di Robert Downey Jr. risale al 1993 e fu per Chaplin di Richard Attenborough. Nel film, come da titolo, ha prestato corpo e volto al leggendario Charlie Chaplin. A partire da un'intervista del biografo David Robinson, la pellicola ripercorre la vita, gli amori e la carriera del mitico Charlot. Quell'anno, in lizza per l'Oscar come Migliore Attore Protagonista, c'erano, tra gli altri, Al Pacino e Clint Eastwood. A trionfare fu il primo, per la parte del Colonnello Slade in Scent of a Woman.

Il 58enne ha rivelato a The View di essere sollevato di non aver ottenuto la statuetta. A suo dire, la vittoria gli avrebbe dato l'illusione di aver imboccato la giusta direzione nella vita e per la sua carriera. A suo tempo, decisamente non era così.

Ero giovane e pazzo. Vincere a soli 28 anni mi avrebbe dato l'impressione di essere sulla strada giusta.

Il periodo che seguì fu travagliato, per usare un eufemismo, per la star. Dal 1996, Downey Jr. fu arrestato più volte per accuse che vanno dal possesso di armi da fuoco al consumo di droga, alla violazione di domicilio. Per alcuni anni, non fece che entrare e uscire di prigione o da strutture riabilitative. Ricominciò a lavorare regolarmente e a smetterla con le intemperanze nei primissimi anni Duemila, per poi tornare definitivamente alla ribalta nel 2008, quando indossò per la prima volta la tecnologica armatura di Iron Man nel cinecomic diretto da Jon Favreau.

Quanto a Oppenheimer, il film ha ottenuto ha ottenuto ben 13 nominations agli Oscar 2024, più di qualsiasi altro titolo di quest'anno. Per scoprire quanti riconoscimenti porterà a casa, dovremo attendere la cerimonia più attesa dell'anno, che si terrà al Dolby Theatre di Hollywood nella notte tra il 10 e l'11 marzo 2024.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming