James Gunn si "vendica" della Marvel dirigendo Suicide Squad 2 per la DC/Warner

- Google+
221
James Gunn si "vendica" della Marvel dirigendo Suicide Squad 2 per la DC/Warner

Licenziato in tronco dalla Marvel prima di iniziare a preparare Guardiani della Galassia 3 James Gunn potrebbe trovare presto la sua rivincita cinematografica. Il cineasta è stato infatti ingaggiato dalla DC/Warner per scrivere e molto probabilmente anche dirigere Suicide Squad 2. A quanto pare il progetto non sarà un sequel diretto del film di David Ayer ma una storia raccontata con gli stessi personaggi ma in un altro momento della loro carriera di super-villain trasformati in eroi.

A questo punto non si capisce bene se Gavin O’Connor, confermato alla regia di Suicide Squad 2, lascerà o meno il posto dietro la macchina da presa a Gunn. In precedenza lo stesso Ayer si era defilato dalla direzione del sequel ed erano in seguito stati presi in considerazione anche Jaume Collet-Serra e Mel Gibson, senza però alcun risultato effettivo.

Continua dunque l’enorme processo di riassestamento interno alla DC/Warner: dopo il fallimento anche economico di Justice League un secondo capitolo dedicato al gruppo di supereroi e L’uomo d’Acciaio 2 sono stati definitivamente accantonati. Progetti precedentemente annunciati come Flashpoint e Green Lantern Corps sembrano invece essere finiti nel limbo. Anche il cinecomic dedicato a Batgirl procede con sospetta lentezza. Gli unici due film che paiono sicuri di essere realizzati sono il Joker di Todd Phillips con Joaquin Phoenix - attualmente in fase di riprese - e Birds of Prey con Margot Robbie, che continua ad aggiungere membri al proprio cast.

Dopo aver diretto con enorme successo i primi due Guardiani della Galassia, James Gunn è stato precipitosamente allontanato dal terzo capitolo pochi giorni dopo aver annunciato di aver finito il copione. La causa scatenante sono stati dei tweet dall’umorismo piuttosto controverso che il cineasta ha postato più di otto anni fa. Tutto il cast di attori del franchise si è apertamente e fortemente schierato in favore del regista, in particolar modo Dave Bautista. Senza alcun risultato.

Se Gunn dovesse essere confermato alla regia di Suicide Squad 2 si tratterebbe del secondo “passaggio” dalla Marvel alla DC/Warner dopo quello a dire il vero poco fortunato di Joss Whedon. Ricordiamo che il regista dei primi due Avengers ha diretto le riprese aggiuntive di Justice League al posto di Zack Snyder e doveva realizzare la sua versione di Batgirl, che però ha abbandonato dopo qualche mese senza riuscire a produrre neppure una sceneggiatura.



Adriano Ercolani
  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Lascia un Commento
Lascia un Commento