Schede di riferimento
News Cinema

Vilmos Zsigmond, direttore della fotografia premio Oscar, è morto a 85 anni

15

Incontri ravvicinati del terzo tipo, Il cacciatore e tantissimi altri i film a cui ha prestato la sua arte.

Vilmos Zsigmond, direttore della fotografia premio Oscar, è morto a 85 anni

Il 2016 inizia con la notizia della scomparsa del grande direttore della fotografia Vilmos Zsigmond, un maestro della sua arte, morto all'età di 85 anni proprio il primo gennaio.
Attivo per oltre 50 anni a Hollywood, era originario dell'Ungheria, dove era nato nel 1930, figlio di un famoso calciatore. Ancora studente, era fuggito nel 1956 dopo l'invasione sovietica del suo paese e si era rifugiato in America assieme al compagno e collega László Kovács, con cui aveva realizzato delle riprese della rivoluzione ungherese e della successiva repressione sovietica che avevano venduto alla CBS.

Nei primi anni della sua carriera americana aveva lavorato a molti film minori, a partire da The Sadist, soprattutto di genere (horror e mondo movies) prima di approdare al cinema d'autore negli anni Settanta con Robert Altman, per cui aveva fotografato I compari, Images e Il lungo addio.

Dopo Un tranquillo weekend di paura e la collaborazione con Jerry Schatzberg in Lo spaventapasseri, aveva iniziato quella con Steven Spielberg per Sugarland Express e Incontri ravvicinati del terzo tipo, per cui nel 1978 aveva vinto il suo primo Oscar. Nonostante questo, si dichiarò insoddisfatto dell'esperienza fatta col regista e non lavorò mai più con lui. Nel 1979 venne candidato di nuovo all'Oscar per Il cacciatore di Michael Cimino, di cui fotografò anche l'epico fallimento de I cancelli del cielo.

Tra i suoi altri celebri film Complesso di colpa, Blow Out, L'ultimo valzer, Le streghe di Eastwick,Il fiume dell'ira e Black Dahlia (altre due nomination all'Oscar) e tre collaborazioni con Woody Allen per Melinda e Melinda, Sogni e delitti, Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni.

Nonostante l'età, la morte lo ha colto ancora in attività. Per la Fox aveva lavorato alla sitcom The Mindy Project fino al 2014.

Nel 1992 aveva anche diretto un film, The Long Shadow, con Liv Ullman e Michael York ed era tornato a lavorare in Ungheria nell'ultimo decennio della sua vita.

Era uno dei tanti professionisti straordinari che l'Europa dello scorso secolo ha regalato al cinema americano e che hanno lasciato la loro visibile impronta su molti dei film che amiamo.



  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming