Schede di riferimento
News Cinema

Netflix cancella Aurora di Kathryn Bigelow, il cinema d'autore si allontana dalla piattaforma?

A conferma della strategia del nuovo Chief of Content di Netflix, Dan Lin, è stato cancellato il progetto di Aurora, ritorno alla regia di Kathryn Bigelow. Il sostegno alle opere d'autore sta calando.

Netflix cancella Aurora di Kathryn Bigelow, il cinema d'autore si allontana dalla piattaforma?

Era stato detto esplicitamente da Dan Lin, nuovo "Chief of Content" di Netflix, che ci sarebbe stato meno spazio per gli autori e più per l'intrattenimento a misura di famiglie: concretamente abbiamo saputo che David Lynch non è riuscito a farsi approvare un progetto, oggi sappiamo dal New York Times che la piattaforma streaming ha cancellato Aurora, che doveva vedere il ritorno alla regia di Kathryn Bigelow, diversi anni dopo Detroit. Una doccia fredda, per un sempre più evidente cambio di rotta. Leggi anche Coppola non ha un distributore, Lynch un produttore, e anche il cinema non si sente tanto bene

Kathryn Bigelow perde il suo Aurora per Netflix

Aurora di Kathryn Bigelow doveva essere l'adattamento del romanzo omonimo di David Koepp: vi si racconta uno scenario distopico, dove una donna e suo figlio adolescente cercano di sopravvivere a una potente interruzione di energia elettrica, cercando di raggiungere il bunker che il fratello di lei, un dirigente della Silicon Valley, si è fatto costruire nel deserto. Un thriller dal sapore fantapolitico, col quale Kathryn sarebbe tornata alla regia, dopo aver firmato per ultimo Detroit nel 2017. Nella sua carriera, dove in tempi ben diversi da questi si è cimentata con generi di appannaggio maschile, Bigelow ha collezionato due Oscar per The Hurt Locker, tra cui quello per la migliore regia, prima donna a vincerlo. Riconoscimenti o meno, opere come Point Break (1991) o Strange Days (1995) sono ritenute punti di riferimento nel genere d'azione.
World of Reel ci fa notare che finora Netflix non ha ancora dato il benservito a David Fincher e Noah Baumbach, altri due cineasti autori che ha sotto contratto, però sembra chiaro che il miraggio dello streaming che avrebbe dato carta bianca al cinema più rischioso, creando un'oasi felice, sta evaporando rapidamente. Ci si domanda se, col nuovo corso, sarebbero a questo punto ancora approvate "follie personali" come The Irishman di Scorsese, Roma di Cuarón o La ballata di Buster Scruggs dei fratelli Coen.     

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming