News Cinema

Tutto il giorno davanti: la vera storia di Agnese Ciulla e dei suoi 480 figli

42

Nel film Tutto il giorno davanti, Isabella Ragonese vive la vicenda di Agnese Ciulla raccontata nel libro "La grande madre".

Tutto il giorno davanti: la vera storia di Agnese Ciulla e dei suoi 480 figli

Tutto il giorno davanti con Isabella Ragonese è una produzione RAI che rilegge la storia vera di Agnese Ciulla, operatrice sociale coautrice con Alessandra Turrisi di un libro in cui ha raccontato la sua esperienza, "La grande madre", pubblicato da poco per i tipi Sperling & Kupfer. Scopriamo insieme questa storia e la sua portata sociale, partendo dalle vicende reali, per approdare alla loro trasposizione audiovisiva.

Agnese Ciulla, la "Grande Madre" di Palermo

Anche consulente e formatrice, Agnese Ciulla è assessora alle Attività Sociali di Palermo quando, il 2 maggio 2014, a Palermo sbarcano 358 migranti: tra di loro, molti minori non accompagnati (come spesso accade anche ora). Per la sua posizione, ma anche per sua profonda vocazione, Agnese si fa carico di questi minori, andando incontro a un'esperienza umana dai molteplici risvolti: toccante e impegnativa. Con gli anni è diventata tutrice legale di 1.200 bambini, di cui ben 900 giunti in Italia come migranti e i rimanenti palermitani, per i quali si è da sempre battuta, sin da ragazza: negli anni Novanta nel quartiere Brancaccio cerca già di salvare dalla strada i più piccoli, combattendo anche - come racconta - alcuni pregiudizi sul ruolo femminile, pregiudizi inculcati dalla giovanissima età. Un percorso lungo che nel 2015 le vede assegnata anche una scorta, perché Agnese diventa bersaglio dei cittadini che non vedono di buon occhio il suo sostegno attivo all'immigrazione.
Agnese non è stata sola: con l'istituzione di un albo dei tutori legali, oltre cinquanta persone l'hanno affiancata e tuttora si occupano dei più piccoli, mentre Agnese, terminato il mandato come Assessora nel 2017, assiste persone senza dimora lungo tutta la Penisola. La "Grande Madre" è stato il soprannome che altri le hanno dato: come ha dichiarato in un'intervista, ad Agnese piace pensare che il soprannome sia in realtà rivolto alla stessa città di Palermo, crocevia di culture che si arricchiscono vicendevolmente.


Tutto il giorno davanti, il film da "La grande madre"

Nel lungometraggio Agnese diventa Adele Cucci, portata sullo schermo da Isabella Ragonese, che sembra compiere così un percorso coerente, avendo interpretato già un personaggio analogo in un'altra storia vera, nella recente fiction La guerra è finita. Accanto a lei nel cast Sara D’Amario, Paolo Briguglia, Selene Caramazza, Aurora Quattrocchi, Andrea Tidona e il fotoreporter Massimo Sestini, nei panni di se stesso. Il film è diretto da Luciano Manuzzi, regista e sceneggiatore già nella scuderia Avati negli anni Ottanta, motore effettivo del progetto, dopo aver letto un'intervista alla stessa Agnese: come lui stesso spiega, il regista ha scelto con la sceneggiatrice Federica Pontremoli e il produttore Angelo Barbagallo una chiave narrativa particolare, nell'unità di tempo.

Concentrare tutto - visioni, sbarchi, sedute comunali, incontri istituzionali, Protocollo, Tribunale dei Minori, liti familiari, conflitti con i figli, feste di compleanno – in un solo giorno. Un giorno pieno di turbolenze e di vita. Questa storia ha poi trovato nel “bellissimo caos” di Palermo la sua inevitabile ambientazione e non poteva che essere così. Lì era nata e lì l’abbiamo girata, una storia vera girata dal vero, con attori protagonisti siciliani e ragazzi extracomunitari, provenienti da diversi paesi africani, scelti per strada.
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming