News Cinema

Schegge di paura: il film con Richard Gere dove Edward Norton ha debuttato in un ruolo rifiutato da Wil Weathon

51

Curiosità e retroscena del legal thriller del 1996 Schegge di paura, con Richard Gere, Laura Linney ed Edward Norton, dal romanzo di William Diehl.

Schegge di paura: il film con Richard Gere dove Edward Norton ha debuttato in un ruolo rifiutato da Wil Weathon

Nel 1996 usciva al cinema Schegge di paura, un legal thriller diretto da Gregory Hoblit, dove, al fianco di Richard Gere e Laura Linney, faceva il suo debutto il giovane Edward Norton che sarebbe apparso sul grande schermo quello stesso anno, per una fortunata coincidenza, in altre due importanti pellicole, Tutti dicono I Love You di Woody Allen e Larry Flynt – Oltre lo scandalo di Milos Forman. Schegge di paura è il primo film in assoluto girato dal futuro protagonista di American History X e quello che ne ha lanciato la carriera. Completano il cast due altre bravissime attrici: il premio Oscar Frances McDormand e la candidata al premio Alfre Woodard. Anche per il regista Gregory Hoblit si tratta del primo film.

Schegge di paura: La trama e il trailer

A Chicago viene trovato ucciso nel suo alloggio l'arcivescovo Rushman e il primo sospettato per l'omicidio è un giovane parrocchiano, il chierichetto diciannovenne Aaron Stampler, un ragazzo timido e balbuziente, con apparenti problemi mentali. In tribunale, convinto della sua innocenza, a difenderlo è l'ambizioso e spregiudicato avvocato Martin Vail, mentre il pubblico ministero Janet Venable (Linney), sua ex amante, ne sostiene la consapevolezza. Il processo rivela le minacce di morte ricevute dall'Arcivescovo per una speculazione edilizia legata ai terreni della Chiesa, che coinvolge il procuratore distrettuale dello Stato, di cui era amico. Ma salta fuori anche un sex tape in cui si vede Stamper costretto a fare sesso con un ragazzo e una ragazza, il che gli darebbe un movente per l'omicidio...

Il rifiuto di Wil Wheaton e l'esempio (sbagliato) di Star Wars

Vi abbiamo detto che Schegge di paura è il primo film di Edward Norton: il suo provino per il ruolo di Aaron Stampler deve essere stato davvero sensazionale, visto che è stato scelto su 2100 candidati visionati! Tra i molti giovani attori considerati (tra cui Edward Furlong, Danny Masterson e James van Der Beek), due a cui venne offerta la parte la rifiutarono. Il primo fu Leonardo DiCaprio - che, pare, esausto per le riprese di Buon compleanno mr. Grape scelse Romeo + Giulietta di Baz Luhrmann - e il secondo Wil Wheaton, che in seguito l'avrebbe ampiamente rimpianto, attribuendo a questa scelta la sua non brillantissima carriera. Quando venne chiamato, Wheaton non volle abbandonare la scuola di cinema. Alle insistenze del suo agente, l'ex Wesley Crusher di Star Trek – The Next Generation, rispose con una metafora presa da Star Wars: ”È come Luke Skywalker quando Yoda gli disse di non andare a salvare i suoi amici, ma di restare su Dagobah e imparare a essere uno Jedi. Luke non lo ascoltò e questo è il motivo per cui non divenne mai un vero maestro Jedi”. In seguito Wil Wheaton sarebbe diventato il tormentone tormentato da Sheldon Cooper in The Big Bang Theory, mentre Norton per la splendida prova in Schegge di paura avrebbe vinto il Golden Globe e ottenuto la sua prima candidatura all'Oscar delle tre totali avute nel corso della sua carriera.

Chi avrebbe invece voluto interpretare Aaron Stamper e non fu scelto: Matt Damon

Ci furono altri attori che lottarono disperatamente per ottenere la parte del giovane altar boy, perché si resero conto che poteva essere il punto di svolta per la loro carriera, come avvenne in effetti per Norton. Tra quelli che insistettero con più decisione ci fu Matt Damon, che aveva già perso un ruolo ambito, qualche anno prima, in L'attimo fuggente. Quando la parte fu assegnata a Edward Norton, assieme all'amico Ben Affleck si rese conto che c'era troppa competizione perché un giovane attore potesse emergere a suon di affollati provini, e che avrebbero dovuto fare qualcosa in prima persona: il risultato fu il copione di Will Hunting – Genio ribelle, che uscì nel 1997 lanciando le carriere di entrambi.

Norton-Gere: un connubio molto affiatato

All'epoca delle riprese Richard Gere aveva 46 anni e Edward Norton 26, e i due attori si trovarono benissimo sul set, tanto da riuscire a improvvisare buona parte della lunga scena finale, che nel copione occupava sei pagine. Con l'accordo del regista e dello scrittore del romanzo, Gere e Norton riuscirono a scorciarla a meno di due pagine rendendo molto più incisivo anche il finale.

William Diehl, l'autore di Primal Fear, il romanzo da cui è tratto Schegge di paura

L'autore dal romanzo da cui è tratto il film, William Diehl, l'aveva pubblicato nel 1993. Giovanissimo eroe decorato dell'Aviazione americana nella seconda guerra mondiale, nel 1949 ad Atlanta aveva iniziato l'attività di giornalista, dopo la laurea in scrittura creativa e storia. A questa attività aveva poi aggiunto l'attività di fotografo freelance. A 50 anni, durante un processo in cui era giurato, annoiato dalla lunghezza delle procedure, iniziò a scrivere il suo primo romanzo, che venne pubblicato nel 1978: "Sharky's Machine" diventò nel 1981 il film Pelle di sbirro, diretto e interpretato da Burt Reynolds. Diehl ha scritto in totale dieci romanzi e stava lavorando all'undicesimo quando è morto, nel 2006, all'età di 81 anni. A completarlo e a pubblicarlo postumo nel 2012 è stato il collega Kenneth Atchity.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Saggista traduttrice e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo