News Cinema

Presentato il Locarno Film Festival 2022, con Brad Pitt in Piazza e molto cinema italiano

1

Presentata la 75esima edizione del Locarno Film Festival, che presenta un programma articolato, dall’action di Bullet Train con Brad Pitt in Piazza Grande a due film italiani in concorso.

Presentato il Locarno Film Festival 2022, con Brad Pitt in Piazza e molto cinema italiano

Un anno speciale, per il Locarno Film Festival, che festeggerà la 75esima edizione dal 3 al 13 agosto. Oggi a Berna e Bellinzona è stato presentato il programma della seconda direzione artistica di Giona A. Nazzaro, che così descrive il menù di quest’anno. “Il Festival presenta un programma ampio, diversificato e inclusivo, con il concorso che ospita nomi affermati del cinema mondiale, conferme e scoperte assolute. In occasione del suo 75esimo anniversario, fedele alla sua vocazione di libertà, si offre come luogo dove scoprire e discutere il cinema in tutte le sue manifestazioni. Con lo sguardo sempre saldamente rivolto al futuro”.

Nella sezione Piazza Grande verranno presentati 17 film, tra cui 10 prime mondiali. Il titolo più atteso è sicuramente Bullet Train, action thriller con Brad Pitt diretto da David Leitch (John Wick, Deadpool 2), in passato controfigura proprio della star americana in film come Fight Club e Troy. Saranno presentati anche Delta di Michele Vannucci, con Alessandro Borghi e Luigi Lo Cascio, Annie Colère di Blandine Lenoir con Laure Calamy, Where the Crawdads Sing di Olivia Newman, Vous n’aurez pas ma haine, Primo piano di Nicola Prosatore, Paradise Highway con Juliette Binoche e Frank Grillo, Une femme de notre temps con Sophie Marceau.

In concorso due film italiani, Il pataffio di Francesco Lagi, con Lino Musella, Giorgio Tirabassi e Valerio Mastandrea, e Gigi la legge di Alessandro Comodin, insieme al nuovo film di Aleksandr Sokurov, Skazka (Fairytale), a Stella est amoureuse di Sylvie Verheyde, con Marina Foïs e Benjamin Biolay. Fra gli altri titoli presentati a Locarno 75 anche Candy Land di John Swab, La derive des continents di Lionel Baier, Nuit obscure di Sylvain George e la serie italiana di Prime Video Prisma di Ludovico Bessegato. La retrospettiva, come già annunciato, sarà dedicata a Douglas Sirk.

Sono state annunciate poi le giurie. Saranno a Locarno, per il Concorso internazionale: il produttore e consulente Michel Merkt, Presidente di giuria, la regista Laura Samani, il produttore William Horberg, la cineasta Prano Bailey-Bond e il regista Alain Guiraudie. Per il Concorso Cineasti del presente, la giuria sarà invece composta dalla produttrice Annick Mahnert, dalla regista Gitanjali Rao e dal produttore e consulente senior per le co-produzioni internazionali Katriel Schory. Per la giuria Opera Prima ci saranno il regista Boo Junfeng, il regista e sceneggiatore Shahram Mokri e la produttrice Madeline Robert. I cortometraggi della sezione Pardi di domani saranno valutati dal montatore e regista Walter Fasano, dalla regista Azra Deniz Okyay e dalla produttrice Ada Solomon

Fra i premiati già annunciati: il Pardo d’onore Manor a Kelly Reichardt, il Vision Award Ticinomoda a Laurie Anderson, il Locarno Kids Award la Mobiliare a Gitanjali Rao, il Premio Raimondo Rezzonico a Jason Blum, il Pardo alla carriera Ascona-Locarno a Costa-Gavras e il Lifetime Achievement Award a Matt Dillon.

In occasione della 75esima edizione, numerose saranno le iniziative dedicate a ripercorrere la storia del Festival e non solo. Come la pubblicazione del volume Locarno on / Locarno off: storia e storie del Film Festival di Lorenzo Buccella, incentrato sulla cronaca ufficiale e i retroscena inediti, e di Sguardi oltre il cinema, raccolta di saggi critici firmati da più di 40 autrici e autori da tutto il mondo

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo