News Cinema

Magic Mike, Channing Tatum precisa perché ha chiuso con il franchise

Channing Tatum ha puntualizzato di aver chiuso con il franchise di Magic Mike e che non tornerà per un ulteriore film, spiegando il motivo.

Magic Mike, Channing Tatum precisa perché ha chiuso con il franchise

Il cammino di Channing Tatum in Magic Mike è iniziato nel 2012 con il primo capitolo, seguito da Magic Mike XXL nel 2015 e il più recente Magic Mike – The Last Dance uscito nel 2023. Ma, per l’attore protagonista, quei giorni sono ormai giunti al termine e il suo futuro non includerà più le acrobazie di Magic Mike. Channing Tatum non è soltanto un attore di successo, ma anche un produttore, un regista e scrittore. Di recente, infatti, ha pubblicato il suo ultimo libro per bambini, The One and Only Sparkella and the Big Lie che rappresenta il suo terzo volume per l’infanzia. Oggi Channing Tatum sa che non tornerebbe più per Magic Mike e che quel capitolo della sua vita è ufficialmente chiuso.

Channing Tatum ha bisogno di una pausa e non tornerà per Magic Mike

In un’intervista con People, l’attore ha spiegato prima di tutto di aver bisogno di una pausa, essendo stato molto impegnato con vari progetti. “Ho lavorato per quasi due anni e mezzo di fila”, ha precisato. Per l’estate, dunque, non ha particolari piani se non rilassarsi e godersi le vacanze e soprattutto la famiglia. A breve l’attore riapparirà ugualmente sul grande schermo recitando in Pussy Island, diretto dalla sua dolce metà Zoe Kravitz. Ma, nel mezzo, ha garantito di aver chiuso con Magic Mike, salutato dopo The Last Dance.

Ho finito, abbiamo fatto tutto quello che potevamo. Abbiamo masticato tutta la carne fino all’osso e non abbiamo più molto da fare adesso. Tornerei soltanto se potessi fare una versione di strippers anziani, avrebbe un titolo tipo ‘Vecchi ballerini arrabbiati’ oppure ‘Vecchi rottami scontrosi: spogliarellisti settantenni'.
Leggi anche Magic Mike 3, l'infortunio di Channing Tatum sul set raccontato dai coreografi

È anche vero che il terzo ed ultimo capitolo di Magic Mike custodiva un indizio già dalla scelta del titolo. Con The Last Dance, infatti, l’attore ha reso ben chiaro l’intento di non tornare più nelle vesti del ballerino. Nel corso dell’intervista, Channing Tatum ha anche espresso il suo parere alla luce dei servizi streaming in espansione e sul giro di denaro per i film in questo caso:

L’industria cinematografica sta cambiando tantissimo. È un’era diversa ora ed è sempre più folle con le piattaforme streaming. Temo un po’ per la narrazione delle storie. Penso che presto ci saranno meno storie valide e molti più prodotti fruibili. Abbiamo realizzato Magic Mike XXL con 12 milioni di dollari e ne hanno spesi 60-70 milioni per promuoverlo. Si spende esponenzialmente più denaro per promuovere un film piuttosto che a realizzarlo. Dovrebbe essere il contrario. Si potrebbero investire quei soldi nella realizzazione del prodotto che gli spettatori effettivamente vedranno, ma ora si tratta solo di chi può attirare più l’attenzione.
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming