Schede di riferimento
News Cinema

Jeremy Irons in difesa dei ragazzi del Cinema America aggrediti nella notte tra sabato e domenica

5

L'attore era a Roma per presentare Io ballo da sola dell'omaggio a Bernardo Bertolucci in programma quest'anno a Il cinema in Piazza.

Jeremy Irons in difesa dei ragazzi del Cinema America aggrediti nella notte tra sabato e domenica

Come riportato da tutte le principali testate d'informazione nazionali, nella notte tra sabato e domenica, a Roma, quattro ragazzi sono stati aggrediti da una decina di persone perché indossavano la maglietta del Cinema America, l'associazione nata per il salvataggio dell'omonima sala cinematografica nel centro della Capitale che, in estate, organizza le popolari arene di Il Cinema In Piazza.
Le ragioni dell'aggressione, secondo quanto riportato dalle stesse vittime, sarebbero di matrice politica, dato che la violenza è scattata quando i ragazzi si sono rifiutati di togliere le loro t-shirt ritenute "antifasciste" dai loro aggressori.
E ieri sera, ospite dell'Associazione per presentare a Piazza San Cosimato Io ballo da sola di Bernardo Bertolucci, parte dell'omaggio al grande regista organizzato quest'anno dalla manifestazione, Jeremy Irons ha voluto commentare questi gravissimi fatti.
Questa è stata la sua dichiarazione:

"La vita e la situazione in Europa sono estremamente difficili al momento.
C’è un’estrema frammentazione e tutti dovremmo assolutamente preoccuparcene e, attraverso la nostra umanità, la nostra capacità di capire, la nostra intelligenza, dovremmo unire, fondere la società, non lavorare per la sua frammentazione.
È una situazione difficile perché l’economia e lo stato economico ne soffrono e il capitalismo non fa quello che potrebbe fare per creare delle società più coese, società dove sia piacevole e anche bello vivere.
Ci sono persone che sono diventate troppo ricche e persone che si sentono abbandonate e dimenticate. Tutto questo deve essere messo profondamente in discussione ma per farlo bisogna ricordarsi che tutti mangiamo, tutti dormiamo, tutti scopiamo, tutti cachiamo.
E quindi siamo tutti uguali e allora dobbiamo far comprendere come questa violenza politica emergente non fa bene e non serve a nessuno: non servono a costruire una società coesa.
Dobbiamo fare attenzione quando andiamo a votare ma soprattutto dobbiamo ricordarci della nostra umanità in modo tale che ciò che è accaduto settant’anni fa non torni a gettare i suoi semi." 



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming