News Cinema

Inception, Christopher Nolan spiazza: il thriller con Leonardo DiCaprio doveva essere un film horror!

Christopher Nolan non ha mai celato la sua passione per i film dell'orrore, malgrado non ne abbia ancora girato uno. A quanto pare, però, con Inception ci era andato vicino. Il pluripremiato thriller, inizialmente, era stato concepito proprio per essere film horror. Come mai il regista ha cambiato idea?

Inception, Christopher Nolan spiazza: il thriller con Leonardo DiCaprio doveva essere un film horror!

Ogni film di Christopher Nolan catalizza inevitabilmente l'attenzione di pubblico e critica, riscuotendo immediato successo. Un perfetto esempio dell'ampia risonanza del lavoro del regista inglese è indubbiamente Inception. Il thriller fantascientifico del 2010 con protagonista Leonardo DiCaprio ha ricevuto tonnellate di nomination ai più prestigiosi riconoscimenti internazionali. Ancora oggi, è a tutti gli effetti un must-see non solo per gli estimatori dell'autore 53enne, ma per tutti gli amanti del cinema alla ricerca di adrenalina ed emozioni.

Riuscite a immaginare l'avventura onirica di Dom Cobb (DiCaprio), Arthur (Joseph Gordon-Levitt) e Arianna (Elliot Page) ambientata in uno scenario 'da brividi'? Il regista di Oppenheimer, che di recente ha dichiarato che non esclude la possibilità di realizzare un film horror in futuro, ha sganciato un retroscena bomba. Inception era stato originariamente concepito come un horror. Cosa è cambiato, allora, durante la realizzazione del film?

Facciamo un passo indietro. Nel thriller, il magnate giapponese Saito (Ken Watanabe) assolda Cobb e Arthur per innestare nel rivale Fisher (Cillian Murphy) l’idea di disgregare il suo impero economico. I due soci, infatti, sono esperti della tecnica dell'estrazione. Vale a dire, riescono ad insinuarsi nei sogni delle persone (la mente è più vulnerabile mentre si dorme) e rubare segreti dal loro subconscio. In cambio dei suoi servigi, Saito offre a Dom la possibilità di tornare in America, da dove è fuggito perché accusato dell'omicidio della moglie Mal (Marion Cotillard).

Nolan, nel corso di un'intervista con The Telegraph, ha svelato che, inizialmente, aveva pensato di sviluppare il film attingendo per la prima volta nella sua filmografia alle risorse del genere horror.

All'inizio pensavo ad un film horror, ma alla fine è diventato questo progetto. Stavo cercando un espediente grazie al quale i sogni diventassero importanti per la storia, e il pensiero che qualcuno possa invadere lo spazio dei tuoi sogni e rubare un'idea è per me immensamente avvincente. Il concetto che i sogni sembrino reali mentre li facciamo è alla base dell'intero film.

Non possiamo che sperare che Christopher Nolan trovi presto l'ispirazione sospirata per cimentarsi con un inedito soggetto 'da brivido'. Al tempo stesso, non si può negare che una certa tensione, analoga a quella dei film horror, si respiri in più di uno dei suoi fortunati lungometraggi.



Potremmo proporre vari esempi, ma prendiamo proprio Inception e, in particolare, la figura di Mal. La donna perseguita la mente del protagonista a causa del suo insostenibile rimorso ed è al centro di numerose sequenze al cardiopalma. Il personaggio di Marion Cotillard rappresenta un elemento dominante, che conferisce al thriller sfumature non troppo distanti da quelle essenziali nell'horror. Potremmo affermare dunque che, almeno in parte, il regista ha conservato l'intuizione iniziale.

Al momento, Christopher Nolan è in corsa agli Oscar 2024 con il suo Oppenheimer, candidato in ben 11 categorie. Tra queste, Miglior Film, Miglior Regia e Migliore Attore Protagonista per il già citato Cillian Murphy.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming