I Wonder Pictures: un promettente 2018 fra documentari e cinema di finzione

- Google+
10
I Wonder Pictures: un promettente 2018 fra documentari e cinema di finzione

Andrea Romeo e la sua squadra hanno intuito già da tempo che "sporcarsi le mani" anche con i film di finzione, da affiancare ai documentari, è per I Wonder Pictures una scelta vincente. Reduce da un ottimo Festival di Venezia dove hanno avuto grande successo My Generation e Nico, 1988, e con la commedia Due sotto il burqa in uscita il 6 dicembre, la distribuzione indipendente si affida, nel 2018, a una serie di titoli di notevole interesse, fra cui: Morto Stalin se ne fa un altro (con Steve Bushemi), Dopo la Guerra (di Annarita Zambrano) e Rumble: il grande spirito del rock, vero e proprio caso cinematografico dell’ultimo Sundance Film Festival.

Di tutto questo ci parla Emanuela Ceddia, Direttore Marketing I Wonder Pictures:



Carola Proto
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Lascia un Commento
Lascia un Commento