News Cinema

Goldie Hawn torna al cinema con Fottute!, l'intervista all'attrice

11

La star veterana divide lo schermo con Amy Schumer e ci racconta qualcosa di se stessa e del film in uscita il 7 settembre.

Goldie Hawn torna al cinema con Fottute!, l'intervista all'attrice

Fottute! segna il ritorno al cinema di Goldie Hawn, nel ruolo della madre del personaggio di Amy Schumer: quando Emily perde l'occasione di partire per il Sud America con il suo ragazzo, decide di non perdere i soldi del biglietto, portando con sé sua madre Linda. Le differenze tra le due renderanno il percorso in salita, almeno finché il destino non le costringerà ad avvicinarsi sul serio...
Erano quindici anni che Goldie Hawn mancava dal grande schermo, precisamente dai tempi di Due amiche esplosive, quindi l'occasione meritava un'intervista alla star premio Oscar per Fiore di Cactus e nomination per Soldato Julia agli ordini.

Goldie, com'è stato tornare davanti alla macchina da presa?

E' stato interessante, era familiare, come tornare a casa, tornare nella casa in cui sei cresciuta. Avevo passato gli ultimi anni a costruire un'azienda e nessuno mi chiedeva se volessi un tè o un massaggio alla schiena! Fare cinema è un privilegio e chiunque lo faccia dovrebbe letteralmente inginocchiarsi per gratitudine, perché è un modo meraviglioso di guadagnarsi da vivere.

Cosa ti ha rispinto verso il cinema dopo così tanti anni trascorsi a gestire la tua fondazione?

La mia fondazione va avanti da quasi 13 anni e ci sono stata molto vicino, ho viaggiato per il mondo e presentato il programma. Abbiamo oltre due milioni di bambini che vi aderiscono. Ha un grandissimo successo ed è il mio primo amore. Il nostro programma, la Mind Up della Hawn Foundation, è inserito nei programmi normali di classe. Lavoriamo con neuroscienziati, educatori e psicologi. Il mio sogno era dare ai bambini di una classe i mezzi per gestire le proprie paure, le proprie rabbie e il loro stress. Ma a un certo punto ho iniziato a pensare: “Non sarebbe divertente tornare a fare qualcosa di divertente?”

Com'è stato lavorare con Amy Schumer?

Ha un gran talento, è divertentissima. Riesce ad avere una visione d'insieme, non pensa solo alla sua performance. Mi piace come pensa, non fa sempre ridere, è una che pensa seriamente. Ha un gran senso dei tempi, t'immedesimi in lei e ha una profondità che non si vede spesso nei comici. E' un po' come una persona qualunque ma non è una persona qualunque, è quello che ti seduce e ti coinvolge di lei.

La commedia inganna perché sembra un genere semplice, vero?

Sì, solo perché fai ridere le altre persone non significa che tu passi il tempo a ridere sul set. Spesso, quando sei in una scena comica, impari i passi come se fosse una danza, perché la commedia è diversa da qualsiasi altra cosa, devi azzeccare i tempi, devi tenere il passo.

Come sono cambiate le cose per le donne nella commedia?

Un sacco si basa sulle opportunità e sulle persone che hanno il compito di scritturare gli attori. Dipende da come la vedono loro. Ma non si tratta solo di chi comanda, mia madre [la ballerina e attrice Laura Hawn, ndr] mi diceva: “Sai Goldie, un producer ti può mettere davanti alla macchina da presa, ma tu devi essere pronta e le persone devono volerti.”

Com'era quando lei ha iniziato la sua carriera?

Ho cominciato in questo ambiente quando avevo 22 anni, la liberazione della donna era l'argomento più importante, si bruciavano i reggiseni, ricordo che una donna venne da me e disse: “Non ti senti scema quando fai la biondina stupida in Laugh In?” La guardai e risposi: “Io sono già liberata!” Perché la libertà arriva dal di dentro.

Tu e tua figlia [Kate Hudson, ndr], che sa anche come far ridere, sembrate andare anche molto d'accordo.

Sì, Kate e io abbiamo quel tipo di rapporto che io avevo con mia madre. Ridiamo un sacco insieme. Una volta siamo andate a un ritiro yoga e non riuscivamo a smettere di ridere. Sapevamo tutte e due che non dovevamo aprire bocca, e quindi cominciavamo a ridere. Non so se c'è un segreto per fare i genitori, se non quello di amare i tuoi figli, non perderli mai di vista ed essere onesti con loro. Credo che alcune persone temano l'intimità con i propri figli.

Goldie, hai un aspetto fantastico e una visione solare della vita. Viene dal modo in cui vivi, attento e sano?

In realtà è il trucco ma grazie lo stesso! [Ride]. La meditazione crea la pace, la calma e il controllo, che penso sia molto importante nella vita. Posso dirti questo, bevo i miei succhi, cerco di fare esercizio regolarmente e di mangiare nel modo più sano possibile. Amo il cibo, ma mangio con attenzione. A volte digiuno due giorni a settimana. Prendo i miei integratori e cerco di dormire molto. Kurt [Kurt Russell, suo compagno da 34 anni, ndr] mi fa: “Già vai a dormire?” E io: “Sì!” Mi piace non andare a letto oltre le 10. Il sonno fa un grande differenza per il modo in cui ti senti e affronti le cose.

Da piccola volevi già esibirti?

Quand'ero piccola dicevo: “Quando cresco voglio essere felice”. Crescendo, l'unica cosa che volevo era sposarmi, aprire una scuola di danza, forse ballare a Broadway, e basta. Quello per la danza era un amore naturale, avevo tre anni quando ho cominciato e non ho mai smesso, mi piaceva esibirmi. Il corpo era il mio strumento, ballavo e mi sentivo alla grande. Il mio piano era quello, avevo un piano ma non ha funzionato!

T'interesserebbe recitare ancora?

Oh, mi piacerebbe tanto. Facendo Fottute! ho capito che mi mancava, non avevo realizzato che mi mancasse così tanto finché non ho fatto il film. Stare sul set mi ha riportato alla mente dei ricordi bellissimi. Ho pensato che sarebbe bello fare ancora altri film. Dopo tutto, ho passato tredici anni a costruire un'azienda, e anche se ti dà delle soddisfazioni, è sfibrante!



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming