News Cinema

Firewall, quando Harrison Ford dimostrò che poteva ancora essere Indiana Jones

Nel 2006 Harrison Ford si presentò con un ruolo dinamico nel thriller Firewall, poco prima di tornare nei panni di Indy nel Teschio di cristallo.

Firewall, quando Harrison Ford dimostrò che poteva ancora essere Indiana Jones

Firewall - Accesso negato (2006) è un thriller con Harrison Ford, Paul Bettany e Virginia Madsen, diretto da Richard Loncraine, una classica storia di genere a base di ricatti, rapimenti e tradimenti. C'è però da riflettere su un aspetto extrafilmico piuttosto interessante, ma andiamo per ordine.

Firewall - Accesso negato, la trama e il trailer del film con Harrison Ford

Jack Stanfield (Ford) è il responsabile della sicurezza informatica della Landrock Pacific Bank, ma è proprio il suo lavoro ad attirare l'attenzione del rapinatore Bill Cox (Bettany), che decide con i suoi complici di tenere in ostaggio la moglie di Jack, Beth (Madsen) e i suoi due giovani figli. Per salvar loro la vita, Jack dovrà trasferire una grande somma di denaro sul conto di Bill. Il nostro eroe finisce per piegarsi alle richieste, nonostante i suoi superiori comincino a sospettare qualcosa, ma quando Bill porta via ugualmente la famiglia con l'intenzione di eliminarla, Jack riuscirà a rintracciare la banda: far rispettare l'accordo ormai non è più possibile. Mors tua, vita mea.

Firewall e la resilienza di Harrison Ford

Quando Firewall - Accesso negato arriva nelle sale, il più volte rimandato Indiana Jones 4, poi intitolato Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, è in preproduzione e Ford vuole dimostrare a se stesso, al pubblico e molto probabilmente alla Paramount, di poter ancora gestire l'adrenalina di un ruolo fisicamente impegnativo. L'esame è superato a pieni voti, perché lo scontro finale tra Jack e Bill sembra pensato a questo scopo, con i due attori, solo parzialmente aiutati dalle controfigure, che si sbatacchiano e si picchiano senza remore, demolendo parte del mobilio. A dirla tutta, sarebbe stato proprio Ford a insistere con Bettany per un maggiore realismo in quella scena: Paul era imbarazzato all'idea di rifilare un vero sonoro cazzotto a Harrison, il quale non solo non si faceva problemi della cosa, ma anzi lo rimproverava per le sue remore da gentiluomo.
Non che Ford avesse dimenticato il divismo, visto che chiese e ottenne di arrivare sul set di Lions Bay pilotando un idrovolante (per l'assicurazione risultava che l'aereomobile era controllato dal suo copilota), e non mancò di acquistare per 13 milioni di dollari una proprietà nella British Columbia, affascinato dalla natura.
Nei fatti il suo precedente lungometraggio, Hollywood Homicide (2003), si era rivelato un discreto flop e in generale Ford non è più riuscito a sbancare i botteghini dopo Le verità nascoste del 2000, se non nei panni di personaggi iconici legati alla sua storica carriera (Han Solo in Episodio VII e appunto Indiana Jones). Firewall non invertì il trend, costando 50 milioni di dollari e incassandone a malapena 83 in tutto il mondo.

Firewall, un cast di comprimari di lusso

Forse per la presenza di Harrison Ford, il casting di Firewall ha avuto a disposizione nomi di rilievo, probabilmente sprecati per un lavoro che segue le regole del genere con così poche sorprese. Il compianto veterano Robert Forster è per esempio un collega di Jack (fu grandioso in Jackie Brown), l'ex-T-1000 Robert Patrick è un altro collega, mentre addirittura il datore di lavoro di Jack è portato sullo schermo da Alan Arkin, poco prima che vincesse il primo Oscar della sua carriera per Little Miss Sunshine. Attenti pure agli scagnozzi di Bill, perché Liam è Nikolaj Coster-Waldau, futuro Jaime Lannister nel Trono di Spade a partire dal 2011. Curiosità ancora più particolare: il figlio minore di Jack è Jimmy Bennett, al centro delle cronache tempo fa per le sue accuse ad Asia Argento. 



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming