News Cinema

C'est pas moi: il trailer ufficiale del film di Leos Carax presentato al Festival di Cannes

Un vero e proprio capolavoro di soli 40 minuti, nel quale Carax riflette godardianamente su sé stesso, sulla propria opera, sul cinema e sull'overdose contemporanea di immagini.

C'est pas moi: il trailer ufficiale del film di Leos Carax presentato al Festival di Cannes

Con buona pace degli altri titoli, e un po' pure delle decisioni della Giuria presieduta da Greta Gerwig, tre sono stati i film visti al Festival di Cannes del 2024 meritevoli di un voto di 5 stelle.
Due erano in concorso, e sono rimasti senza premio alcuno: Parthenope di Paolo Sorrentino e Megalopolis di Francis Ford Coppola. Il terzo era fuori concorso, sebbene lo stesso Thierry Fremaux, presentandolo al pubblico prima della sua proiezione ufficiale, ha detto che fosse stato lungo a sufficienza (si tratta tecnicamente di un mediometraggio, nei suoi 42 minuti di durata) avrebbe quasi sicuramente trovato posto nella sezione principale. Il film di cui parliamo è C'est pas moi, riflessione godardiana firmata dal geniale Leos Carax nella quale il regista ragiona sul cinema, sul suo cinema, sullo stato delle immagini nel mondo contemporaneo.
Densissimo, ironico, colto e intelligente, il film dell'autore di Holy Motors, tra le tante, dice una cosa oggi assolutamente fondamentale: ci ricorda che noi, esseri umani, per guardare abbiamo bisogno, ogni tanto, dell'assenza dell'immagine. Come siamo obbligati a sbattere le palpebre per 15-20 volte al minuto (ovvero tra le 15 e le 20mila volte al giorno, considerando le ore di veglia) affinché i nostri occhi non si secchino, conducendoci alla cecità, Carax ricorda come oggi (in quell'oggi in cui esistono circa 45 miliardi di obiettivi sul pianeta, e 50 ore di nuove immagini in movimento vengono prodotte ogni minuto: fonte Fantastic Machine), nella società schiava dell'immagine e dell'incubo della memoria visuale, sottrarsi al flusso delle immagini sia l'unico modo per continuare a comprenderle e apprezzarle.
Speriamo che C'est pas moi possa presto arrivare a tutto quel pubblico che non è stato a Cannes: magari su una piattaforma attenta come MUBI, dove attualmente è presente Gli amanti del Pont-Neuf, oppure su Prime Video, dove è possibile vedere Rosso sangue e il capolavoro Holy Motors.
Questo, intanto, è il trailer ufficiale di C'est pas moi di Leos Carax (e sempre viva David Bowie).

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming