News Cinema

Biancaneve, Rachel Zegler difende la sua versione moderna

1008

In seguito alle numerose ironie in rete su una Biancaneve di colore nel prossimo Snow White, la sua protagonista Rachel Zegler ha qualcosa da dire in merito alle accuse di "politicamente corretto".

Biancaneve, Rachel Zegler difende la sua versione moderna

Specialmente dopo le polemiche, tra difese e accuse, riguardanti il prossimo remake della Sirenetta, ferve il dibattito sul politicamente corretto a Hollywood: ne parla su Vanity Fair anche Rachel Zegler, prossima nuova Biancaneve in Disney's Snow White di Marc Webb in arrivo nel 2024, dove Gal Gadot interpreta la regina cattiva. Come si difende l'attrice da queste polemiche? C'è effettivamente qualcosa da cui difendersi? Leggi anche Deadpool 3 a rischio censura Disney? Gli sceneggiatori sono ottimisti

Rachel Zegler sulla sua Biancaneve: "La nostra versione è un nuovo approccio"

Chiacchierando con Vanity Fair, Rachel Zegler, la Maria dell'ultimo West Side Story di Steven Spielberg, ha avuto qualcosa da dire sulle accuse di "politicamente corretto" rivolte al prossimo Disney's Snow White: si tratta del remake dal vero di Biancaneve e i sette nani, previsto nel marzo 2024 per la regia di Marc Webb. Com'è successo di recente per la nuova Sirenetta con Halle Bailey, c'è chi ha contestato la scelta di un'attrice nera (in questo caso per la precisione di origini colombiane) per sostituire un personaggio che nell'immaginario collettivo ha per consuetudine un altro aspetto. Ecco il commento secco di Zegler sulla questione:

La gente fa battute sul fatto che la nostra è una Biancaneve "politicamente corretta" e sì, certo, lo è, perché ce n'è bisogno. È un cartoon di ottantacinque anni fa, la nostra versione ha un approccio diverso, è la storia di una giovane donna che ha uno scopo che va oltre "un giorno il mio principe arriverà".

Non sappiamo se sia mai possibile esprimere opinioni su tali questioni senza fomentare rabbia cieca: a modesto parere di chi scrive, tuttavia, dal punto di vista puramente cinematografico e storiografico, il problema non sarebbe quello di proporre nuovi modelli d'eroina, più vicini al mondo in cui viviamo. Il problema è continuare a proporre l'idea che un film debba essere "aggiornato" come un sistema operativo o un'app: se il remake presentasse una protagonista bianca, ciò non renderebbe meno azzardata l'idea di sostituire uno dei capolavori della storia del cinema, nella mente del pubblico.

   

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming