Schede di riferimento
News Cinema

Addio a Camillo Milli, da Goldoni ai film con Villaggio, Banfi e Sordi

1

Morto a 92 anni Camillo Milli, grande caratterista del nostro cinema e televisione, attore teatrale, televisivo e cinematografico, amato dal pubblico per i suoi ruoli ne Il marchese del grillo, Fantozzi contro tutti, Fantozzi subisce ancora e L'allenatore nel pallone.

Addio a Camillo Milli, da Goldoni ai film con Villaggio, Banfi e Sordi

Si è spento all'età di 92 anni a Genova, pochi giorni dopo la morte della moglie, l'attore Camillo Milli, noto per i suoi ruoli in televisione, a teatro e al cinema, dove ha messo in luce le sue doti di caratterista in commedie molto amate, dai film di Fantozzi all'Allenatore nel pallone. Ma certo non solo qujesto.

La carriera di Camillo Milli

Camillo Milli si chiamava all'anagrafe Migliori: aveva cambiato nome perché per un figlio della buona borghesia milanese (il padre era avvocato e deputato della Democrazia Cristiana) era disdicevole fare l'attore. Nel 1951 viene ammesso alla scuola del piccolo teatro di Giorgio Strehler, e inizia una fortunata carriera teatrale, mettendosi in mostra soprattutto come interprete delle commedie di Carlo Goldoni, che, come raccontava lui stesso, porta in tournée nel mondo, arrivando fino a Broadway. Il teatro resta la sua grande passione e l'attività principale, ma il suo diventa un volto noto della tv grazie al celebre Carosello della China Martini: è lui che offre il liquore ai due litigiosi signori interpretati da quegli straordinari attori che erano Franco Volpi ed Ernesto Calindri. Al cinema arriva nel 1955 con un ruolo in Ragazze d'oggi di Luigi Zampa, con Marisa Allasio. Negli anni Settanta arrivano i ruoli più impegnati: è un giornalista ne Il caso Mattei di Francesco Rosi e l'organizzatore del colpo di stato, il colonnello Elpidio Aguzzo, in Vogliamo i colonnelli di Mario Monicelli. Nel 1980 interpreta proprio il suo amato commediografo Carlo Goldoni in La locandiera.

Gli anni Ottanta sono per Milli anche quelli della notorietà per personaggi interpretati in commedie di grande successo: grande amico di Paolo Villaggio, lo affianca in molti film: in Fantozzi contro tutti è il Direttore Magistrale, Duca Conte Piermatteo Barambani, in Sogni mostruosamente proibiti è il Direttore e in Fantozzi subisce ancora il dottor Grandi  Nel 1984 è il presidente della Longobarda, il commendator Borlotti, ne L'allenatore nel pallone con Lino Banfi, ruolo che riprenderà anche nel sequel. Nel drammatico I banchieri di Dio di Giuseppe Ferrara è Licio Gelli, l'eminenza grigia dietro le trame oscure che hanno attraversato il nostro paese.

Nella sua carriera - diceva lui, a causa del suo aspetto rotondetto - ha interpretato molti ruoli in abito talare: è Don Marino in In nome del Papa re, un prete veneto in In nome del popolo sovrano, il segretario del Papa, il Cardinale Pacca in Il marchese del Grillo, un monsignore nel televisivo Padre Pio, il Cardinal Pescardona in Habemus Papam di Nanni Moretti ed è un cardinale anche nel suo ultimo film, Si accettano miracoli di Alessandro Siani, del 2015. Molti anche i suoi ruoli televisivi, in sceneggiati come I tre camerati, Piccolo mondo moderno e nella soap Centovetrine.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Saggista traduttrice e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo