News Cinema

Quell'estate con Irène: tutto sul nuovo film di Carlo Sironi (anche una clip in anteprima esclusiva)

5

Dopo il fortunato esordio di Sole, il giovane regista romano torna sugli schermi con una storia dolce e struggente che parla di vita, amicizia, malattia e memoria. Quell'estate con Irène è al cinema dal 30 maggio con Fandango, e questo è quello c'è da sapere sul film.

Quell'estate con Irène: tutto sul nuovo film di Carlo Sironi (anche una clip in anteprima esclusiva)

Quello di Sole, nel 2019, è stato uno degli esordi italiani più interessanti e apprezzati degli ultimi anni. Selezionato dal Festival di Venezia, sezione Orizzonti, ha poi partecipato ai festival di Toronto e Berlino, e ha ottenuto candidature ai David di Donatello e ai Nastri d’argento, vincendo poi il Discovery Prize come migliore esordio agli European Film Awards 2020. Ora Carlo Sironi, classe 1983, figlio d’arte e anche autore, prima di Sole, di apprezzati corti (come Sofia, Cargo e Valparaiso) presentati ai maggiori festival internazionali, torna alla regia con un film che ne conferma non solo le doti, ma anche una poetica.
Il nuovo film del regista, presentato in prima mondiale alla Berlinale 2024 e al cinema dal 30 maggio con Fandango, si intitola Quell'estate con Irène, e racconta con grazia e pudore la storia di un’amicizia breve e particolare: quella tra due ragazze di 17 anni, la Irène del titolo e Clara, che si conoscono in un campo estivo riservato alle persone con la loro stessa malattia, al termine del quale, invece di tornare a casa come previsto, decidono di partire insieme per quella che potrebbe essere la loro ultima vacanza, la loro ultima avventura.

Quell'estate con Irène: il trailer e la trama ufficiali del film

Agosto 1997. Clara e Irène si incontrano per la prima volta durante una gita organizzata dall’ospedale che le ha in cura. Timida e solitaria l’una, sfacciata e inarrestabile l’altra, in comune hanno soltanto i loro 17 anni e quella malattia che sembrava sconfitta ma è ancora un’ombra presente nelle loro vite. Eppure quando sono insieme la paura svanisce e bastano poche ore a renderle inseparabili. Al punto di decidere di scappare insieme su un’isola lontana da tutti dove poter finalmente vivere la loro prima vera estate.

Ha raccontato Carlo Sironi nelle sue note di regia che questo suo nuovo film è nato dal “desiderio di raccontare quel momento in cui le prime impressioni della vita ci colpiscono e vanno a creare la nostra identità e la nostra memoria, quell’estate che non dimenticheremo mai”, e che che questa storia fosse raccontata sullo schermo cinematografico con uno stile che fosse in grado di unire “la sostanza indefinita di un sogno ad occhi aperti e la precisione chirurgica dei ricordi più importanti”.
Un aspetto, questo, che si riscontra chiaramente in Quell'estate con Irène, che è capace di una freschezza timida e fremente assieme che ricorda quella del cinema della Nouvelle Vague, e che vanta un’eleganza figlia della spontaneità del gesto cinematografico come della rinuncia a ogni inutile sovrastruttura, a ogni parola, gesto o suono che non siano quelli essenziali alla storia e al tratteggiare dei sentimenti silenziosi e pudichi.
Un esempio lo possiamo vedere qui di seguito, in questa clip del film di Sironi che vi presentiamo in anteprima esclusiva.

Quell'estate con Irène: clip in anteprima esclusiva

Per raggiungere il risultato desiderato, e che abbiamo visto sullo schermo, Sironi si è avvalso della collaborazione fondamentale delle sue due attrici protagoniste, poco note ma di grandi capacità: Noée Abita, che interpreta Irène, e Maria Camilla Brandenburg, che invece veste i panni di Clara. La prima è una giovane e talentuosa attrice francese che ha esordito al cinema nel 2017 con il notevole film diretto da Léa Mysius intitolato Ava, che le valse una candidatura ai César come "attrice più promettente", e che poi è apparsa in 7 uomini a mollo di Gilles Lellouche, Genèse di Philippe Lesage e Passeggeri della notte di Mikhaël Hers. La seconda, invece, è stata per due stagioni la Rebecca della serie Skam Italia, ed è qui al suo esordio sul grande schermo.

Girato sulla splendida isola di Favignana, la cui luce è stata splendidamente catturata dal direttore della fotografia Gergely Pohárnok, Quell’estate con Irène è un film capace di parlare con dolcezza di vita e malattia, di amicizia e di memoria, e che è venato di una malinconia dolce che tradisce una delle ispirazioni di Sironi. Il quale ha dichiarato che, la prima volta che ha immaginato questo suo secondo lungometraggio, lo ha fatto mentre stava ascoltando “To Wish Impossible Things”, canzone  dei The Cure il cui testo recita: «Remember how it used to be / when the sun would fill up the sky. / Remember how we used to feel, / those days would never end».

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming