Schede di riferimento
News Cinema

Oggetti iconici del cinema: l'arte visiva di Dune - Parte Due trascende l'esperienza in sala

67

L'universo di Dune è affascinante sotto ogni punto di vista. Il livello di cura estetica è di grande ispirazione tanto per il mondo artistico quanto per quello commerciale e, a volte, questi due aspetti si fondono insieme.

Oggetti iconici del cinema: l'arte visiva di Dune - Parte Due trascende l'esperienza in sala

È incredibile pensare che, quando nel 2021 uscì Dune, non ci fosse certezza alcuna che un sequel sarebbe stato realizzato. Un'opera così vasta in termini artistici avrebbe meritato un investimento a prescindere dal risultato, ma è inutile discuterne visto l'impatto immediato che il film ha avuto sul pubblico e, prima ancora, alla presentazione in anteprima mondiale durante la Mostra del Cinema di Venezia. L'adattamento cinematografico della saga di fantascienza basata sull'omonimo libro di Frank Herbert prosegue e si spinge con Dune - Parte Due verso il destino che attende Paul Atreides, sempre interpretato dal giovane divo Timothée Chalamet.

Diretto nuovamente dal regista canadese Denis Villeneuve, il film conta altresì sulla presenza di Rebecca Ferguson, Josh Brolin, Stellan Skarsgård, Dave Bautista, Charlotte Rampling e Javier Bardem, raggiunti in questo sequel da Christopher Walken, Austin Butler, Léa Seydoux, Souheila Yacoub e Florence Pugh. Ma stavolta non sono soltanto epiche galattiche, scenari desertici e personaggi carismatici a lasciare il segno. Il lavoro encomiabile del reparto scenografico continua a lasciare a bocca aperta, così come un nuovo elemento del film è destinato a diventare iconico.

Gli oggetti di scena iconici del grande schermo

Quando si parla di iconicità legata al cinema, ci si riferisce a quegli elementi distintivi che hanno reso immortale un film. E, a volte, una battuta, un'immagine o un oggetto, sono stati capaci da superare la stessa opera che li conteneva. Come dice la Treccani, è iconico un segno che sia "non arbitrario, ma rassomigliante all’entità che rappresenta". Quando vediamo frusta e cappello, ancor prima di nominarli in quanto tali, la nostra mente formula le parole Indiana Jones. Una semplice trottola non la facciamo più roteare senza pensare a Inception. Un palloncino rosso è un innocuo ornamento per le feste, finché non ci capita di vedere IT. Così come è difficile scartare una tavoletta di cioccolato e non avvertire un retro pensiero che ci porti al biglietto dorato di Willy Wonka.

Oltre agli oggetti concepiti per assecondare la narrazione dai cosiddetti props maker, i creatori del materiale di scena con cui interagiscono gli attori, capita anche che gli elementi distintivi siano parte, a tutti gli effetti, di un product placement. Un oggetto di un brand esistente, reale o appositamente realizzato, che è integrato all'interno della storia del film. È inscindibile, per esempio, l'automobile britannica dal personaggio di James Bond. Qualunque pallone da pallavolo di colore bianco è per noi il migliore e unico amico di Tom Hanks in Cast Away, mentre ancora sogniamo che le scarpe con gli autolacci di Ritorno al futuro II entrino nel nostro armadio senza dover spendere un capitale.

Il lungo rapporto di Hamilton con il cinema

Stiamo per assistere alla nascita di una nuova icona, stavolta da polso, grazie alla partnership tra il film Dune - Parte Due e l'azienda di orologi americana Hamilton. Alla costante ricerca di un ideale, ragionato e al contempo istintivo equilibrio tra autenticità e innovazione, Hamilton crea orologi fin dalla sua fondazione a Lancaster, in Pennsylvania, nel lontano 1892. Oltre scandire il tempo per le ferrovie americane, per i pionieri dell'aviazione e per l'esercito, l'azienda ha scandito anche il proprio affiancando il lavoro di precisione con quello del design. Conosciuti come gli orologi del cinema, i segnatempo Hamilton sono comparsi in oltre 500 film dal 1932.

Dalla commedia al dramma, dall'action alla science-fiction, ogni genere ha il polso cinematografico adatto per indossare un orologio Hamilton. Nell'arco dei decenni li abbiamo visti ovunque. Elvis Presley scelse personalmente un Ventura per il film Blue Hawaii, un modello che traccia un'ideale linea di congiunzione con la trilogia di Men in Black in cui lo vediamo anche al polso di Will Smith. Un vintage Khaki Field invece compare in Pearl Harbor, mentre la versione la robusta versione Khaki Field Auto la indossano Mark Wahlberg in The Italian Job e Brandon Routh in Superman Returns. È inoltre difficile trovare un recente film di Christopher Nolan in cui non ci sia un orologio Hamilton. I titoli con le collaborazione tra il regista e la maison includono Oppenheimer, Tenet e Interstellar.

Hamilton per Dune: il Desert Watch ha ispirato due nuovi modelli commerciali

I designer di Hamilton devono essersi guardati in faccia scorgendo reciprocamente qualcosa brillare nei loro occhi. In una collaborazione esclusiva con Legendary Entertainment e Warner Bros. Pictures, Hamilton ha progettato qualcosa di diverso rispetto alle precedenti incursioni del brand al cinema. Per i tanti titoli con cui ha collaborato in passato, la storica maison di orologi ha regolarmente selezionato modelli già esistenti o ne ha creati di completamente nuovi. Il mondo di Dune ha richiesto invece un approccio diverso, su desiderio del regista Villeneuve. Con un lavoro svolto gomito a gomito insieme al prop-master Doug Harlocker (responsabile degli oggetti di scena), nei laboratori Hamilton si è innescata la sfida per creare qualcosa che trascendesse le regole degli orologi tradizionali.

Guidati dalla storia del film e dalla visione del regista, i designer di Hamilton hanno cercato ispirazione nello stile Fremen per creare un oggetto resistente che incarnasse perfettamente la maestria di Harlocker. Il Desert Watch ha suscitato un'influenza positiva e irrestistibile alla maison, tanto da convincere l'azienda a lanciare in concomitanza con l'uscita al cinema di Dune - Parte Due, una coppia di modelli in edizione limitata. Entrambi gli orologi Ventura presentano un quadrante blu luminoso che ricorda gli inconfondibili occhi blu dei Fremen. Il Ventura Bright include un pulsante che riproduce le linee blu luminose del design del quadrante del Desert Watch. Il nuovissimo Ventura Edge vanta una cassa angolare rivestita in PVD nero opaco con un display digitale di colore blu, che imita gli elementi in rilievo visti sull'oggetto di scena nel film.
I pezzi in edizione limitata sono accompagnati da una confezione celebrativa ispirata al film che non potrà non piacere ai fan e ai collezionisti.

(Contenuto realizzato in collaborazione con Hamilton Watch).



Per saperne di più: visita il sito Hamilton Watch

Dune - Parte 2: trama e trailer del film

Nel secondo capitolo di Dune ritroviamo Paul Atreides in viaggio, là dove lo avevamo lasciato alla fine del primo film. Il giovane si unisce a Chani e ai Fremen per compiere la missione di vendetta nei confronti dei cospiratori che hanno distrutto la sua famiglia. Di fronte alla scelta tra l'amore della sua vita e il destino dell'universo conosciuto, Paul cerca di impedire l’avvento di un futuro terribile che solo lui può prevedere. Denis Villeneuve torna a dirigere una sceneggiatura scritta con Jon Spaihts e basata sul romanzo di Frank Herbert.
Qui sotto il trailer di Dune - Parte Due.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo