News Cinema

Natalie Portman: Jodie Foster le ha offerto sostegno quando ha saputo delle molestie sessuali ai tempi di Léon

Natalie Portman ha parlato della solidarietà che le ha espresso Jodie Foster, anche lei attrice bambina, quando ha appreso delle molestie sessuali di cui è stata vittima all'indomani dell'arrivo in sala di Léon

Natalie Portman: Jodie Foster le ha offerto sostegno quando ha saputo delle molestie sessuali ai tempi di Léon

Natalie Portman e Jodie Foster hanno una cosa in comune, al di là del fatto che sono entrambe attrici. Tanto la protagonista de Il Cigno Nero quanto l'interprete principale de Il silenzio degli innocenti hanno cominciato a recitare quando erano bambine, e se la prima è stata diretta da Luc Besson in Léon, la seconda è stata scelta da Martin Scorsese per impersonare una giovanissima prostituta in Taxi Driver. Ma non finisce qui, perché ,all'indomani del discorso pronunciato dalla Portman durante la Marcia delle Donne a Los Angeles nel 2018, la Foster l'ha chiamata per manifestarle la propria solidarietà e offrirle sostegno. Lo ha raccontato la stessa Natalie durante una recente puntata di un podcast.

Il discorso di Natalie Portman durante La Marcia delle Donne nel 2018

Ma torniamo al 2018. Durante la cosiddetta Marcia delle Donne (Women's March) a LA, Natalie Portman è salita sul palco, ha preso un microfono e ha confessato di essere stata vittima di "terrorismo sessuale" all’età di 13 anni, precisamente durante le riprese e dopo l'uscita in sala del sopracitato Léon.

Nel film di Besson l'attrice interpretava una ragazzina che diventava amica di un sicario nella speranza di vendicare la morte dei suoi genitori. La ragazzina aveva la stessa età dell'attrice ed entrambe sperimentavano il cambiamento del proprio corpo e una nuova femminilità. Quando il film è uscito, Natalie ha ricevuto una lettera in cui un fan le confessava che avrebbe tanto voluto abusare di lei. Poi ci sono state delle recensioni in cui si parlava del seno acerbo dell'attrice. A quel punto Natalie Portman ha iniziato a imparare a schermarsi e ad essere serissima sul set, in modo che nessuno si avvicinasse. Sul set di Léon, comunque, c'era anche la mamma di Natalie e, quando arrivarono i tempi del college, suo padre le comunicò che era arrivato il momento di pensare a un lavoro serio. Così l'attrice andò ad Harvard a studiare psicologia tenendo però sempre un piedino nel mondo dello spettacolo.

Intervistata in seguito alle accuse di molestie sessuali rivolte a Luc Besson da ben 9 attrici, sempre nel 2018, la Portman non si è voluta sbilanciare sul regista, ma a proposito del film ha detto:

È un film che ancora oggi è molto amato, la gente me ne parla più di qualsiasi altra cosa che abbia fatto e mi ha dato la mia carriera, ma guardandolo adesso, c’è sicuramente qualcosa di a dir poco imbarazzante a riguardo, certi aspetti. Quindi sì, per me è complicato.

Com'è difficile per Jodie Foster recitare in giovane età

Ma… cosa ha detto esattamente Jodie Foster Natalie Portman? Sappiamo solo che l'argomento della loro conversazione sono state le molestie sessuali sulle attrici. Conosciamo inoltre le parole usate dalla Foster in merito alle attrici di successo di giovane età:

È strano crescere da personaggio famoso. È una cosa che non auguro a nessuno. È una strada difficile, specialmente se cominci da giovanissima.

Durante il podcast citato a inizio articolo, Natalie Portman ha anche detto che per lei Jodie Foster è un modello a cui ispirarsi.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo