News Cinema

Le paludi della morte, il giallo con Jeffrey Dean Morgan basato su omicidi reali

13

Le paludi della morte, interpretato da Jeffrey Dean Morgan e Sam Worthington, si ambienta in una famigerata zona del Texas, dove da decenni affiorano cadaveri...

Le paludi della morte, il giallo con Jeffrey Dean Morgan basato su omicidi reali

Le paludi della morte (2011) con Jeffrey Dean Morgan e Sam Worthington, è un giallo che si ispira a vicende reali, ritrovamenti di cadaveri nei cosiddetti Texas Killing Fields, una zona precisa del Texas, famigerata nella cronaca nera americana. Confrontiamo le vicende reali col film che ne ha tratto la regista Ami Canaan Mann, figlia del regista Michael Mann.

Le paludi della morte, i cadaveri ritrovati nei Texas Killing Field

L'opinione pubblica americana sa bene cosa siano i "Texas Killing Fields": si tratta di una zona di un centinaio di kmq vicino Calder Oil Field, in Texas, circa a un chilometro e mezzo dall'Interstate Highway 45. Dal 1971 al 2006 è divenuta nota come teatro di ritrovamenti di cadaveri, per la maggior parte appartenenti a giovani donne, spesso somiglianti. Questo ha fatto pensare sia alla polizia sia all'FBI che potesse trattarsi dell'opera di un serial killer, anche se vanno considerate due cose: 1) Si parla di un periodo di oltre trent'anni; 2) Per alcuni di questi omicidi si sono trovati colpevoli... o serial killer "parziali", cioè responsabili di una piccola sequenza di uccisioni, nell'ambito di questo lungo elenco fatto di ben 28 sparizioni e un numero quasi uguale di corpi rinvenuti.
L'uomo che ha attirato la maggior parte dei sospetti è stato Edward Harold Bell, che nel 1998 in una lettera si dichiarò responsabile di 11 dei delitti: per quanto plausibile fosse la cosa e per quanto Bell fosse già tra i sospettati, prove sufficienti per confermare la sua confessione non sono mai state trovate. Più concrete le prove per il cinquattottenne texano William Lewis Reece, accusato di tre degli omicidi: già arrestato per rapimento, nel 2015 indicò infatti alla polizia i resti di due delle vittime.

Le paludi della morte, il film basato sulla storia vera ma contestato

Le paludi della morte ha avuto una preproduzione piuttosto travagliata: patrocinato da Michael Mann in qualità di producer, doveva essere diretto da Danny Boyle, teoricamente a suo agio con un materiale così teso. Boyle tuttavia abbandonò il progetto, probabilmente stremato dai ritardi nella ricerca dei finanziamenti. A MTV Danny dichiarò: "Era un copione fantastico, davvero speciale, ma era così tetro che non si riusciva a fare. Ci sarebbe voluta una mezza dozzina di superstar per farlo anche remotamente prendere in considerazione da uno studio".
Alla fine Le paludi della morte è diventato un film indipendente affidato alla figlia di Michael, con una trama liberamente costruita sulle vicende reali, seguendo i detective Souder (Worthington) e Heigh (Morgan), sfidati dal serial killer, alla ricerca di un'ultima ragazza rapita (Chloe Grace Moretz). La sceneggiatura di cui parlava Boyle è stata in effetti scritta dall'ex-agente federale Donald Ferrarone, che l'ha ricavata miscelando materiale di prima mano ottenuto dai racconti di una ragazza rapita e da ciò che gli hanno raccontato alcune famiglie delle vittime.
La distribuzione del film ha indignato altre famiglie, che ritenevano di dover essere almeno interpellate prima di vedere le loro tristi storie in un lungometraggio. Altri parenti hanno tuttavia accolto il film in modo più tranquillo, sostenendo che almeno la sua esistenza metterà in guardia chiunque sottovaluti quella pericolosa isolata zona, dove, per usare le parole di Ami Canaan Mann, "se gridi potrebbe non sentirti nessuno, se scappi, potresti non arrivare da nessuna parte".

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming