News Cinema

La voce del reale, un saggio di Alma Mileto sul rapporto voce-immagine nel cinema documentario

Nelle librerie fisiche e digitali è uscito un interessante saggio della ricercatrice Alma Mileto su La voce del reale, concentrandosi sul rapporto voce-immagine nel cinema documentario. Ecco ulteriori dettagli.

La voce del reale, un saggio di Alma Mileto sul rapporto voce-immagine nel cinema documentario

Il cinema del reale negli ultimi anni ha catturato sempre più attenzione in ambito accademico, ma non solo, conquistandosi un posto di rilievo nei festival internazionali, non solo quelli a tema ma anche i più mainstream come Cannes e Venezia, riuscendo a trovare spazio anche nelle sale urbane del nostro paese, appassionando un numero numeroso e attento di cinefili. Per indagarne alcuni aspetti in maniera originale, con un punto di vista peculiare, è arrivato in libreria il saggio di Alma Mileto, La voce del reale, il rapporto voce-immagine nel cinema documentario, edito da Meltemi Cinema, Arti e Culture Visive, con una predazione di Emiliano Morreale.

La sinossi de La voce del reale

Tra le diverse forme di narrazione assunte dal cinema, quella del documentario fa della parola filmata il perno del racconto. Ancora oggi la voce documentaria –per eccellenza “la voce off” del cinema – viene legata a quella onnisciente, didascalica, asettica del reportage. La nostra percezione di spettatori, assuefatta agli stilemi dell’imperante codice televisivo, sembra spesso non cogliere le radicali evoluzioni che, a partire dalla modernità, l’elemento vocale ha compiuto nel narrare il reale (Godard, Marker, Resnais, Rouch, Varda, Sokurov, Herzog; o, in Italia, Pasolini, Mangini, De Seta).

Il volume propone una decostruzione dell’idea tradizionale di voce documentaria, focalizzando la riflessione sul documentario italiano dell’ultimo ventennio (Marcello, Marazzi, Frammartino, Comodin, Ferrente, Savona) e sul perché l’elemento vocale applicato a quello che, non senza ambiguità, definiamo “cinema del reale” costituisca uno dei terreni di maggior sperimentazione del complesso rapporto tra piano dell’immagine e piano del linguaggio. A partire dal neologismo oromedialità, si indagano le due opposte tendenze che attraversano la “voce del reale” nel nostro presente: da una parte, essa appare compromessa con il ricco impasto mediale delle narrazioni in cui è coinvolta; dall’altra, sembra sempre più recuperare un carattere di “carnalità” nella sua esposizione orale, svelando l’instabilità emotiva e/o materiale della sua performance.

Alma Mileto è Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Lettere e culture moderne della Sapienza Università di Roma. Ha scritto saggi e articoli su riviste scientifiche e di fascia A (Fata Morgana, Arabeschi, Biblioteca teatrale, Cinema e storia) e volumi collettanei. È caporedattrice di Fata Morgana Web.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming