News Cinema

Il punto di rugiada: al TFF il nuovo film di Marco Risi - Guarda la nostra videointervista

Risi racconta Risi: quello presentato fuori concorso al Torino Film Festival è un film che parla di generazioni lontane che imparano a aver bisogno l'una dell'altra, ma anche di papà Dino, e di una stagione gloriosa e irripetibile del cinema italiano. Arriverà prossimamente al cinema con Fandango.

Il punto di rugiada: al TFF il nuovo film di Marco Risi - Guarda la nostra videointervista

Da qualche parte, nel nordest italiano, una vettura dei Carabinieri sta portando due ragazzi da qualche parte. No, non in carcere, come ci si potrebbe aspettare, ma in una grande, vecchia villa che ospita una casa di riposo per anziani. È lì che i due dovranno prestare servizio per un anno o più: la loro condanna è stata commutata in servizi socialmente utili.
Si capisce subito, allora, che Il punto di rugiada - espressione metereologica che indica un particolare equilibrio tra lo stato gassoso e liquido dell’umidità presente nell’aria - è un film che ci parlerà di vecchiaia e di gioventù, di due generazioni lontane e apparentemente diversissime tra loro, e di come queste due generazioni dovranno imparare a conoscersi, e a aver bisogno l’una dell’altra. Anche, come è giusto che sia, come gli anziani - “i vecchi”, come tiene a puntualizzare il regista Marco Risi - possano e debbano essere guida e riferimento, con la loro esperienza, per coloro che la loro vita la stanno appena iniziando, e forse già sprecando.

Questa storia Risi - anche sceneggiatore assieme a Riccardo De Torrebruna e Francesco Frangipane - la racconta concentrandosi su due personaggi in particolare.
Il primo è Carlo, uno dei due ragazzi che dovranno lavorare con gli ospiti di Villa Bianca, viziato rampollo di una famiglia ricca che ha causato un grave incidente automobilistico da ubriaco, che pare essere ben più sprezzante del “collega” Manuel nei confronti degli anziani della villa. A interpretarlo, Alessandro Fella, visto di recente anche su Prime Video nella seconda stagione della serie Monterossi.

Il secondo, che invece è interpretato da un grande veterano del teatro italiano come Massimo De Francovich, ha un nome, e non solo, che non appare affatto casuale, considerato il regista di questo film. Si chiama Dino. Non è un regista in pensione, ma come un altro Dino ha l’abitudine di scattare foto, e poi di realizzare collage, e ha un carattere apparentemente duro, caratterizzato un cinismo sempre stemperato da una grande ironia.
Carlo e Dino si studieranno, impareranno a conoscersi, a capirsi. Carlo imparerà da Dino a vivere meglio, Dino proverà tramite Carlo a affrontare il futuro a modo suo.

Al Torino Film Festival, dove Il punto di rugiada è stato presentato fuori concorso, abbiamo incontrato Marco Risi e questi due suoi attori protagonisti. Ecco quello che ci hanno raccontato sul loro film, su un film nostalgico e trasognato, nel corso della nostra videointervista:

Oltre a De Francovich e Fella, nel cast di Il punto di rugiada troviamo interpreti come Eros Pagni, Lucia Rossi, Luigi Diberti, Roberto Gudese, Valerio Binasco e Elena Cotta.
Il film, prodotto da Fandango con Rai Cinema, verrà distribuito prossimamente nei cinema italiani da Fandango Distribuzione.
Qui di seguito una clip e il poster di Il punto di rugiada.


Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming