News Cinema

Il Diavolo veste Prada, come la performance di Meryl Streep è stata ispirata da Clint Eastwood

10

Anche se in molti rivedono Anna Wintour in Miranda, Meryl Streep ha rivelato che per Il Diavolo veste Prada si è ispirata a Clint Eastwood.

Il Diavolo veste Prada, come la performance di Meryl Streep è stata ispirata da Clint Eastwood

Finora la maggior parte del pubblico de Il Diavolo veste Prada ha sempre sostenuto che il personaggio di Miranda Priestly assegnato a Meryl Streep fosse stato ispirato da Anna Wintour, direttrice di Vogue US. Pare, invece, che l’ispirazione sia arrivata anche da un altro personaggio e che sia tutto merito di Clint Eastwood. Miranda Priestly è ad oggi uno dei personaggi più iconici della carriera di Meryl Streep, considerato che Il Diavolo veste Prada continua ad essere un grande punto di riferimento della pop culture. Ma per interpretare al meglio la direttrice di una rivista di moda, l’attrice ha cercato il modo migliore per raffigurarla traendo spunto da un altro grande maestro del cinema.

Il Diavolo veste Prada, Meryl Streep si è ispirata a Clint Eastwood per un aspetto del suo personaggio

Prima di tutto chiariamo questo aspetto: perché si vocifera che Miranda Priestly sia in realtà ispirata ad Anna Wintour? Tutto deriva, in realtà, dal romanzo da cui è tratto il film e scritto da Lauren Weisberger. Quest’ultima, prima di scrivere Il Diavolo veste Prada, ha lavorato come assistente della Wintour e questo avrebbe poi ispirato il suo lavoro. Ma chi avrebbe ispirato invece Meryl Streep? Tempo fa l’attrice ha affrontato la questione, raccontando a EW che all’epoca “non ero interessata a fare un film biografico su Anna Wintour. Ero interessata alla sua posizione nella sua azienda”. In un articolo su Variety per celebrare il decimo anniversario dall’uscita del film, Meryl Streep ha raccontato che ad esempio l’impostazione di camminata di Miranda è tutta naturale e che invece l’aspetto scelto per il personaggio ha tratto ispirazione da Christine Lagarde e Carmen Dell’Orefice. Per quanto riguarda la performance di Miranda, Meryl Streep ha raccontato di essersi ispirata anche agli uomini che ha incontrato durante la sua vita citando il regista Mike Nichols e anche Clint Eastwood. Ai microfoni di Variety, la Streep ha confessato che la voce tagliente di Miranda ha tratto ispirazione proprio dall’iconico attore e regista.

Non alza mai, mai e poi mai la voce e tutti devono avvicinarsi e chinarsi per ascoltare. Automaticamente questo fa di lui la persona più potente della stanza.

Del resto i due hanno lavorato insieme sullo stesso set con I ponti di Madison County. E pare che questa scelta sia stata vincente perché Meryl Streep avrebbe usato quel tono di voce anche durante la fase di provino. A raccontarlo è stata Anne Hathaway. Mentre il suo ruolo doveva essere ancora definito, ha ricordato il provino di Meryl Streep:

Penso che tutti avessimo un'idea di come sarebbe suonata Miranda, era una voce stridente, prepotente, che abbaiava. È stato così inaspettato e brillante.
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming