Skyfall

Titolo originale: Skyfall

share

Skyfall è un film di genere azione, avventura, thriller del 2012, diretto da Sam Mendes, con Daniel Craig e Judi Dench. Uscita al cinema il 31 ottobre 2012. Durata 143 minuti. Distribuito da Warner Bros. Italia.

Poster
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VOTO COMINGSOON
VALUTAZIONE

4.3 di 5 su 1580 voti

TRAMA SKYFALL:

Daniel Craig torna nel ruolo di James Bond, l'agente 007, in SKYFALL, il 23esimo film della serie più longeva della storia del cinema. In Skyfall, viene messa alla prova la lealtà di Bond verso M (Judi Dench), perseguitata dai fantasmi del passato. 007 deve rintracciare e annientare chi la minaccia, non importa quale sarà il prezzo da pagare a livello personale. Quando l'ultimo incarico di Bond si conclude tragicamente e viene resa pubblica l'identità di molti agenti sotto copertura in tutto il mondo, l'MI6 viene attaccato, costringendo M a cambiare la sede dell'agenzia. Questi avvenimenti fanno sì che l'autorità e la posizione di M siano contestate da Mallory (Ralph Fiennes), il nuovo direttore dell'Intelligence and Security Committee. L'MI6 è minacciato sia dall'esterno che dall’interno e M ha un unico alleato su cui contare, Bond, aiutato solo da un agente sul campo, Eve (Naomie Harris), incaricato di rintracciare il misterioso e letale Silva (Javier Bardem), di cui nessuno conosce ancora le vere motivazioni.


CRITICA DI SKYFALL:

Nelle mani di un Sam Mendes fortunatamente molto più vicino (e non solo cronologicamente) a un film come American Life che non ad altri suoi titoli più blasonati, ovvero in grado di piegare la sua autorialità a un contesto che ne contenga le sporcature e le esagerazioni, il 23esimo film del canone ufficiale di James Bond racconta di una ricerca identitaria, di una resurrezione che scaturisca dal produttivo cortocircuito tra quel che si è (stati) e quel che non si (ri)conosce più. Ecco che allora 007 Skyfall è una sorta di veloce bignami di cinquant’anni di storia bondiana, nel quale lo 007 ruvido e problematico di Daniel Craig si perde e si ritrova nel confronto con gli stili e i modi di coloro che l'hanno preceduto, identificandosi per contrasto e per analogia, anche attraverso l’uso di un'ironia quasi iconoclasta, e proprio per questo rispettosissima. (federico gironi)


  • MUSICHE: David Arnold
  • PRODUZIONE: Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), Danjaq, Eon Productions

Lascia un Commento
Il trailer ufficiale italiano
88882
Lascia un Commento