News Cinema

Spider-Man No Way Home: Tom Holland, Andrew Garfield e Tobey Maguire intervistati insieme per la prima volta

168

Il magazine hollywoodiano Deadline riunisce gli attori che hanno incarnato tre generazioni di Spider-Man per una conversazione su No Way Home.

Spider-Man No Way Home: Tom Holland, Andrew Garfield e Tobey Maguire intervistati insieme per la prima volta

Arrivato nelle sale a metà dicembre e diventato in questa quarantina di giorni il 6° maggiore incasso al box office mondiale, Spider-Man: No Way Home non è ancora uscito dalle conversazioni sui social media né dal giro di notizie sui siti specializzati. In attesa di capire se i membri dell'Academy hanno votato per includerlo in una o più categorie nelle nomination dei premi Oscar 2022 (l'annuncio è previsto per il prossimo 8 febbraio), torniamo a parlare del film Sony/Marvel perché il magazine hollywoodiano Deadline ha riunito in una video intervista a distanza i tre attori che hanno interpretato il Peter Parker/Spider-Man negli ultimi vent'anni: Tobey Maguire, Andrew Garfield e Tom Holland.

A questo punto, chi doveva e/o voleva vedere Spider-Man: No Way Home deve averlo già fatto. Oppure non dovrebbe trovarsi qui ora a leggere queste righe se è riuscito finora (chissà come) a scampare agli spoiler. Qui sotto potete trovare alcuni estratti della conversazione tradotti in italiano e più in basso il video originale.

Tom Holland: Ho sempre saputo che questo film sarebbe stato amato in tutto il mondo, ma non pensavo che avrebbe avuto un tale successo. Una delle cose che mi piace fare al momento è andare online e vedere le reazioni dei fan con voi ragazzi che entrate in quella scena in particolare. Non avrei mai immaginato che sarebbe stato così ben accolto da tutti. Voglio dire, avevo la sensazione che il film sarebbe stato amato, ma in nessun caso avrei mai pensato a questo enorme risultato. È solo nelle ultime due settimane che in un certo senso sono tornato alla realtà, a casa mia di fronte ai problemi del mondo reale. Mi sembra che siamo stati dentro uno strano sogno.
Tobey Maguire: Quando sono stato contattato da Amy Pascal e Kevin Feige, mi hanno detto "vorremmo parlarti di qualcosa e tu sai di cosa". "Uh... okay, certo" ho risposto io, da subito incuriosito. In quella conversazione, l'intenzione, l'amore e la celebrazione per questi film e per quello che rappresentano per loro, era lampante. Per me, quando gli artisti o le persone che danno la direzione al processo creativo hanno un'autenticità, una genuinità nel celebrare qualcosa, ed era così evidente in entrambi, non so... io non ho potuto fare altro che unirmi a loro. Sono un grande fan di Tom, dei film e di Andrew. È stato affascinante, ma mi chiedevo anche che cosa avremmo dovuto fare e questo era un mistero. Apprezzavo molto l'idea di condivisione, ma trovarmi insieme a queste persone significava rivisitare ciò che era parte della mia storia. C'erano anche cose personali, in un certo senso di risoluzione e rivisitazione... non so come spiegarlo. Soltanto tornare in quel mondo, non vorrei dire per chiudere un capitolo, ma per rivisitare e avere una risoluzione mi ha convinto a buttarmici dentro con amorevole spirito creativo.
Andrew Garfield: Io aspettavo soltanto di vedere se Tobey l'avrebbe fatto. E se l'avesse fatto, mi sarei detto... bè, non ho scelta. Io seguirei Tobey fino alla fine del mondo, sono una pecora per Tobey. Sinceramente, è stato un momento intenso quando sono stato contattato e, in modo simile rispetto a quanto dice Tobey, le intenzioni sembravano pure e genuine. Sembrava una grande idea creativa e un grande servizio alla storia. Non era come se ci avessere chiesto di arrivare e dire ciao e poi andarcene. La nostra presenza era al servizio di Tom per il suo percorso definitivo come Peter Parker. E adoro il destino di questo multiverso in espansione in cui, senza il Peter di Tobey e il Peter di Andrew in questo preciso momento per il Peter di Tom, lui probabilmente non sarebbe diventato il Peter che doveva diventare. Magari avrebbe perso la sua ragazza o avrebbe preso una brutta strada se non avesse avuto quegli angeli custodi. Ripensandoci, anche adesso mi vengono i brividi. Per me è stato come accade sempre ogni volta che scelgo se fare un film: è una storia che vale la pensa di essere raccontata e io voglio lavorare con queste persone? La risposta è stata un doppio sì a caratteri cubitali. Tutto è andato oltre le mie aspettative, perché il modo in cui Tom, Zendaya e Jacob formano il trio è come un'amicizia paradisiaca, molto accogliente nei confronti miei e di Tobey. Poi il rapporto tra Tom, il regista Jon Watts, Kevin e Amy è molto aperto e libero. Quindi non solo Tobey e io siamo stati i benvenuti, ma ci è stato concessa libertà di recitare e di trovare la nostra strada nella storia di Tom. Sono state settimane gioiose quelle che abbiamo passato insieme. Riunire tre Spider-Man poteva andare in un modo o nell'altro e penso che questo sia un testamento per tre ragazzi, per la loro fratellanza, che è una cosa bellissima.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming