News Cinema

Rampage, dal classico videogioco arcade al film con Dwayne Johnson

1

Rampage è il libero adattamento di un arcade anni Ottanta, sullo schermo rivisitato da The Rock.

Rampage, dal classico videogioco arcade al film con Dwayne Johnson

Rampage - Furia animale (2018) con Dwayne Johnson alias The Rock è un incrocio tra un disaster movie e un monster movie, pieno d'azione e diretto da Brad Peyton. La sua particolarità è nell'ispirazione: usa infatti la suggestione di un antico videogioco degli anni Ottanta come base narrativa su cui costruire la sua vicenda indipendente. Studiamo più a fondo la questione...

Rampage, il videogioco Bally Midway tra la sala giochi e il Commodore 64

Rampage arriva negli arcade, in Italia note come "sale giochi", nel lontanissimo 1986, realizzato dalla Bally Midway, nome nato negli anni Cinquanta con i flipper, poi evolutosi nella produzione di videogame durante gli anni Settanta: parliamo dunque di veterani dell'intrattenimento. Concepito da Brian Colin e Jeff Nauman (da quest'ultimo anche programmato), Rampage proponeva una sequenza di quadri fissi che rappresentavano realtà urbane: palazzi, mezzi, passanti. A noi spettava controllare a scelta tre bizzarre enormi creature e demolire lo scenario il più possibile, sopravvivendo ai comprensibili tentativi dell'umanità di sopprimerci. Era possibile giocare in due contemporaneamente, controllando due delle creature e sfidandosi a chi sminuzzava il maggior numero di palazzi e "nemici". Contesto e registro erano molto spiritosi e ironici, in sintonia con la grafica dello stesso Brian Colin e Sharon Perry.
Nella rosa di bestioni, il gorillone era George, il lupo / lupo mannaro gigantesco rispondeva (?) al nome di Ralph, mentre la  lucertolona era Lizzy. Nel tipico spirito autoironico dello sviluppo videoludico di allora, nell'introduzione si suppone che i tre mostri siano esseri umani mutati: le persone sono in realtà ritratti dello stesso Colin (per George), di sua moglie Rae (per Lizzy), e di Jeff Nauman (Ralph). Sempre in chiave ironica, la Midway pubblicizzò il gioco in Illinois annunciando con manifesti differenti in ogni città che la distruzione dell'intero centro abitato era imminente: Rampage infatti si ambienta in Illinois!
Nei primi quattro-cinque anni dalla sua nascita, Rampage riscosse un successo immediato negli arcade, trasferendosi sui sistemi casalinghi del periodo: Apple II, Atari 2600-7800-Lynx e home computer, Commodore 64 e Amiga, PC/Tandy, Spectrum, Amstrad CPC, Sega Master System e naturalmente NES. La versione più recente del gioco, e anche quella auspicabilmente più fedele all'originale da sala, dovrebbe essere quella contenuta nell'antologia "Midway Arcade Origins" (2012), pubblicata su Playstation 3 e Xbox 360.


Rampage, il film con Dwayne Johnson

Il team di Brad Peyton ha dovuto inventare una trama dove non c'era. Davis, interpretato da Dwayne Johnson, è un primatologo che ha salvato una creatura dai bracconieri: si tratta del gorilla albino George, ultimo della sua specie. In seguito ad esperimenti genetici, George cresce sino ad assumere dimensioni gigantesche e diviene molto aggressivo. Contemporaneamente, in altre parti del mondo, un alligatore e un lupo si trasformano in modo analogo. Lo scontro fra queste tre creature avrà luogo in una devastata Chicago, mentre Davis prova a risparmiare almeno George, aiutato da una scienziata (Naomie Harris) e dall'agente governativo Russell (Jeffrey Dean Morgan). Grande allestimento tecnico, col gorilla George realizzato e animato in performance capture dalla Weta Digital, celebre dal Signore degli Anelli e tra le maggiori realtà del settore al fianco dell'Industrial Light & Magic.
Il film di Rampage diviene così un tipico monster movie, con le radici ben piantate nel grande classico anni Cinquanta, il giapponese Godzilla. Interessante come, reinterpretando il videogioco, si sia optato per una via di mezzo tra il modello cinematografico e quello della sala giochi: i protagonisti sono diventati gli esseri umani, però viene mantenuto un legame di simpatia con almeno uno dei “mostri”, George. La scelta è comprensibile, perché nell'immaginario cinematografico il gorilla alla King Kong è il mostro con più sfumature, e ci viene storicamente naturale comprendere le sue ragioni. Il difetto più grosso della trasposizione è che perde l'ironia del Rampage videoludico, a favore di un'impostazione eroica ingenua e più scontata. Buoni incassi per 424 milioni di dollari, a fronte di un budget di 120. Leggi anche La recensione del film Rampage

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming