L'intervallo vince la 53° edizione del Globo d’oro

Share
L'intervallo vince la 53° edizione del Globo d’oro

Sono stati resi noti a Roma, nella splendida cornice dell’Ambasciata di Francia di Palazzo Farnese, i 53° Globi d’oro, i premi al cinema italiano assegnati dalla Stampa Estera accreditata in Italia. Quest’anno a votare è stata una giuria composta da giornalisti provenienti da oltre venti paesi. Ne sono venuti fuori dei premi piuttosto sorprendenti, con scelte decisamente differenti da quelle degli altri riconoscimenti di questa stagione, come i David di Donatello o i Nastri d’argento. Di seguito i vincitori

Premio alla carriera: Giuseppe Tornatore e Franco Zeffirelli
Gran Premio della Stampa Estera: Leonardo Di Costanzo per L’intervallo
Migliore regia: Daniele Ciprì per E’ stato il figlio
Migliore opera prima: Valeria Golino per Miele
Migliore attore: Alessandro Gassman per Razzabastarda
Migliore attrice: Jasmine Trinca per Miele
Migliore fotografia: Luca Bigazzi per La grande bellezza
Migliore sceneggiatura: Giorgia Farina e Fabio Bonifacci per Amiche da morire
Migliore musica: Franco Piersanti per Io e te
Migliore documentario: Filippo Soldi per Suicidio Italia
Migliore cortometraggio: Gianpiero Alicchio per L’appuntamento



Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento