News Cinema

Ben Stiller non si è mai ripreso dal flop di Zoolander 2: "Non mi ero accorto di quanto fosse brutto"

Il regista e protagonista di Zoolander 2 torna a commentare la disastrosa accoglienza riservata al sequel della commedia cult del 2002. Il fallimento del film presso critica e pubblico è stato un duro colpo da digerire per Ben Stiller e, a distanza di 8 anni, ancora si fa sentire.

Ben Stiller non si è mai ripreso dal flop di Zoolander 2: "Non mi ero accorto di quanto fosse brutto"

Era il 2016 e Ben Stiller, a quasi tre lustri dall'uscita di uno dei suoi più grandi successi, decise di fare un regalo ai suoi fans: un sequel di Zoolander. Quest'ultimo, atteso con trepidazione e accolto con grande clamore, non ha tuttavia ottenuto il riscontro sperato (per usare un eufemismo). Zoolander 2, stroncato dalla critica, ha incassato appena 29 milioni di dollari al botteghino globale, a fronte di un budget di 50 milioni di dollari. Nulla a che vedere con il predecessore che, solo negli Stati Uniti, portò a casa ben 45 milioni. Stiller, che tornò per l'occasione a vestire i panni glamour dell'ingenuo ex modello Derek Zoolander, ha commentato il flop della pellicola ai microfoni del podcast Fail Better di David Duchovny.

Non è stato facile per l'attore e regista digerire il fallimento del lungometraggio. Non a caso, Zoolander 2 coincide con l'ultima volta di Ben Stiller dietro la macchina da presa per un film. Ancora oggi il divo si rammarica per il suo passo falso e non si spiega come non abbia potuto accorgersi, a suo tempo, di aver realizzato un sequel non all'altezza.

Pensavo che tutti lo volessero. E poi mi sono detto: 'Wow, devo aver davvero incasinato tutto. Nessuno andò a vederlo e poi cominciarono a uscire quelle recensioni orribili. Mi spaventai tantissimo perché pensai: 'Davvero non mi sono accorto che fosse così brutto?' Ciò che mi spaventò più di tutto è stata la paura di non capire più cosa fosse divertente, ho dubitato di me stesso... Mi ha colto di sorpresa. E sicuramente è qualcosa che mi ha tormentato per molto tempo.

Zoolander 2 ha avuto dalla sua un cast di tutto rispetto, che includeva Owen Wilson (Hansel) e Will Ferrell (Mugatu), star del film originale, e new entry del calibro di Penelope Cruz e Benedict Cumberbatch. Non è mancata, sulla falsariga del primo capitolo, una lunga lista di camei delle celebrità più in vista del momento, tra cui Justin Bieber, Ariana Grande e Katy Perry. Eppure il sequel, tra gag ai limiti del pecoreccio ed una scrittura priva di mordente, non è riuscito a ricreare nemmeno da lontano la genuina follia e l'autentico divertimento del cult del 2002.



Ad ogni modo, un flop capita a tutti. Soprattutto quando si maneggia materiale tanto amato dal pubblico. La star di Ti Presento i Miei, continuando a riflettere, ha ammesso però di esser riuscito a trovare un lato positivo nella spiacevole situazione. Se il sequel fosse stato un successo e, dunque, gli avessero chiesto di realizzare un ipotetico Zoolander 3 o qualche altro film, probabilmente si sarebbe buttato incautamente. "Invece ho avuto questo spazio per riflettere con me stesso - ha aggiunto - e occuparmi di questo e quello, di altri progetti su cui stavo lavorando – non commedie, non solo – e ho avuto tempo per lavorarci e svilupparli".

Alla domanda se fosse stata la rabbia a trattenerlo dal dirigere un'altra commedia, Stiller ha chiarito che "era semplicemente ferito".

Ho sempre amato dirigere. Ho sempre amato fare film. Ho sempre, in cuor mio, amato l'idea di dirigere solo film fin da quando ero bambino, e non necessariamente commedie. E così, nel corso dei successivi nove o dieci mesi, sono stato in grado di sviluppare queste serie limitate.

Il newyorchese si riferisce alla pluripremiata serie thriller di fantascienza Severance di Apple TV+ , che ha co-diretto con Adam Scott. La trama ruota attorno ad un gruppo di impiegati sottoposti ad una procedura medica per dividere i loro ricordi tra il lavoro e la vita personale.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming