Netflix: Stagione 3 per Bojack Horseman, cancellata Lilyhammer, il destino di Sense8 e il ritorno di Arrested Development

- Google+
40
Netflix: Stagione 3 per Bojack Horseman, cancellata Lilyhammer, il destino di Sense8 e il ritorno di Arrested Development

Si è parlato di molte cose durante l'incontro che Netflix ha avuto poche ore fa con i giornalisti della Television Critics Association al TCA press tour estivo. Il colosso della tv online, che a ottobre lancerà il servizio anche in Italia, ha in serbo ben 475 ore di programmazione originale per il prossimo anno, inclusi 16 nuovi sceneggiati originali e 17 serie rivolte al pubblico più giovane. "Qualcosa di speciale per tutti i gusti” ha detto il capo dei contenuti Ted Sarandos, il quale è intervenuto anche sulla questione relativa alla non diffusione dei dati di ascolto, spiegando che le serie di Netflix non sono in competizione tra loro, né con il resto della tv. "I nostri show sono progettati e costruiti basandosi sul pubblico, e hanno successo se riescono ad attrarre un segmento di quel pubblico", ha detto. "Nessuno di essi è costruito per attirare tutti i nostri 65 milioni di abbonati". Il resto dell'articolo raccoglie gli annunci più importanti emersi durante il panel:

Bojack Horseman, la serie animata con Will Arnett voce di un cavallo antropomorfo alle prese con la frustrazione e il disgusto per se stesso, è stata rinnovata per una terza stagione di 12 episodi, disponibile nel 2016.

Non è stata altrettanto fortunata Lilyhammer: il dramedy con l'ex star de I Soprano Steven Van Zandt nei panni dell'ex gangster Frank Tagliano si ferma bruscamente dopo tre stagioni. Suo primo sceneggiato originale, Netflix cancella Lilyhammer a causa di alcune difficoltà economiche nella partnership con la rete norvegese NRK1. Decisione che arriva nonostante la serie abbia dominato all'ultima edizione Montecarlo Television Festival, vincendo anche il premio di miglior comedy europea.

Circa il destino di Sense8, il drama sci-fi di Andy e Lana Wachowski non ancora rinnovato per una seconda stagione, il produttore esecutivo J. Michael Straczynski si è detto "cautamente ottimista", sebbene non abbia avuto ancora conversazioni in tal senso con Netflix. "Aspettiamo la chiamata", ha aggiunto.

Contrariamente alle ultime notizie, la quinta stagione di Arrested Development non è ancora una certezza. Sarandos ha confermato che "l'interno è avere una nuova stagione", ma "c'è una lunga e complessa trattativa" da potare a termine, perché "il cast è molto occupato".

È in dirittura d'arrivo, invece, la quarta stagione di Longmire, che Netflix ha ordinato dopo la cancellazione del drama neo western a A&E. I 10 nuovi episodi saranno disponibili il 10 settembre e riprenderanno il racconto dal punto in cui si era interrotto nel sensazionale finale della terza stagione. Oltre al ritorno di tutti i membri del cast principale e all'introduzione di Ally Walker, nella quarta stagione Gerald McRaney riprenderà il ruolo di Barlow Connally in un arco di episodi.

La misteriosa comedy che Aziz Ansari sta preparando con il co-ideatore di Parks and Recreation Mike Schur ha finalmente un titolo, una descrizione e persino una data. Si chiamerà Master of None, debutterà il 6 novembre, la prima stagione conterà 10 episodi e vedrà Ansari vestire i panni di Dev, un trentenne che fatica a decidere cosa mangiare a pranzo, figuriamoci cosa fare del resto della sua vita. Mentre cerca di capirlo, Dev affronta le questioni più disparate, come la condizione degli anziani e l'esperienza di immigrato. Il resto del cast include Jon Benjamin (Bob's Burgers), Lena Waithe (The Comeback), Eric Wareheim, Noel Wells (Saturday Night Live) e Kelvin Yu (Popular), mentre ruoli da guest star saranno interpretati da Claire Danes (Homeland), Noah Emmerich (The Americans), Colin Salmon (Arrow), H. Jon Benjamin (Wet Hot American Summer: First Day of Camp) e dal comico Todd Barry.

Per quanto riguarda le serie Marvel, Sarandos ha detto che il piano è pubblicare una nuova stagione ogni sei mesi, due ogni anno. Dopo Marvel's Daredevil, entro la fine del 2015 è confermato il lancio della prima stagione di Marvel's A.K.A. Jessica Jones.



Emanuele Manta
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Lascia un Commento
Lascia un Commento