Star Wars: Gli ultimi Jedi

Titolo originale: Star Wars: The Last Jedi

share

Star Wars: Gli ultimi Jedi è un film di genere fantascienza, avventura, azione del 2017, diretto da Rian Johnson, con Mark Hamill e Daisy Ridley. Uscita al cinema il 13 dicembre 2017. Distribuito da Walt Disney Studios Motion Pictures Italia .

Poster

TRAMA STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI:

Dopo aver mosso i primi passi in Il Risveglio della Forza, la coraggiosa Rey (Daisy Ridley) prende in mano le redini del suo destino nel secondo capitolo della nuova trilogia ambientata trent'anni dopo Il Ritorno dello Jedi, Star Wars: Gli ultimi Jedi.
La Forza scorre nella giovane mercante di rottami, ma ha bisogno di un maestro che le insegni a controllarla. Rivelata la mappa che traccia la rotta per il nascondiglio segreto di Luke Skywalker (Mark Hamill), la ragazza attraversa l'universo fino al pianeta sperduto dove il cavaliere jedi si è ritirato in esilio volontario. Si inerpica lungo sentieri impervi, perlustra gli angoli più selvaggi dell'isola per incrociare lo sguardo del leggendario guerriero che ha combattuto e sconfitto l'Impero, e porgergli la vecchia spada laser appartenuta alla sua famiglia. Il gesto significativo riprende ed eguaglia il passaggio di testimone avvenuto nel corso della saga, nella quale l'allievo assume infine il ruolo di mentore. Intuitiva e tenace, Rey è la capofila delle nuove leve Jedi, pronta a contrastare le forze del sinistro Primo Ordine, in aiuto della Resistenza. Accanto a lei ritornano l'ex assaltatore Finn (John Boyega), il pilota di X-wing Poe Dameron (Oscar Isaac), l'occhialuta aliena Maz Kanata (Lupita Nyong'o tramite performance capture) e il Generale Leia Organa (nell'ultima interpretazione di Carrie Fisher). Tra i servitori del Lato Oscuro, con il volto sfregiato dall'ultimo scontro con Rey, ritroviamo Kylo Ren (Adam Driver), influenzato dalla misteriosa figura del Leader Supremo Snoke (Andy Serkis tramite performance capture).
Diretto dal fan della trilogia originale, Rian Johnson, nell'Episodio VIII J.J. Abrams torna in veste di produttore esecutivo. 


PANORAMICA SU STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI:

Come quasi sempre accade con una saga amata come Star Wars, i fan entrano in fibrillazione al minimo indizio. Prima ancora che il titolo ufficiale di questo Episodio VIII di Guerre Stellari fosse rivelato, il finale di Il risveglio della Forza aveva lasciato in sospeso molte domande che speriamo trovino risposta nel film di Rian Johnson.
In ordine sparso: Rey, cioè il personaggio di Daisy Ridley, è una Skywalker? O una Kenobi? Perché Luke si è autoesiliato? Come mai Rey sa usare già i poteri Jedi? Perché R2-D2 si è attivato all'improvviso?
A questo proposito Johnson, che stava già lavorando su Episodio 8 quando J. J. Abrams stava scrivendo il suo Risveglio della Forza, ha ammesso di aver richiesto ad Abrams una modifica: voleva che nel finale del VII fosse R2D2 ad accompagnare Rey da Luke, non il nuovo droide BB-8. Perché? Non lo sapremo prima del 13 dicembre 2017, data di uscita nei cinema in Italia del film.
L'annuncio del titolo inglese "The Last Jedi" ha aumentato la tensione dei fan dall'Italia e da qualsiasi nazione che non accetta ambiguità su singolare e plurale: la traduzione italiana ufficiale "Gli ultimi Jedi" ha già allargato lo spettro d'azione da Luke a... qualcun altro. Chi?
La morte improvvisa di Carrie Fisher alla fine del 2016, sapendo che Leia era importante nella storia di Episodio VIII, ha preoccupato chi non conosceva i tempi di Hollywood: le riprese di Gli ultimi Jedi erano infatti terminate, il film era già in postproduzione; il problema si porrà casomai per Episodio IX...
Se siete preoccupati, non vi farà piacere sapere che Mark Hamill in persona ha detto di non essere d'accordo con alcune scelte operate da Johnson, anche sceneggiatore, per il suo Luke, ma di averle recitate per professionalità. I fan saranno con lui? O sta solo provocando?
Star Wars Gli ultimi Jedi è il secondo atto della terza trilogia di Star Wars, iniziata con gli episodi IV-V-VI tra il 1977 e il 1983, cioè Guerre Stellari di George Lucas, padre della mitologia, poi L'impero colpisce ancora (regia di Irwin Kershner) e Il ritorno dello Jedi (regia di Richard Marquand). La saga, sempre comunque scritta e prodotta da Lucas, è stata ripresa dal suo autore dal 1999 al 2005, con un trittico di criticati prequel tutti firmati da lui stesso, Star Wars Episodio I: La minaccia fantasma, Star Wars Episodio II: Attacco dei Cloni, Star Wars Episodio III: La vendetta dei Sith. Il nuovo corso di Star Wars che stiamo attualmente vivendo è invece iniziato a fine 2012, quando George si è ritirato, vendendo la Lucasfilm alla Disney, che ha prontamente imbastito, tramite la neopresidente della Lucasfilm Kathleen Kennedy, un piano di uscite articolato in più anni: alla nuova trilogia composta da Star Wars: Il risveglio della Forza (2015), Star Wars: Gli Ultimi Jedi (2017) e Star Wars: Episodio IX (2019, sarà diretto da Colin Trevorrow) si stanno alternando degli spin-off non legati alla narrazione principale. Finora è uscito soltanto Rogue One: A Star Wars Story (2016) di Gareth Edwards, considerato da molti più intrigante di Il risveglio della Forza. Nel 2018 aspettiamo un altro spin-off dedicato a un giovane Han Solo, portato sullo schermo da Alden Ehrenreich. Il risveglio della Forza e Rogue One hanno fruttato finora alla Disney incassi al box office per oltre 3.100.000.000 di dollari.


  • PRODUZIONE: Lucasfilm, Walt Disney Studios Motion Pictures

Lascia un Commento
Il teaser trailer italiano - HD
19451
Lascia un Commento