News Cinema

Van Gogh - I Girasoli, il documentario che racconta l'ossessione di un artista

41

Van Gogh - I Girasoli è il documentario che Adler Entertainment porta in sala il 17, 18 e 19 gennaio: diretto da David Bickerstaff, ha un punto di vista molto specifico sul lavoro del grande artista.

Van Gogh - I Girasoli, il documentario che racconta l'ossessione di un artista

Van Gogh - I Girasoli è il titolo di un documentario che Adler Entertainment porta nelle nostre sale, in uscita evento, il 17, 18 e 19 gennaio 2022: il film di David Bickerstaff racconta l'artista olandese Vincent van Gogh da un punto di vista molto specifico, quello dei suoi quadri raffiguranti girasoli. Ossessione, ricerca, inseguimento di una solarità che nella vita l'uomo sognava disperatamente.
Questo appuntamento è il secondo della collana "Art Icons", dopo Frida Kahlo, distribuito nel novembre 2021. Leggi anche Frida Kahlo: un documentario racconta la passionale artista messicana in un'uscita evento

Van Gogh - I Girasoli, contenuti del documentario

Van Gogh - I Girasoli non è tecnicamente una biografia del pittore olandese Vincent van Gogh (1853-1890), personalità dalla vita tormentata e fuori dal comune che ha sedotto nei decenni l'immaginario popolare (a partire dell'auto-amputazione del suo orecchio).
Focus del lungometraggio sono cinque suoi quadri raffiguranti girasoli, nello specifico quattro più un trittico con varianti. Van Gogh, ci viene spiegato, dipinse undici quadri con girasoli, prima a Parigi in natura morta, poi in Provenza nel soggiorno ad Arles nella celebre "Casa Gialla", circondato dalla natura viva, da un clima mite e dalla visione di "più colori". Il film ci narra il suo incontro con gli Impressionisti, con il mondo di Montmartre, con i primi passi nelle nature morte intorno al 1886, per guadagnare qualcosa.
Il documentario non si fa mancare un excursus sui girasoli non solo artistico (mostrandoci per esempio quelli di Monet o di Van Dyck), ma anche scientifico (non è vero per esempio, come si crede, che quei fiori seguano il sole). C'è anche un approfondimento storico sul girasole, arrivato dalle Americhe nel 1500 e molto ammirato nel corso del 1600. Si accenna inoltre a una cultura artistica che nel corso del XIX secolo vedeva l'essere umano come diretta emanazione della natura e delle piante, anche se per Van Gogh, si teorizza, nei fiori c'era la ricerca della giovinezza mai davvero vissuta, il colore luminoso che gli dava speranza... e nelle intenzioni doveva garantirla anche a chi guardava quelle sue opere.
Si dedica del tempo al confronto con Paul Gaugin proprio ad Arles, combattuto, attraverso l'intrigante paragone di due stili attraverso lo stesso soggetto, come nel caso dell'opera "L'Arlesiana". Si cercano poi doverosamente le ispirazioni di Van Gogh: non soltanto Impressionismo, ma i colori di Vermeer e la bidimensionalità dell'arte giapponese che amava. Il tutto confluito nella suggestione / ossessione per i girasoli, una "sinfonia di blu e giallo", in infinite gradazioni, a volte usando anche colori non sempre complementari come il giallo e l'azzurro, alla ricerca di un forte contrasto emozionale.

Van Gogh - I Girasoli, lo stile del film di David Bickerstaff

L'unico elemento di fiction in Van Gogh - I girasoli è solo contemplativo, con inquadrature mute sull'artista interpretato da Jamie de Courcey, sostenuto da una voce fuori campo che legge le celebri lettere al fratello Théo (alla base anche del meraviglioso lungometraggio animato Loving Vincent di qualche anno fa). Per il resto il film è un documentario che viaggia da un capo all'altro del mondo, alla ricerca di cinque delle undici opere nelle quali Vincent Van Gogh ritrasse i girasoli: è un'occasione anche per attraversare la storia, recuperando documentazioni fotografiche (come nel caso dell'opera scomparsa dopo un incendio in Giappone), tra città come Londra, Parigi e naturalmente Amsterdam, al Van Gogh Museum. Le immagini indugiano sul contesto che espone i quadri nelle varie gallerie, e le differenze tra una nazione e l'altra si appianano in nome di una suggestiva lingua comune culturale incarnata dalle opere dell'artista. Si sceglie di identificare l'autore in un suo soggetto iconico di "semplicità profonda".
Particolarmente interessante è in chiusura la spiegazione della ricostruzione di uno dei dipinti, eseguita da un'artista intervistata: nella consapevolezza dell'indebolimento dei colori in più di un secolo, nell'impossibilità di restaurarli sulle tele originali per le ragioni tecniche che vengono illustrate, si è creata una copia "ragionata", per mostrare quali furono i colori che l'artista scelse e i suoi contemporanei videro. Suggestivo.

David Bickerstaff sul suo film Van Gogh - I Girasoli

Per capire meglio il senso di un film come Van Gogh - I Girasoli e cosa significhi la sua realizzazione per un regista, vi proponiamo qualche stralcio di un'intervista a David Bickerstaff pubblicata su BN1 Magazine.

Il modo in cui le opere d'arte sono ricevute e apprezzate dalla gente può cambiare drammaticamente negli anni. Alcuni artisti sono estremamente popolari e vendono bene in vita, ma poi la storia li archivia come mediocri. Per Van Gogh fu il contrario. A parte alcuni artisti e amici cari, sui suoi lavori non ci fu riflessione mentre lui era vivo. La gente intorno a Vincent aveva sempre riconosciuto la sua vera energia artistica, il suo crudo talento, ma vendette molto poco quand'era in vita. [...]
È una sfida, però penso che il nostro ruolo come cineasti sia spiare dietro alla percezione popolare di quel che sono le famose opere d'arte. Sfidarne la mitologia e scavare più a fondo. Vogliamo sempre costruire una narrativa interessante e coinvolgente nei nostri film. [...]
È sempre difficile sapere quante conoscenze il pubblico ricaverà dai nostri film, ma speriamo che il loro viaggio li illumini, li intrattenga e dia una quantità di informazioni accademiche tali da incoraggiare le persone a scoprire di più, a imparare nuove verità.
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming