News Cinema

Barbie - Michael Cera e il suo rapporto con la fama: "Ti rende paranoico"

Attualmente nelle sale con Barbie di Greta Gerwig, Michael Cera ha ripercorso la sua carriera - iniziata a soli dodici anni - e il suo rapporto con la fama. Scopriamo dunque cosa ha dichiarato.

Barbie - Michael Cera e il suo rapporto con la fama: "Ti rende paranoico"

Michael Cera, volto di spicco della nuova commedia demenziale americana, ha dato di recente una svolta alla propria carriera, prendendo parte ad alcuni progetti indipendenti e ad uno dei titoli più chiacchierati dell'anno, Barbie - in cui interpreta uno degli amici di Ken, Alan. Mentre il lungometraggio è partito alla conquista del box office, Cera ha rivelato qualche dettaglio del suo rapporto con la fama, con la quale ha dovuto fare i conti sin da giovanissimo.

Barbie - Michael Cera ricorda il suo rapporto conflittuale con la fama 

Michael Cera, dopo una serie di ruoli minori in alcuni film TV e titoli come Confessioni di una mente pericolosa, è diventato - a soli quattordici anni - uno dei protagonisti della sit-com Arrested Development - Ti presento i miei, al fianco di Jason Bateman e Portia de Rossi. Un ruolo che ha garantito al giovane attore una certa notorietà, causando però anche qualche sconvolgimento nella sua vita privata - di origini canadesi, si è infatti ritrovato a trascorrere sei mesi all'anno negli Stati Uniti, insieme a sua madre:

In un certo senso era destabilizzante, perché saremmo stati lontani da casa, dalla scuola e dai miei amici ed avremmo perso il contatto con tutto questo. Ma ho adorato essere nello show. Ero semplicemente elettrizzato all'idea delle persone che stavo per frequentare: è sempre stata una delle cose che ho amato di più. 

La fama è però arrivata un po' più tardi, grazie alle commedie indipendenti Su×bad - Tre menti sopra il pelo, Juno e Scott Pilgrim Vs. The World. Tre titoli divenuti dei piccoli cult, che hanno finito con il "travolgere" Michael Cera, del tutto impreparato a gestire una notorietà così improvvisa - come ha ricordato lui stesso ai microfoni del The Guardian:

È stato un po' travolgente, non sapevo come comportarmi camminando per strada. La fama ti mette molto a disagio, ti rende paranoico e strano. Ci sono tantissime cose fantastiche al riguardo ed incontri persone fantastiche, ma ci sono anche molte cattive energie, e quelle non ero in grado di gestirle. Le persone ubriache ti riconoscono e sono molto entusiaste, ma può essere anche molto tossico. Quando sei un bambino le persone non so così rispettose di te e del tuo spazio vitale. Non sapevo come stabilire rispettosamente i miei confini. 




Nonostante il difficile periodo iniziale, la carriera di Michael Cera è poi continuata a gonfie vele e la star ha preso parte a numerosi altri progetti - fra cui spicca il debutto alla regia di Aaron Sorkin, Molly's Game e la terza stagione della serie Twin Peaks. Apparso di recente in un episodio della nuova stagione di Black Mirror, Cera è attualmente coinvolto nell'adattamento anime di Scott Pilgrim vs. The World ed è atteso in due progetti indie, The Adults e Sacramento, in cui dividerà il set con Kristen Stewart. In attesa di ulteriori aggiornamenti sui vari impegni dell'attore, l'appuntamento è al cinema, con Barbie

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Master in Critica Giornalistica per lo Spettacolo
  • Attenta alle nuove tendenze cinematografiche
Suggerisci una correzione per l'articolo