Auguri a Joaquin Phoenix, 40 anni in 26 film - photogallery

-
339
Auguri a Joaquin Phoenix, 40 anni in 26 film - photogallery

Joaquin Phoenix compie 40 anni il 28 ottobre, ma se pensiamo a tutto quello che ha fatto fino ad oggi, potrebbe averne molti di più. Le sue prime apparizioni sul piccolo schermo, sulla scia del fratello River, più grande di lui 4 anni, River, risalgono al 1982, quando ha solo 8 anni. Il nome ispanico lo deve al fatto di esser nato a Portorico, dove i genitori, missionari della setta dei Bambini di Dio, si trovano all'epoca della sua nascita. Rientrati in patria e abbandonato il proselitismo, i coniugi Bottom assumono il cognome Phoenix, fenice, per indicare la loro volontà di rinascita. Due dei loro figli si chiamano River (fiume) e Rain (pioggia). Il piccolo Joaquin ama la natura ed è invidioso dei loro nomi e così, nelle sue prime performance da piccolo attore, si fa accreditare col nome di Leaf, foglia, che mantiene fino al 1995, quando con Da morire di Gus Van Sant conquista tutti e diventa grande.

Tra l'adolescenza e la maturità, però, c'è anche una tragedia enorme, cui segue un anno di allontanamento dalle scene: il 31 ottobre 1993 è proprio Joaquin, in una tragica telefonata, a chiamare il 911 per il fratello River, collassato per overdose fuori dal Viper Room. Muore, a 23 anni, uno dei giovani attori più bravi di Hollywood. Joaquin ne ha 19 e da quel momento in poi ne raccoglie l'eredità. Certo, sarebbe bello oggi averli entrambi e poterli confrontare, ma è certo che Joaquin Phoenix si è rivelato col tempo un interprete straordinario, trasformista, capace di passare da un estremo all'altro, di imbruttirsi, di sparire e riapparire dopo aver fatto credere a tutti di essere andato fuori di testa.

Noi lo abbiamo intervistato solo una volta, 14 anni fa, all'epoca del Gladiatore. Aveva solo 26 anni ed emanava un fascino, un carisma, una sicurezza che lasciavano presagire il grande attore che sarebbe diventato. Le sue performance sono (quasi) tutte qua, in questa photogallery con cui celebriamo il suo compleanno. In attesa di ritrovarlo, magnifico e imprevedibile, in Vizio di forma, gli (e ci) auguriamo cento di questi giorni e altri cento di questi ruoli.

 


Iscriviti alla nostra newsletter:

Lascia un Commento
Lascia un Commento