News Cinema

48 ore: il film lanciò il 21enne Eddie Murphy, ma Nick Nolte era perso tra dubbi e una "polverina bianca"

23

Lo script del film 48 ore non piaceva a Nick Nolte, ma il regista Walter Hill gli disse di non preoccuparsi e di andare a New York a incontrare il suo futuro collega Eddie Murphy.

48 ore: il film lanciò il 21enne Eddie Murphy, ma Nick Nolte era perso tra dubbi e una "polverina bianca"

Azione, commedia e una giusta dose di linguaggio non propriamente vellutato, fanno di 48 ore uno dei migliori film action thriller degli anni 80. Il film è considerato l'origine del florido genere dei buddy-cop movie (una coppia di poliziotti, personalità agli antipodi, un caso da risolvere con risvolti da commedia), nononostante uno dei due personaggi non sia un poliziotto e esista un precedente, il film Una strana coppia di sbirri del 1974 con Alan Arkin e James Caan. Con lo specialista Walter Hill alla regia, ora è facile vedere 48 ore come un successo scontato, ma mettere insieme un poliziotto e un truffatore interpretati da Nick Nolte e Eddie Murphy è stato un vero esperimento. Di successo. E con un sequel realizzato nel 1990 intitolato Ancora 48 ore.

Era il 1982 e Hill arrivava un western e quattro thriller, tra cui I guerrieri della notte e Driver, l'imprendibile. Il suo stile grezzo e movimentato piaceva, ma il suo desiderio di ricerca di variazioni sul tema del western urbano lo portò a sperimentare qualcosa in più. Il corpulento e rude Nick Nolte aveva 12 anni di carriera alle spalle e non esitò a dirgli che lo script di quel film che gli aveva proposto "era terribile". Inizialmente si trattava di una storia ambientata a San Francisco con due poliziotti bianchi e un criminale da catturare. "Sei sicuro di volerlo fare?" insistette Nolte e Walter Hill gli disse di avere fiducia, perché stava riscrivendo il film, e gli disse anche di volare da Los Angeles a New York per conoscere un certo Eddie Murphy.

Eddie Murphy nel 1982 era uno dei vari comici del Saturday Night Live che non aveva mai recitato in un film. Nella versione modificato dello script (in origine qualche anno prima era stato pensato per Clint Eastwood che poi fece Fuga da Alcatraz), Hill aveva reso la ricerca dell'assassino più accattivante mettendo insieme un poliziotto bianco e un truffatore nero e per quest'ultima parte aveva pensato a Richard Pryor. Quest'ultimo però stava diventando una star troppo grande per un ruolo da co-protagonista, ma quando Hill vide Murphy in televisione al Saturday Night Live, disse ai produttori di voler puntare su di lui. Ciò che lo aveva colpito era la vorticosa parlantina che quel ragazzo di 21 anni poteva vantare, perfetta per la personalità del personaggio che andava a contrasto con la ruvidità del poliziotto di Nolte.

48 ore: Nick Nolte andò a New York da Eddie Murphy, ma finì a sniffare per tre giorni a casa di un musicista

Nick Nolte continuava ad essere diffidente sul progetto e l'idea di lavorare con un novellino non lo entusiasmava. Questo significava per lui faticare di più per sopperire alle carenze attoriali di Murphy. Walter Hill, per farlo ricredere, gli fece pagare dalla produzione volo e hotel per New York con lo scopo di incontrare il suo futuro collega di set di persona. "Quando arrivai a New York vidi un sassofonista sulla 48esima strada e poi salii da lui" ricorda Nick Nolte, spiegando che all'epoca si faceva un largo abuso "di una polverina bianca, così ci rimasi tre giorni nell'appartamento di quel tizio". "A un certo punto dissi che dovevo andare al Saturday Night Live a incontrare qualcuno e lui mi disse, il tizio nero?" continua l'attore riportando le parole del musicista. "Quello è un pazzo maniaco" lo informò l'uomo. Nolte se ne tornò a Los Angeles e quando ripetè a Walter Hill che "Eddie Murphy era un pazzo maniaco", il regista gli rispose "un pazzo maniaco Eddie Murphy? Non l'hai incontrato vero? Questa è l'ultima volta che ti faccio pagare un viaggio". Quando poi Eddie Murphy volò a Los Angeles i due si conobbero e diventò evidente che i due potessero avere un'ottima alchimia sullo schermo. Nolte capì successivamente che il musicista si riferiva a un altro componente del Saturday Night Live, il più anziano Garrett Morris. Qui sotto una clip di 48 ore che in questi giorni è stato inserito tra le novità di Amazon Prime Video.

Guarda 48 ore su Amazon Prime Video

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming