Interviste Cinema

Vera & Giuliano: un ritratto intimo di Vera Pescarolo e Giuliano Montaldo alla Festa del cinema

Tra gli omaggi della Festa del cinema di Roma è stato presentato anche Vera & Giuliano, documentario di Fabrizio Corallo su una delle unioni più solide del cinema italiano, quella tra il regista Giuliano Montaldo e la moglie e collaboratrice Vera Pescarolo, insieme da quasi 60 anni. La nostra intervista.

Vera & Giuliano: un ritratto intimo di Vera Pescarolo e Giuliano Montaldo alla Festa del cinema

Un tempo si diceva che “dietro un grande uomo c'è sempre una grande donna”. Sarebbe invece più giusto dire che “accanto a un grande uomo c'è sempre una grande donna” ed è questo sicuramente il caso di Vera & Giuliano, al secolo Vera Pescarolo e Giuliano Montaldo, compagni nella vita e nel cinema da quasi 60 anni. A questa coppia vivace, dialettica, invidiabile ed indissolubile è dedicato il bel documentario di Fabrizio Corallo, che rende omaggio per i suoi 90 anni (compiuti il 22 febbraio) al regista di film indimenticabili come Sacco e Vanzetti, L'Agnese va a morire, Giordano Bruno e Gli occhiali d'oro, e alla sua inseparabile moglie ed aiuto regista, figlia della grande attrice Vera Vergani e sorella del produttore Leo Pescarolo. Ed è proprio nell'ufficio di quest’ultimo che Montaldo conosce questa donna bellissima, elegante e indipendente, ed è subito colpo di fulmine. Almeno per lui. Mentre lei, reduce da un divorzio e con una figlia, inizialmente fa penare un po' questo bel ragazzo altissimo e dagli occhi azzurri, sbarcato a Roma dalla natia Genova (come racconta nella sua bella autobiografia “Un marziano genovese a Roma”), travolto dalla passione per il cinema dopo aver debuttato come attore in Achtung, Banditi! di Carlo Lizzani. Questa carriera alternativa di Montaldo viene presto abbandonata in favore quella principale, con il debutto alla regia con Tiro al piccione, del 1961, e ci vorranno 11 anni (dopo l'incursione ne Il caimano di Daniele Luchetti dove fa più o meno se stesso) e Francesco Bruni per riportarlo al cinema nel 2017 e fargli vincere un meritato David di Donatello, smentendo finalmente l'amata Vera che gli aveva detto da subito che come attore era un cane.

Chi ha avuto il piacere di sentirli parlare e vederli interagire, sa che sono generosi di storie e aneddoti, e che la loro interazione è sempre scoppiettante, come si conviene a due caratteri molto diversi e con background differenti incontratisi su un terreno comune, due personalità che si completano alla perfezione. Il film di Fabrizio Corallo ha il privilegio di entrare nel loro spazio intimo, nella loro bella casa, e ne fa, come meritano, due co-protagonisti, anche se la signora Vera tiene sempre a precisare che sul set lui è il capo, mentre a casa le cose cambiano. Il senso dell'umorismo e dell'ironia è un altro tratto fondamentale del loro rapporto, come ben sanno anche la figlia Elisabetta Montaldo e il nipote Inti Carboni, che offrono la loro affettuosa testimonianza nel film. Cinema e vita per i Montaldo, gentiluomo e gentildonna del secolo scorso, sono un binomio inscindibile, ed è bello sentirli raccontare le esperienze vissute insieme, vederli in immagini d'epoca sull'avventuroso ed esotico set del Marco Polo televisivo, assistere a una continua dimostrazione e dichiarazione d'amore che non è mai stucchevole o falsa, ma commuove e rasserena con l'esempio di un'unione basata su una comunione di ideali, la passione per l'impegno civile e una simpatia sincera per gli ultimi, gli outsider e i diseredati.

Si deve proprio a Sacco e Vanzetti e al successo del film tra i giovani negli Stati Uniti la riabilitazione ufficiale dei due anarchici, mandati innocenti a morire sulla sedia elettrica da un’America in cerca di capri espiatori e Montaldo ne è ancora oggi commosso e giustamente orgoglioso. Presentato tra gli omaggi della Festa del cinema di Roma, Vera & Giuliano è una vera delizia. Purtroppo, data la situazione, ci è stato ovviamente impossibile incontrare i protagonisti di persona, come in passato avevamo fatto, ma siamo riusciti a mandar loro “per procura”, assieme al nostro affetto e riconoscenza, tre domande (se abbiano avuto contrasti sul set, sulla grande stagione del cinema civile e sul film a cui sono più legati) alle quali hanno risposto con generosità, e che trovate qua sotto, seguite da una dichiarazione del regista.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming