Interviste Cinema

Intervista con Enrico Casarosa della Pixar, regista di La Luna

Partito alla volta degli Stati Uniti nel 1993 verso un orizzonte di grafica e illustrazione, Enrico Casarosa è apparso nei credits dei film Pixar Ratatouille e Up. Il suo La Luna è candidato quest'anno al premio Oscar per il miglior cortometraggio animato.



Partito alla volta degli Stati Uniti nel 1993 verso un orizzonte di grafica e illustrazione, Enrico Casarosa è apparso nei credits dei film Pixar Ratatouille e Up, in entrambi i casi come "story artist", mansione sulla cui natura faremo pienamente luce fra poco. Prima di approdare alla casa californiana, Enrico si è mosso tra New York e Boston, dove ha raffinato le sue doti grafiche, per poi passare ai Blue Sky Studios, attivo nello story departement del primo L'era glaciale. Il suo La Luna, che uscirà in Italia in abbinamento a Ribelle - Brave il 5 settembre prossimo, è candidato quest'anno al premio Oscar per il miglior cortometraggio animato.

Enrico e la luna

Il delicato film è la storia di un bambino che accompagna per la prima volta in barca suo padre e suo nonno per condividere con loro un lavoro un po' strano e mitico che si tramanda di generazione in generazione. Le due figure - ci racconta Enrico - sono ispirate a suo nonno e suo padre, protagonisti nella vita reale di siparietti simili a quelli del corto. Raccontando la crescita del protagonista, viene a galla il tema ultimo: trovare la propria strada nella vita. Il titolo originale dell'opera è proprio La Luna, e il nome italiano è stato scelto non solo perché evocativo del sapore dell'ambientazione, ma anche perché la barca di famiglia che porta i tre al largo è battezzata proprio così.
Dal materiale distribuito e dalle prime clip, si nota uno stile grafico particolare e gentile. Domandiamo a Enrico se tra le sue ispirazioni ci sia stata la mitica Mary Blair, production designer della Disney negli anni Quaranta e Cinquanta. Non abbiamo successo, perché la realtà è molto più semplice: pur conoscendo e apprezzando il lavoro della Blair, Enrico ci dice che l'impostazione grafica di La Luna è figlia dei suoi stessi acquerelli realizzati per il pitch, per la proposta del progetto, con un look poi confluito nel film finito: l'approccio pittorico garantisce le imperfezioni che riparano da uno dei rischi della computer grafica, cioè il rischio di un'immagine troppo pulita e fredda. Le texture stesse applicate su diversi modelli sono state ricavate scannerizzando dipinti e acquerelli della produzione. D'altronde, la vicenda narrata si adatta perfettamente a una presentazione che richiami le letture per l'infanzia, con stile illustrativo.


La lavorazione di La Luna è durata per Enrico all'incirca un anno e mezzo, anche se il team che gli è stato messo a disposizione è rimasto in produzione nove mesi. A dispetto del budget stanziato per un lavoro di quattro minuti e mezzo o cinque, Casarosa e la sua squadra sono riusciti a portare la narrazione a sette minuti, senza sforarlo. La realizzazione di un corto presenta vantaggi e svantaggi rispetto a quella di un lungo: di certo c'è meno tempo per rifare le scene, ma in compenso, in virtù del minutaggio ridotto, si può prestare ancora più attenzione ai dettagli.

La Luna e Brave

Dirigere un film Pixar è un "onore e una responsabilità", ed Enrico è ben consapevole che milioni di persone vedranno La Luna, grazie all'abbinamento col prossimo Ribelle- Brave. Un'unione che Casarosa è curioso come noi di assaporare, dato che al momento di Ribelle - Brave lui e i suoi collaboratori hanno potuto vedere solo sequenze non complete. La Luna e Brave condividono ad ogni modo un sapore europeo e favolostico, pur con una caratterizzazione culturale differente, italiana per il primo e scozzese per il secondo.



Due anime

Con la Disney e la Pixar unite, cosa secondo Enrico caratterizza i due approcci? L' "ombrello creativo" di John Lasseter copre entrambe le anime, e anche se la prima ha una specifica tradizione nel 2D, alla fine sono di più i punti in comune: qui come lì si cerca di raccontare storie belle con messaggi veri. Tutti e due gli studi stanno in questi anni cercando di proporre storie originali, per rischiare a loro modo. Il motto alla Pixar è: "Sbaglia presto e sbaglia in fretta", per mettersi alla prova e riuscire così a puntare più in alto.



Uno story artist

Cosa fa esattamente uno "story artist"? Superficialmente, disegna bozzetti e storyboard del film, ma qual è il rapporto di questa mansione con quella del più canonico sceneggiatore? Semplice esecuzione visiva o integrazione creativa? Enrico non vede barriere: dipende dai casi, e a volte non c'è nemmeno uno sceneggiatore vero e proprio, coincidendo con la figura del regista. Ci possono essere casi in cui allo story departement ci si rivolge con un laconico "Eccovi le pagine della sceneggiatura, disegnate." In questo caso la collaborazione verte quindi più sul lato soltanto visivo. In altri casi lo sceneggiatore/regista può non avere le idee troppo chiare, e il lavoro di illustrazione e storyboarding è un'occasione per arricchire il film, soprattutto di gag visuali, più difficili da descrivere a parole. Nel caso specifico di La Luna, Casarosa per esempio non mai ha scritto una sceneggiatura, ha impostato il progetto solo con una sequenza di immagini. Qualora comunque si ritenesse "perfetta" una sceneggiatura canonica, si sarebbe destinati a una rapida delusione: difficilmente al momento della visualizzazione tutte le idee scritte trovano un'efficace traduzione.

Villaggio globale

In tutti i lavori della Pixar, La Luna incluso, ogni consultazione del cast tecnico rivela una qualità multiculturale: Francesi, Italiani, Giapponesi. La forza della casa risiede anche in questa pluralità di gusti e nazionalità? Per Enrico è molto probabile, ma la ragione della presenza di diverse etnìe è anche pratica: si cercano talenti in aree molto specializzate, e sarebbe difficile trovare persone all'altezza pescando solo in un paese. Una cosa è sicura: è un elemento che lui, in quanto straniero, non può che apprezzare!


Ed ecco qui sotto una nuova clip del cortometraggio La Luna:



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming