News Serie TV

L'amica geniale 2: Cinque differenze tra Serie TV e libro di Elena Ferrante (SPOILER)

50

Quanto sono diversi la fiction di Rai Uno e il romanzo Storia del nuovo cognome? Ecco cinque divergenze.

L'amica geniale 2: Cinque differenze tra Serie TV e libro di Elena Ferrante (SPOILER)

L'adattamento televisivo de L'amica geniale sta avendo uno straordinario successo. Dopo l'ottimo debutto della prima stagione, anche i nuovi episodi, in onda su Rai Uno ogni lunedì per quattro appuntamenti, stanno attirando l'attenzione del pubblico. Tra i telespettatori non mancano gli ammiratori di Elena Ferrante, la misteriosa autrice della saga di romanzi che ha ispirato la Serie TV. Dopo i primi quattro episodi della nuova stagione, i lettori dei libri hanno notato alcune differenze tra l'opera televisiva di Rai Uno e il secondo volume della saga su cui questa stagione si basa. Seppur molto fedele, infatti, l'adattamento televisivo si discosta talvolta da Storia del nuovo cognome. Ma quali sono le differenze tra la Serie TV e il libro di Elena Ferrante pubblicato nel 2012? Ne abbiamo scovate cinque. Se non volete spoiler sulla serie o se avete in programma la lettura dei romanzi, vi consigliamo di non proseguire con la lettura.

Storia del nuovo cognome: 5 differenze tra libro e fiction

Nella serie abbiamo individuato alcuni dettagli che si si discostano dal racconto di Elena Ferrante. Come è normale, alcune modifiche sono state apportate per esigenze di copione, altre per scelte creative. I lettori più attenti le avranno sicuramente notate.

I quaderni di Lila

Differenze libro e serie tv amica geniale

Il libro Storia del nuovo cognome inizia con la storia di alcuni quaderni, otto per la precisione, che Lila (nella serie Gaia Girace) affida a Lenù (Margherita Mazzucco) in stato di grande agitazione nella primavera del 1966: sono racconti, descrizioni, commenti, esercizi di greco e latino da autodidatta e scarabocchi che Lila aveva iniziato a scrivere fin dall'infanzia. Li affida a Lenù facendole promettere di non leggerli mai, promessa che l'amica infrange immediatamente. Nella serie non si fa cenno a questi quaderni. Nel romanzo le memorie di Lila sono un espediente letterario che la scrittrice usa per permettere alla voce narrante di Elena di raccontare anche sentimenti e pensieri di Lila. Nella Serie TV ci si è affidati ad altre tecniche come i flashback ma non è detto che alla storia dei quaderni non si faccia cenno nelle prossime puntate.

Gli abiti di Lila e Lenù alla festa a casa Galiani

Differenze libro e serie tv amica geniale

Come nel terzo episodio della serie, anche nel romanzo Lila si offre di accompagnare Lenù a una festa a casa della professoressa Galiani. In TV abbiamo visto le due amiche presentarsi eleganti alla festa, Lila in un vestito nero e Lenù in abito blu preso in prestito dall'armadio di Lila. Nel libro le cose sono diverse: Lila vuole prestare un abito a Lenù ma le due ragazze sono di corporatura diversa. "I tuoi vestiti non mi vanno", dice Elena a Lila. "Tu che ti metti?", chiede Lenù. "Quello che ti metti tu", risponde Lila. Alla fine le due protagoniste si accordano per indossare semplicemente una camicetta e una gonna.

Leggi anche L'amica geniale 2: Anticipazioni delle prossime puntate in onda il 24 febbraio

La libreria dove lavora Lenù

Differenze libro e serie tv amica geniale

Sia nel romanzo che nella fiction viene specificato che la libreria dove lavora Lenù si trova a Via Mezzocannone, storica strada nel centro storico di Napoli vicino alla zona universitaria. I più attenti ( e soprattutto gli spettatori napoletani), però, avranno notato che alcune scene del terzo episodio della seconda stagione non sono state girate a Via Mezzocannone. Il set, infatti,  è stato allestito interamente a Port'Alba, la via storica delle librerie napoletane. Tra lo stupore dei residenti, la famosa strada per qualche giorno lo scorso maggio ha ritrovato gli splendori di un tempo. Una curiosità: la libreria Berisio che si vede nella serie è una storica libreria convertita ora a cocktail bar letterario.

La riappacificazione tra Lila e Lenù

Differenze libro e serie tv amica geniale

Dopo gli attriti in seguito alla festa a casa Galiani, Lila e Lenù non si parlano per giorni. Nella Serie TV viene mostrato che si riappacificano al matrimonio di Rino e Pinuccia ma nel libro le cose vanno diversamente: Fernando, il padre di Lila, chiede a Elena di parlare con sua figlia ma Elena serba ancora troppo rancore per avvicinarsi a lei. Le due fanno pace solo qualche giorno dopo quando Lenù convince Lila ad andare da un medico per farsi visitare, cosa che nella serie viene collocata precedentemente al matrimonio del fratello di Lila con Pinuccia.

La storia di Alfonso [SPOILER]

Differenze libro e serie tv amica geniale

Nel libro viene descritto un episodio che nella serie viene completamente ignorato. I protagonisti sono Alfonso Carracci (interpretato nella trasposizione televisiva da Fabrizio Cottone) e Marisa Sarratore (Miriam D'Angelo), che sono una coppia e nel romanzo accompagnano Elena al matrimonio di Rino e Pinuccia. Durante il banchetto di nozze Alfonso viene deriso e additato come omosessuale da Gino, il figlio del farmacista. Marisa si infuria e prende le sue difese dandogli un bacio appassionato sulla bocca per dimostrare l'infondatezza delle voci sulla sua sessualità. Nonostante l'assenza di questo particolare episodio nella serie, già in una scena del primo episodio si è visto Alfonso contemplare assorto un ragazzo. Sappiamo che nelle prossime puntate verrà comunque raccontata meglio la sua storia. Non ci resta che aspettare.

In attesa di vedere gli episodi 5 e 6 in onda su Rai Uno lunedì 24 febbraio, queste erano cinque differenze tra la versione televisiva e quella letteraria de L'amica geniale. Quante ce ne saranno nei prossimi episodi? Scovatele anche voi!



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming