Sam Taylor-Johnson abbandona la serie di Cinquanta sfumature

-
109
Sam Taylor-Johnson abbandona la serie di Cinquanta sfumature

Con lo straordinario successo di pubblico che sta ottenendo Cinquanta sfumature di grigio, pare scontato che la Universal darà presto la luce verde ai vociferati sequel del film, che dovrebbero portare al cinema gli altri due romanzi di E.L. James cronaca della torbida relazione tra Christian Grey a Anastasia Steele, "Cinquanta sfumature di nero" e "Cinquanta sfumature di rosso".

Sembra però quasi impossibile che a dirigere i sequel torni la regista del film attualmente in testa ai botteghini di mezzo mondo (notabile eccezione il Giappone, dove non è andato oltre la quinta posizione), Sam Taylor-Johnson.
La fotografa e regista britannica avrebbe infatti già annunciato che non ha nessuna intenzione di proseguire nella serie, per via dei noti e feroci dissidi avuti con la James nel corso della lavorazione di Cinquanta sfumature di grigio.

La scrittrice, infatti, che nel film ha il ruolo di produttrice, rivendica un controllo creativo sulla trasposizione cinematografica della sua opera che è andato a confliggere frontalmente con le intenzioni della Taylor-Johnson.
Gli scontri più feroci sarebbero stati attorno alla quantità di scene di sesso contenute nel film (che sono di circa 20 minuti complessivi per una durata totale del film di 100) e che la James avrebbe voluto ben più numerose come nel suo testo.

Staremo a vedere se l'addio della regista verrà confermato e quali saranno le decisioni della Universal attorno al futuro della serie di Cinquanta sfumature.




Iscriviti alla nostra newsletter:

Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento