News Cinema

Nemico Pubblico: John Dillinger e la storia del cadavere da riesumare

10

Il rapinatore di banche della Grande Depressione, interpretato da Johnny Depp nel film di Michael Mann, potrebbe non essere stato ucciso nel '34.

Nemico Pubblico: John Dillinger e la storia del cadavere da riesumare

Era bello e affascinante John Dillinger, il rapinatore di banche più celebre dell'America della Grande Depressione. Era elegante e raffinato, con il suo mezzo sorriso, il soprabito di ottima fattura, i capelli pettinati all'indietro e il suo imprescindibile cappello. Era furbo e sapeva evadere di prigione, ed era considerato dalla gente una specie di Robin Hood, visto che dava alle fiamme i registri contabili su cui erano annotati i debiti delle persone in difficoltà economiche. Per tutte queste ragioni il cinema si è accostato più volte a lui e l'attore che forse lo ha meglio interpretato è stato Johnny Depp, diretto da Michael Mann nel gangster movie Nemico Pubblico, uscito nel 2009. Il film deve il titolo al modo in cui veniva definito il criminale che imbracciava sovente un mitra Thompson: Nemico Pubblico numero 1. Fu il direttore dell'FBI J. Edgar Hoover, che lo detestava cordialmente anche per la popolarità di cui godeva, a chiamarlo così e ad averla vinta nel 1934, quando John fu freddato da 5 colpi di arma da fuoco fuori da un cinema di Chicago dov’era andato a vedere Le due strade con Clark Gable. A tradirlo fu una delle sue accompagnatrici, Ana Cumpanas, chiamata "la donna in rosso" per il colore che scelse di indossare in modo da farsi riconoscere dagli agenti federali. Dillinger, negli anni Trenta, era diventato pericolosissimo. Si era alleato con la banda del feroce killer "Baby Face" Nelson ed era appena fuggito dalla prigione di Crow Point, rubando l'auto del direttore del carcere.

Questa storia che vi abbiamo raccontato è quella che tutti più o meno conoscono. Qualcuno sostiene invece che l’uomo sepolto nel cimitero di Crown Hill 85 anni fa sia un altro e che quindi Dillinger non fu affatto ucciso il 22 luglio. Che fine fece? Fu davvero tratto in inganno dalla Cumpanas? Non lo sapremo mai. Certo, per J.Edgar Hoover la sua morte significò la possibilità di rivoluzionare il Federal Bureau of Investigation e acquistare così ancora più gloria e potere, il che apre la porta all'ipotesi di una clamorosa messa in scena.

Qualsiasi cosa sia successa, tempo fa la famiglia di John Dillinger ha cominciato ad avere dubbi e, nell'agosto di quest'anno, il nipote Michael Thompson ha chiesto di riesumare il corpo, mandando in crisi il cimitero di Crow Hill. Tre giorni fa è arrivata la notizia che Dillinger resterà protetto dalle quattro lastre di pietra e dai rottami di ferro sotto cui suo padre ha voluto farlo seppellire. Il cimitero, che aveva detto no immediatamente, si è visto dare ragione in tribunale, e la prima settimana di gennaio i parenti di Dillinger hanno deciso di non ricorrere in appello. Il mistero dunque rimane, e a noi piace pensare che il furfante diventato un antieroe del popolo sia scappato da qualche parte e abbia messo su famiglia. Oggi avrebbe 116 anni, quindi è difficile che sia ancora vivo, a meno che non si sia trasferito nel villaggio Ogimi nell'isola di Okinawa, dove si arriva tranquillamente a 120 anni.

Ecco Johnny Depp nei panni di John Dillinger:



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming