Schede di riferimento
News Cinema

Elf Me, fra Babbo Natale, gli elfi e molti giocattoli: ecco la favola per le feste

Un elfo pasticcione ma geniale, molti giocattoli qualche cattivo e i buoni sentimenti di un film per le feste come se ne facevano nel cinema americano di qualche decennio fa. Presentato Elf Me il film di Natale Amazon Original.

Elf Me, fra Babbo Natale, gli elfi e molti giocattoli: ecco la favola per le feste

Una storia per e di Natale, una produzione importante italiana che crede nella possibilità di raccontare storie per le feste anche dalle nostre parti, con tanto di effetti speciali credibili, non rinnegando l’abilità nostrana di costruirne anche di artigianali, direttamente sul set. Elf Me è un Amazon Original in arrivo su Prime Video dal 24 novembre, che fin dal titolo rimanda a molti classici americani, alle case addobbate e ai camini in fermento, alle buone azioni da premiare e qualche cattivo da prendere a carbonate in faccia. Del resto i registi, YouNuts!, hanno confessato un grande amore per classici americani degli anni ’80 e ’90, qui citati con affetto, da Mamma ho perso l’aereo ai Gremlins, da E.T. a Ghostbusters

Una favola natalizia con protagonista un elfo dalla creatività incompresa, Trip, interpretato da Lillo Petrolo, affiancato da una mamma affettuosa, Anna Foglietta, proprietaria di un negozio di giocattoli, da un venditore interessato solo ai soldi, e non certo alla soddisfazione dei bambini che comprano le sue mercanzie, un perfido Claudio Santamaria, imbruttito per l’occasione in 240 paesi (e territori, come a Risiko). C’è poi anche Caterina Guzzanti, assistente di Babbo Natale in persona, precisetti come non mai. Non manca poi una canzone originale, ascoltata anche nel trailer, che accompagna la colonna sonora: Christmas (Baby Please Come Home) interpretata da Annalisa.

Gabriele Mainetti, Giovanni Gualdoni, Leonardo Ortolani, Marcello Cavalli firmano soggetto e sceneggiatura, quest’ultima scritta anche da Tommaso Tenzoni. Elf Me è co-prodotto da Lucky Red, Goon Films e Amazon MGM Studios. “Quando me l’hanno proposto mi sono entusiasmato, visto che adoro questo genere di film”, ha raccontato Lillo in un incontro con la stampa. “Non vedevo l’ora di truccarmi da elfo, anche se dopo qualche sessione di prova mi hanno risposto che andavo bene come ero, giusto due rossi sulle guance e via. Conferma che era il ruolo per me. Hanno lavorato al film tanti giovani e bravissimi professionisti, sarebbe bello che restassero a lavorare nel nostro paese a film di fantasia come questi, senza dover andare all’estero per farlo. È giusto che si producano anche da noi dei film del genere, possiamo farli, e anche bene. Poi ce la caviamo anche artigianalmente, come è accaduto quando dovevo recitare con il nulla, ma un nulla che rappresentava un blob. Non sono abituato, al contrario di chi lavora con gli effetti spesso, e allora abbiamo risolto usando un elastico e facendomi trascinare la gambe da un operatore”.

In Elf Me, Lillo Petrolo è Trip, un elfo costruttore anticonvenzionale al servizio di Babbo Natale. I giocattoli a cui dà vita con la magia sono infatti molto particolari e, a volte, un po’ fuori controllo. Un pasticcio più grande del solito lo porta a conoscere Elia (Federico Ielapi), un ragazzino perseguitato dai bulli della scuola e con una madre giocattolaia (Anna Foglietta) i cui affari non vanno per niente bene. L’incontro con Trip cambia le loro vite e grazie a lui il business di giocattoli ha finalmente una svolta positiva. Ma proprio quando le cose sembrano andare per il verso giusto arriva un imprenditore senza scrupoli (Claudio Santamaria) a metter loro i bastoni tra le ruote.

Per fare il cattivo in un film per famiglie e bambini, “ho tolto tutte le parolacce”, ha detto Claudio Santamaria. “Non sono proprio un bel ragazzo, sembra che mi sono sputato addosso da solo. Ci siamo divertiti molto a costruire il personaggio, e l’ambientazione in un paesino vicino Roma mi ha fatto venire in mente che potevo farlo parlare in ciociaro. Mi sono fatto aiutare da un’amica attrice che mi ha registrato l’audio di tutte le mie battute con quell’accento. Il primo cattivo ciociaro della storia. Poi mi sono lasciato spazio per improvvisare, ma l’abbiamo costruito partendo dalla confezione: trucco, capelli, costumi, unghie lunghe. Lui vuole emergere sugli altri, arricchirsi. Ogni tanto si dispera se non ci riesce e con i registi abbiamo voluto che reagisse come in una tragedia, con lacrime vere”.

Madre amorevole e personaggio solare, Anna Foglietta rappresenta in pieno lo spirito natalizio, sullo schermo come nella realtà. “Quando vedo addobbi per me è speciale, mi ricorda in momenti magici vissuti nella mia infanzia, per fortuna felice. Mi emoziono. Di questi tempi è particolarmente importante una sospensione da quanto accade intorno, così difficile da accettare, per immergerci in un mondo magico. Proponiamo un Natale anche etico, con valori e sentimenti magari fuori moda. Ivana crede ancora in un mondo di buone azioni, in cui si fanno le cose per bene. Credo sia un valore assoluto dell’umanità. Ce ne fossero di Ivana”.

Scopri Prime Video

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo