News Serie TV

Stranger Things 5, David Harbour è pronto a girare: "Lavoreremo il più velocemente possibile"

51

Terminato lo sciopero degli attori, l'interprete di Jim Hopper è tornato a parlare dello stato dei lavori della stagione finale della serie Netflix.

Stranger Things 5, David Harbour è pronto a girare: "Lavoreremo il più velocemente possibile"

Non è un mistero che, terminati gli scioperi di attori e sceneggiatori che hanno paralizzato per lunghi 6 mesi Hollywood, la priorità assoluta di Netflix resta la stagione finale di Stranger Things. Finalmente, anche gli attori possono pubblicizzare il loro lavoro e parlare dei progetti in cui si apprestano a tornare. Non ha perso tempo, allora, David Harbour che all'evento BoxLunch Holiday Gala ha parlato con i giornalisti manifestando tutto il suo entusiasmo per il suo ritorno nei panni di Jim Hopper e assicurando che tutti hanno interesse ad accelerare i lavori affinché la quinta e attesissima stagione possa arrivare su Netflix il prima possibile. "Mi sento come un cavallo pronto a partire mentre i cancelli si stanno per aprire", ha dichiarato l'attore a The Hollywood Reporter usando un'efficace metafora.

Stranger Things 5: David Harbour è impaziente di tornare nei panni di Hopper

Harbour ha confermato che tornerà sul set di Stranger Things molto presto. "Adoro quello show e amo così tanto il personaggio [di Jim Hopper]; è l'ultima stagione e non vedo l'ora di tuffarmi con tutto il cuore nella storia di questo ragazzo che, certamente dal punto di vista della carriera, ha fatto un'enorme differenza nella mia vita ma personalmente, è stato il personaggio del cinema e della TV che ho ho amato di più, di cui mi sono innamorato", ha detto l'attore ai microfoni di The Hollywood Reporter. C'è molta voglia di lavorare e di farlo "il più duramente e volcemente possibile", ha aggiunto, perché "so quanto la gente ami questo show, tanto quanto noi e non vede l'ora di scoprire cosa succederà dopo. È qualcosa di davvero emozionante. Le sceneggiature sono fantastiche".

Leggi anche Stranger Things 5: Svelata la prima scena della stagione finale

Le difficoltà dello sciopero

La produzione della quinta e ultima stagione di Stranger Things è stata ritardata a partire da maggio a causa dello sciopero degli sceneggiatori. In quell'occasione gli ideatori della serie, Matt e Ross Duffer, avevano dichiarato: "La scrittura non si ferma quando iniziano le riprese. Anche se siamo entusiasti di avviare la produzione con il nostro fantastico cast e la troupe, non è possibile durante questo sciopero. Speriamo che venga raggiunto presto un accordo equo in modo da poter tornare tutti al lavoro. Fino ad allora, passo e chiudo". Adesso che sceneggiatori e attori hanno raggiunto un accordo con i produttori, Harbour ha ammesso che lo sciopero è stato davvero duro per lui. "Penso che ci sia una parte di me che psichicamente elabora il mondo attraverso il mio lavoro, attraverso la recitazione; Lo adoro così tanto e non sono stato in grado di farlo e la cosa mi stava facendo impazzire", ha spiegato l'interprete di Hopper che, in una precedente occasione, aveva anche manifestato la volontà di dedicarsi maggiormente al cinema terminata la fortunata esperienza di Stranger Things.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista professionista
  • Appassionata di Serie TV e telespettatrice critica e curiosa
Suggerisci una correzione per l'articolo