News Serie TV

La regina degli scacchi è una storia vera? Ecco a chi è ispirata la miniserie Netflix

108

Quanto c'è di vero nell'avvincente drama con Anya Taylor-Joy nei panni della campionessa di scacchi Beth Harmon? Qualcosa: ecco cosa sappiamo.

La regina degli scacchi è una storia vera? Ecco a chi è ispirata la miniserie Netflix

La storia di Beth Harmon raccontata ne La regina degli scacchi, la nuova miniserie disponibile in streaming su Netflix, continua ad appassionare gli spettatori che, sempre più numerosi, stanno scegliendo di immergersi nei sette episodi del drama con una sorprendente Anya Taylor-Joy. La sua interpretazione di una giovane orfana alle prese con la tossicodipendenza che riesce a farsi strada nel mondo prettamente maschile delle competizioni di scacchi, ha spinto molte persone a chiedersi se quella di Beth sia una storia vera. Sappiamo che la miniserie si basa sul romanzo del 1983 The Queen's Gambit scritto da Walter Tevis quindi la domanda da cui partire è: cosa o chi ha ispirato il libro da cui la serie è tratta?

La regina degli scacchi: Su cosa si basa la miniserie

Chi si domanda se Beth Harmon sia un personaggio realmente esistito rimarrà deluso, visto che la protagonista della miniserie è frutto della fantasia dell'autore del romanzo Walter Tevis. Eppure qualcosa di vero, nella serie, c'è. Tevis, infatti, morto solo un anno dopo la pubblicazione del romanzo, era un grande appassionato di scacchi e giocava a livello professionistico. La storia di Beth, quindi, trae ispirazione dalle sue stesse esperienze di vita. Al New York Times lo scrittore aveva confidato che, da giovane, gli erano stati somministrati molti farmaci a causa di una cardiopatia diagnosticata. Anche la storia della tossicodipendenza di Beth, dunque, è in qualche modo autobiografica. "Scrivere su di lei è stato catartico. C'era un po' di dolore. Ho fantasticato molto mentre scrivevo quella parte della storia. Ma artisticamente, non mi permettevo di essere auto-indulgente", aveva dichiarato Tevis. Perché allora scegliere una protagonista donna? L'autore aveva definito la sua opera "un tributo alle donne intelligenti". "Mi piace Beth per il suo coraggio e la sua intelligenza. In passato, molte donne hanno dovuto nascondere il loro cervello, ma non oggi", aveva osservato.

La regina degli scacchi

Le partite di scacchi della serie sono reali

Beth sarà anche un personaggio immaginario ma le partite di scacchi che si vedono nella miniserie non lo sono. Sempre il New York Times ha osservato che tutte le mosse fatte da Beth si basano su quelle di competizioni reali. La partita in cui Beth sconfigge Harry Beltik ottenendo il titolo di campionessa del Kentucky, per esempio, è una famosa partita giocata nel 1955 a Riga, in Lettonia. Allo stesso modo l'epica partita in cui Beth affronta il campione russo Vasily Borgov è stata giocata realmente a Biel, in Svizzera nel 1993. Per garantire queste verosimiglianze, ha lavorato come consulente della serie il campione di scacchi Bruce Pandolfini, considerato il più grande maestro di scacchi negli Stati Uniti. Per l'occasione, è stato interpellato anche l'ex bambino prodigio Garry Kasparov che proprio negli anni della Guerra Fredda vinse diversi tornei.
E sebbene il personaggio di Beth sia in realtà parzialmente ispirato alla storia del suo autore, un uomo, non vuole dire che non esistano molte campionesse di scacchi nella vita reale. Il sito della Federazione Internazionale degli Scacchi riporta che sono ben 37 le giocatrici ad aver ottenuto il titolo di Grande maestro internazionale, il più alto riconoscimento che possa essere attribuito ad un giocatore. Per loro, come per tutte le giovani appassionate che si approcciano a questo sport per la prima volta, la storia di Beth Harmon non può che essere d'ispirazione.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista professionista
  • Appassionata di Serie TV e telespettatrice critica e curiosa
Suggerisci una correzione per l'articolo