Recensione Locke & Key: Netflix ha trovato il suo nuovo Stranger Things?

01 febbraio 2020
4 di 5
76

La nuova serie tv in streaming su Netflix dal 7 febbraio. Nel frattempo, tutto quello che c'è da sapere e la nostra recensione.

Recensione Locke & Key: Netflix ha trovato il suo nuovo Stranger Things?

Solitamente, girare la chiave e attraversare la porta è un attimo. Ma cosa fare quando dall'altra parte potrebbero esserci cose terrificanti, o insolite, o - con un po' di fortuna - meravigliose? Per quanto la premessa possa sembrare semplice, in Locke & Key, la nuova serie di Netflix disponibile in streaming dal 7 febbraio, il divertimento è assicurato. Dopo un numero non indifferente di tentativi mai andati a buon fine, l'adattamento dell'omonimo fumetto di Joe Hill vede finalmente la luce - o meglio, il buio. E, a guardarlo bene, viene da chiedersi cosa abbia portato gli altri a rinunciarvi. Hill non necessità di presentazioni e la sua è ancora una volta una storia sorprendente e incredibilmente appassionante. È vero, anche difficile da portare alla vita per quanto fantasiosa. Ad esserci riuscito, alla fine, è stato un altro "pezzo grosso" dell'intrattenimento, lo sceneggiatore e produttore esecutivo Carlton Cuse, che dopo l'enorme successo di Lost è quasi definitivamente passato al lato oscuro portando in tv eccellenze come Bates Motel e The Strain. È bastato fare delle scelte, ingegnarsi, lì dove non era possibile trasporre fedelmente la visione senza freni dell'autore, perfettamente illustrata da Gabriel Rodríguez. Il risultato, per tutte le ragioni che definiremo nel corso di questa recensione, è una serie che ha i numeri per essere il prossimo, grande successo del servizio di video in streaming. Prima, però, un po' di storia.

Locke & Key prima di Netflix: Una storia quasi infinita

Pubblicato dalla statunitense IDW Publishing a partire dal 2008, Locke & Key ha una lunga storia di - permetteteci l'espressione - porte sbattute in faccia. Era il lontano settembre del 2010 quando FOX ne annunciò per prima l'adattamento. A sobbarcarsi l'enorme sfida di tradurre l'avventura dei Locke in immagini "vere" furono i co-ideatori di Fringe Alex Kurtzman e Roberto Orci, insieme allo sceneggiatore di Terminator: The Sarah Connor Chronicles Josh Friedman. Un ottimo team, che pare riuscì a produrre un buon pilot a giudicare dal trailer che, insolitamente, fu diffuso prima del possibile ordine, come a voler incoraggiare i fan a incoraggiare a loro volta la rete. Nulla da fare. Pare che l'adattamento si contendesse un posto con Alcatraz e che l'allora presidente della FOX Kevin Reilly preferì quest'ultima, non solo perché di J.J. Abrams ma anche perché preoccupato che il tono horror di Locke & Key e la sua pesante storia emotiva su una famiglia segnata da una terribile tragedia potesse non piacere al pubblico generalista. Ad appendere i panni dei Locke al chiodo furono in quell'occasione Miranda Otto (Le terrificanti avventure di Sabrina) e, nel ruolo dei figli del suo personaggio, Jesse McCartney, Sarah Bolger e Skylar Gaertner.

Locke & Key

Mentre l'anno successivo Alcatraz fu cancellata dopo una sola stagione, nel disperato tentativo di trovare all'adattamento una nuova casa, i produttori presero l'inedita decisione di proiettare il pilot al Comic-Con di San Diego, dove l'eventuale buona accoglienza del pubblico avrebbe potuto fare la differenza. Tuttavia, furono fermati dallo studio, che in quella realizzazione aveva investito 10 milioni di dollari, una cifra impressionante per l'epoca e per una rete broadcast (un episodio dell'ultima stagione de Il Trono di Spade ne ha richiesti ad esempio 15). Fece ugualmente un timido passo avanti Syfy, ma la dirigenza si rese conto che l'ex pilota della FOX non rispondeva all'estetica della tv via cavo e che il progetto richiedeva troppi cambiamenti significativi. Passarono cinque anni e nel mentre il tentativo fallito di Kurtzman e Orci di convince Universal a farne un film prima che, nella primavera del 2016, IDW e Hill annunciassero di essere al lavoro su un nuovo adattamento per la tv, stavolta scritto da quest'ultimo. Alcuni mesi dopo, Cuse si unì al progetto e la britannica Frances O'Connor (Mr Selfridge) venne scelta come protagonista, insieme con Jack Mulhern e gli attori di It Megan Charpentier e Jackson Robert Scott. Ad acquistarlo, solo due anni più tardi, fu la piattaforma streaming Hulu, che sebbene elogiò i risultati raggiunti nel secondo pilot, in seguito all'arrivo del nuovo AD Randy Freer preferì non procedere con l'ordine. Infine, quattro mesi più tardi, nel luglio del 2018, Netflix annunciò di aver raccolto la serie e di avere ordinato una prima stagione di 10 episodi.

La storia di Locke & Key: Un nuovo inizio in una casa maledetta

Un mix avvincente di horror e soprannaturale, come se The Haunting incontrasse Stranger Things, Locke & Key raccolta la storia di una famiglia colpita da un evento tragico e inaspettato: un sanguinoso massacro che, in circostanze poco chiare, ha lasciato senza vita il proprio punto di riferimento, Rendell Locke. Addolorati e disorientati, sua moglie Nina (ora interpretata dall'ex star di Scandal Darby Stanchfield) e i figli Tyler (Connor Jessup, American Crime), Kinsey (Emilia Jones) e il più piccolo Bode (Jackson Robert Scott, l'unico confermato del precedente cast) si trasferiscono nel Massachusetts, nell'antica e disabitata tenuta di famiglia, nel tentativo di cominciare una nuova vita. I ragazzi, in realtà, non sono entusiasti all'idea di frequentare una nuova scuola, ma cominciano loro malgrado a ritagliarsi uno spazio mentre avvenimenti sorprendenti e inquietanti cominciano ad accadere tra le mura di casa.

Locke & Key

Il primo ad accorgersene è Bode, un ragazzino curioso che, dopo aver trovano una strana chiave e udito un'ancora più strana voce in un pozzo, scopre che le molte porte di Keyhouse, ciascuna con la propria chiave magica, sono una sorta di portali verso strane realtà, come la testa dello stesso Bode, o capaci di conferire abilità incredibili, come volare. Non solo tutti i Locke ne vengono quasi subito a conoscenza, con uno stupore che cede ben presto il posto alla paura. Comprendono altrettanto in fretta che il mistero delle chiavi ha a che fare con la morte di Rendell. Nel frattempo, c'è una folle entità malvagia che vuole impossessarsene, e farà di tutto per riuscirci, nonostante il coraggioso tentativo dei Locke di proteggere la loro eredità.

Locke & Key: Una lunga attesa ricompensata

C'è voluto circa un decennio prima di vedere queste storie prendere vita sullo schermo e lo fanno, finalmente, in modo stupendo. Locke & Key è una serie appassionante, una di quelle che su Netflix si consumano avidamente, ansiosi di scoprire cosa succede dopo. Un miscuglio ben gestito di generi - un po' family drama, un po' thriller soprannaturale, un po' mystery, un po' teen drama - che sembra calcare le orme di un grade successo di Netflix, Stranger Things, e sono proprio i suoi interpreti più giovani, un bravissimo Jackson Robert Scott in particolare, a dare le maggiori soddisfazioni. Chi ha letto il fumetto di Hill e Rodriguez noterà senz'altro le differenze (come il potere di alcune chiavi, ad esempio), ma viste le difficoltà che l'adattamento ha riscontrato negli anni a causa del tono della storia, inclusa l'attenzione per tutte quelle cose raccapriccianti e spaventose, quello raggiunto è un buon compromesso, in grado anche di non intimidire chi ha poca dimestichezza con il genere e il franchise; e non è poco. Sebbene pecchi di prevedibilità in qualche passaggio, la storia è tessuta in modo perfetto tra presente e passato, incoraggiando lo spettatore a porsi domande alle quali le risposte arrivano al momento giusto. Convincenti sono anche gli effetti speciali. La fantasia abbonda e sono davvero pochi gli show che oggi riescono in modo altrettanto gratificante a trascinare in mondi tutti loro. Allo stesso tempo, Locke & Key affronta bene temi importanti come la perdita, dei propri cari e dell'innocenza.



  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento